www.viniciocoletti.it > Il Cubo > Cinema

Sito web di Vinicio Coletti

Cinema

In questa pagina cerco di consigliare film, documentari e serie televisive, visibili sui canali televisivi e sulle principali piattaforme di streaming.
Al momento sono coperti i canali tv nazionali italiani, i canali italiani ed esteri visibili via satellite sulla piattaforma Tivusat, nonché i servizi
di streaming Amazon Prime Video, Mediaset Play (ex Infinity), Netflix e RaiPlay.
Quando il mouse viene portato su una riga, o la riga viene toccata (touch), viene mostrato il trailer.
Cliccando su "More", quando presente, si potranno vedere altre scene o video relativi a quello specifico film.

Vinicio Coletti
Dove/QuandoFilmTrailerCommento

18.10.2021

Full Metal Jacket
(1987)

Regia di Stanley Kubrick.
Con Matthew Modine, Arliss Howard, Adam Baldwin, Vincent D'Onofrio, Ronald Lee Ermey
Critica e satira ferocissima del militarismo e dell'attitudine alla guerra del genere umano.
Dall'addestramento oppressivo delle reclute alla sanguinosa guerra in Vietnam, dove comunque si può cantare la marcia di Topolino.
Il film fu candidato agli Oscar e al Golden Globe.

16.10.2021
Rifkin's Festival
(2020)

Regia di Woody Allen.
Con Wallace Shawn, Gina Gershon, Elena Anaya, Louis Garrel, Sergi López.
Un noto ed attempato critico cinematografico americano si reca al Festival di San Sebastian, accompagnato dalla moglie nettamente più giovane.
Sarà l'occasione perché ognuno dei due si infatui di altre persone, mentre il protagonista ha spesso ricordi che si traducono in flashback che sono un omaggio commovente alla storia del cinema.
Film piacevole e divertente, ma che non soddisfa pienamente ed ha, secondo me, il punto debole proprio nel protagonista.
Avrà divertito il regista sapere che il film ha vinto il Premio Feroz 2021, nella categoria "Miglior poster cinematografico".

15.10.2021
Jackie Brown
(1997)

Regia di Quentin Tarantino.
Con Pam Grier, Robert Forster, Samuel L. Jackson, Robert De Niro, Bridget Fonda, Michael Keaton.
Una hostess non giovanissima rimane intrappolata in una storia più grande di lei e cercherà di cavarsela come meglio potrà, dimostrando grande astuzia.
È un giallo molto riuscito e dalla trama intricata, dove non mancano i tratti tipici dei film di Tarantino, dove i personaggi sono sopra le righe ed il caso e gli errori hanno un ruolo quasi più grande delle azioni intenzionali.
Bravissimo Robert De Niro, nei panni di un malavitoso completamente rimbambito.
Robert Forster fu candidato all'Oscar come migliore attore non protagonista (lo meritava) e Samuel L. Jackson è stato premiato come migliore attore protagonista al Festival di Berlino, dove il film fu anche candidato all'Orso d'oro.

12.10.2021
I tre giorni del condor
(Three Days of the Condor)
(1975)

Regia di Sydney Pollack.
Con Robert Redford, Faye Dunaway, Cliff Robertson, Max von Sydow.
Un agente della CIA, che lavora all'analisi di documenti e libri esteri in un ufficio, esce per pranzo e al ritorno trova tutti i suoi colleghi uccisi.
Scoprirà presto che non tutto è come immaginava e che ci sono molti segreti da scoprire.
Bel thriller che all'epoca ebbe molto meritato successo, ma che oggi sente un po' gli anni, visto che i complotti di cui si parla sembrano ormai giochi da ragazzi, a fronte di quello che è successo nel mondo nel frattempo. La storia rimane comunque godibile, ben recitata e molto divertente.
Il film fu candidato agli Oscar nella categoria miglior montaggio.

10.10.2021
[13+]
Decalogo
(Dekalog)
(1988-1989)

Regia di Krzysztof Kieślowski.
Con Henryk Baranowski, Wojciech Klata, Krystyna Janda, Aleksander Bardini, Daniel Olbrychski, Maria Pakulnis, Adrianna Biedrzyńska, Janusz Gajos, Mirosław Baka, Krzysztof Globisz, Grażyna Szapołowska, Olaf Lubaszenko, Maja Barełkowska, Maria Kościałkowska, Teresa Marczewska, Piotr Machalica, Ewa Błaszczyk, Zbigniew Zamachowski, Jerzy Stuhr.
Nel 1988 Kieślowski iniziò a realizzare per la televisione polacca una serie di dieci film, ognuno dedicato ad un comandamento della religione cristiana. E oggi Prime Video li ripropone proprio come una serie tv, ante litteram.
Non si pensi però a film teologici o pieni di religiosi che discutono dell'aldilà. Il comandamento è lo spunto per raccontare una storia, da cui emergono sempre i diversi comportamenti di cui sono capaci gli esseri umani. Iniziano tutti sottotono, ma ad un certo punto, nei dialoghi, emerge qualche verità sconcertante.
Il mio preferito è il primo, anche perché c'entrano qualcosa i computer, e forse il meno riuscito, anche se divertente, è il decimo, che è in sostanza la storia di due cretini.
Primo premio al Festival di San Sebastián, premio FIPRESCI al Festival di Venezia e vari altri premi.

08.10.2021
Roma
(2018)

Regia di Alfonso Cuarón.
Con Yalitza Aparicio, Marina de Tavira, Daniela Demesa, Diego Cortina Autrey, Carlos Peralta, Marco Graf, Verónica García, Jorge Antonio Guerrero, Nancy García García, Fernando Grediaga.
More
Diciamo subito che qui la capitale italiana non c'entra nulla, visto che il titolo si riferisce ad un quartiere di Città del Messico chiamato Colonia Roma, dove la storia si svolge, tra il 1970 e il 1971.
La protagonista è Cleo, una domestica di umili origini che lavora presso una famiglia della media borghesia, composta da un padre quasi sempre assente per lavoro, una madre colta ma che fa la casalinga e quattro bambini molto vivaci, nonché la loro nonna materna e un'altra domestica.
Gli eventi sono i semplici ma toccanti eventi di ogni vita, ma qui ciò che conta è lo stile del racconto. Il formato largo, i campi ampi ed i lunghi piani sequenza indicano la volontà del regista di quasi sparire di fronte alla realtà, filmandola in modo neutro ed oggettivo, mentre la bellissima fotografia in bianco e nero accentua la poesia del racconto e il suo essere memoria di eventi personali.
Come ho infatti scoperto solo dopo la visione del film, Cuarón ha ricostruito nei minimi dettagli la casa e il quartiere della sua infanzia, compiendo un lavoro quasi maniacale di rievocazione dei ricordi sopiti, comprendendo in questo il paesaggio sonoro di ogni scena, particolarmente ricco e dettagliato.
Non c'è nulla di inventato quindi, né negli eventi della sua famiglia, né in quelli che sconvolsero il Messico in quegli anni.
È impossibile non essere coinvolti emotivamente da questo film e non essere colpiti dalla sua nitida bellezza, sia visiva che sonora. Non c'è alcun dubbio: siamo di fronte ad un capolavoro assoluto.
Il film ha vinto molti premi, tra cui il Leone d'Oro al Festival di Venezia e tre premi Oscar, come migliore film straniero, per la migliore regia e per la migliore fotografia.
Consiglio anche la visione successiva, sempre su Netflix, di "Roma: la genesi del film", un documentario del 2020 dove Cuarón racconta molti dettagli della realizzazione di "Roma", che ci permettono di capire ancora meglio come questo non sia un film come tutti gli altri, ma uno che resterà nella storia del cinema.

06.10.2021
ID:A
(2011)

Regia di Christian E. Christiansen.
Con Tuva Novotny, Flemming Enevold, Carsten Bjørnlund, Arnaud Binard.
Una donna si sveglia in un fiume in Francia, con una borsa contenente molto denaro. Ha perso totalmente la memoria e non sa più chi è e da dove viene.
Si fa aiutare da gente del posto e pian piano ricostruisce la sua vita, scoprendo delle orribili verità.

04.10.2021
[14+]
Napoli Velata
(2017)

Regia di Ferzan Özpetek.
Con Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Borghi, Anna Bonaiuto, Peppe Barra, Biagio Forestieri, Lina Sastri, Isabella Ferrari, Luisa Ranieri.
Una donna conosce un uomo ad una festa della Napoli bene e trascorre con lui una notte d'amore.
Quello che succederà poi, sconvolgerà la sua vita.
La protagonista, Adriana, è interpretata dalla bravissima Giovanna Mezzogiorno, in un film che ci fa respirare l'atmosfera napoletana ed è anche un giallo di cui gli spettatori più attenti troveranno la soluzione.
Grande come sempre l'empatia del regista per i suoi personaggi e per l'animo femminile.
Nastro d'argento per la migliore fotografia e David di Donatello alla fotografia e alla scenografia.

02.10.2021
[7+]
Taxi Teheran
(2015)

Regia di Jafar Panahi.
Con Jafar Panahi, Hana Saeid.
More
Jafar Panahi è un apprezzato regista iraniano, noto soprattutto per la sensibilità con cui affronta i temi dell'infanzia e della povertà.
Pur senza prendere mai esplicite posizioni politiche, fu preso di mira dalle autorità iraniane, insieme a parenti ed amici, e fu condannato a 6 anni di prigione e a non girare film per 20 anni.
Fu subito presentato appello e nel frattempo rimase in libertà. Dopo tanti anni non so com'è andata a finire, ma, nonostante il divieto di realizzare film, Panahi ne ha fatto diversi, tutti girati in clandestinità ed esportati di nascosto. Con essi ha anche vinto diversi premi, tra cui l'Orso d'Oro al festival di Berlino 2016 di Taxi Teheran.
Qui Panahi si improvvisa tassista e riprende passanti e conoscenti, nonché la sua vivace nipotina Hana.
Ne risulta un commovente caleidoscopio che ci fa capire meglio la città, i suoi abitanti ed i suoi governanti.

30.09.2021
[14+]
Sky Rojo
(2021)

Serie ideata da Álex Pina e Esther Martínez Lobato.
Regia di Jesús Colmenar, Óscar Pedraza, David Victori, Albert Pintó, Javier Quintas, Eduardo Chapero-Jackson.
Con Verónica Sánchez, Lali Espósito, Yany Prado, Miguel Ángel Silvestre, Asier Etxeandia, Enric Auquer.
Serie spagnola in 2 stagioni da 8 episodi, ognuno lungo in media 25 minuti. Nel 2022 uscirà la terza ed ultima stagione, con 8 nuovi episodi. È stata realizzata nel 2020 in piena emergenza Covid ed è per questo, credo, che è stata girata nelle Isole Canarie, per lo più in capannoni isolati e strade deserte.
Le protagoniste sono tre prostitute che lavorano in un locale notturno e sono teoricamente libere, visto che in Spagna la prostituzione è di fatto legalizzata, ma in realtà sottomesse e sfruttate in modo brutale da Romeo, un prosseneta che si dà arie da piacione, e dai suoi sgherri. Quindi un primo livello di lettura della serie è dato dalla denuncia del sistema spagnolo della prostituzione legalizzata e della prostituzione in generale. Gli autori ci fanno immedesimare nel lavoro delle donne che vendono il proprio corpo, cercando di farci percepire tutto lo squallore che ne deriva.
Su iniziativa di una di loro, Coral, interpretata dalla bravissima Verónica Sánchez, che abbiamo già ammirato nel Molo Rosso (El Embarcadero), le tre ragazze si ribellano e fuggono, il che innescherà una serie di eventi da film d'azione, con anche un po' di pulp, solidarietà femminile e umorismo macabro.
Non vale la pena analizzare le numerose incongruenze della trama, la serie va presa per quello che è e risulta scoppiettante e divertente.
Su RAI 2
22/29 settembre
6/13 ottobre

28.09.2021
L'ispettore Coliandro - stagione 8
(2021)

Serie ideata da Carlo Lucarelli.
Regia dei Manetti Bros. e Milena Cocozza.
Con Giampaolo Morelli, Paolo Sassanelli, Caterina Silva, Benedetta Cimatti, Alessandro Rossi, Veronika Logan, Luisella Notari.
Torniamo a parlare di Coliandro, semplicemente perché è stata realizzata l'ottava stagione, costituita da 4 episodi che sono stati e saranno trasmessi su Rai 2 il 22 e 29 settembre e poi il 6 e 13 ottobre 2021, con inizio intorno alle 21.15.
Ma fin da circa il 10 settembre tutti i nuovi episodi sono disponibili su RaiPlay, per cui possiamo vederli subito ed a qualsiasi orario ci piaccia.
Io li ho visti tutti e la cosa più bella è che in questi veri e propri film lo stile è rimasto lo stesso di sempre, come pure i principali attori e la colonna sonora. E, come sempre, le storie sono verosimili ma allo stesso tempo surreali, drammatiche ma anche comiche.
Un vero classico della televisione italiana, che consiglio caldamente di seguire.
Gli episodi più belli di questa stagione, a mio avviso, sono il primo e il quarto.

26.09.2021
[18+]
Amores Perros
(2000)

Regia di Alejandro González Iñárritu.
Con Gael García Bernal, Álvaro Guerrero, Goya Toledo, Vanessa Bauche, Emilio Echevarría, Jorge Salinas, Marco Pérez, Rodrigo Murray, Humberto Busto.
In una Città del Messico divisa tra ricchezza estrema e povertà, ma unificata dal degrado morale, tre storie drammatiche si intersecano e si affiancano, fino al finale sempre tragico.
Il titolo significa più o meno "amori disgraziati", ma c'è un doppiosenso, perché ogni storia ha anche come protagonisti apparentemente secondari i cani (perros, in spagnolo), in tutte le loro possibili incarnazioni, dal cane soprammobile a quello da combattimento, da quello di famiglia al vagabondo. Ed è proprio per amore di un cane che ognuno finirà in rovina, il che rende le storie anche un po' surreali.
Il film ha ricevuto vari premi e fu candidato agli Oscar come migliore film straniero.
Disponibile solo in italiano.

23.09.2021
Murder Mistery
(2019)

Regia di Kyle Newacheck.
Con Jennifer Aniston, Adam Sandler, Luke Evans, Gemma Arterton, Luis Gerardo Mendez, Shiori Kutsuna.
Dico subito che sono di parte, perché qualsiasi cosa faccia Jennifer Aniston a me piace.
Qui è una parrucchiera di New York, moglie di un poliziotto di scarso successo. Essi si concedono finalmente una bella vacanza in Europa e finiscono sullo yacht di un miliardario, dove ne succederanno di tutti i colori.
Intendiamoci, non stiamo parlando di un capolavoro, ma la storia è divertente e scorre fluida, con atmosfere un po' alla Agatha Christie, o forse più Hercule Poirot, con l'aggiunta di inseguimenti, sparatorie e tanto umorismo macabro. Da notare che la parte finale della storia è ambientata in Italia.
Insomma, a me è piaciuto, gli attori sono tutti bravi e Jennifer è bravissima.

13.06.2021
Parkland
(2013)

Regia di Peter Landesman.
Con Paul Giamatti, Billy Bob Thornton, Ron Livingston, Zac Efron, James Badge Dale, Jacki Weaver, Jeremy Strong.
Il film fu presentato al Festival di Venezia nel cinquantesimo anniversario dell'omicidio di John Fitzgerald Kennedy ed il titolo è il nome dell'ospedale di Dallas in cui fu portato il presidente, dopo essere stato ferito da colpi d'arma da fuoco.
E' una ricostruzione ben fatta e commovente, ma purtroppo anche abbastanza piatta. Non è che ogni film sull'argomento debba per forza essere complottista, ma qui abbiamo la semplice cronaca di quei giorni, quale potrebbe essere facilmente desunta dai giornali e notiziari dell'epoca.
Come unica dritta, ci viene mostrata la distruzione del fascicolo su Oswald, fatta da parte di agenti dello FBI, per paura di essere accusati di negligenza. Ma anche questa è una storia ben nota, venuta fuori nei processi successivi, come è arcinota la storia della ripresa in 8 millimetri della scena dell'omicidio, fatta da Abraham Zapruder.
Quanto alle reazioni dei vari personaggi, sono molto umane ma anche abbastanza stereotipate e da Jacqueline non sentiamo profferire una sola parola.
Insomma, un bell'omaggio a Kennedy, ma alla fine si rimane un po' delusi.
Disponibile doppiato in italiano.

11.06.2021

Fino al 30/06/2021
La trattativa
(2014)

Regia di Sabina Guzzanti.
Con Sabina Guzzanti, Enzo Lombardo, Sabino Civilleri, Filippo Luna, Maurizio Bologna, Nicola Pannelli, Claudio Castrogiovanni, Ninni Bruschetta.
Film documentario, dove si ricostruiscono gli eventi dei primi anni '90, quando, dopo la fine della guerra fredda, cambiarono tutti gli equilibri in Italia, sia quelli istituzionali che quelli di tipo criminale, con la guerra della malavita organizzata contro lo stato e la nascita di nuovi partiti politici.
Molto ben fatto e sicuramente da vedere.

06.06.2021
[18+]
Crisi in sei scene
(Crisis in Six Scenes)
(2016)

Serie ideata e diretta da Woody Allen.
Con Woody Allen, Elaine May, Miley Cyrus, John Magaro, Rachel Brosnahan.
Miniserie d'autore, ideata, diretta e interpretata da Woody Allen, per una sola stagione di sei episodi abbastanza brevi.
S. J. Munsinger è uno scrittore non molto famoso che tutti confondono con Salinger e con un passato anche da pubblicitario. Siamo nel 1974 e il protagonista conduce una vita abitudinaria in una villetta, con la moglie che fa, con poco successo, la consulente matrimoniale. Gli sconvolgimenti sociali dell'epoca si affacciano appena attraverso i notiziari tv, quando un giorno arriva una ragazza in fuga e tutte le abitudini saranno sconvolte.
Allen riesce a mettere insieme una serie di situazioni assolutamente divertenti, ironiche, ilari, come è suo solito, e in qualcuna ho dovuto mettere in pausa il video perché ridevo troppo... Inutile dire che consiglio a tutti la visione.
Disponibile anche doppiato in italiano.

02.06.2021
[7+]
L'uomo che uccise Don Chisciotte
(The Man Who Killed Don Quixote)
(2018)

Regia di Terry Gilliam.
Con Adam Driver, Jonathan Pryce, Joana Ribeiro, Olga Kurylenko, Jordi Mollà, Paloma Bloyd, Eva Basteiro-Bertoli.
Un regista americano si reca nella Spagna di oggi, per girare, tra mille dubbi, un film dedicato alla figura di Don Chisciotte della Mancia, dall'omonimo celebre romanzo di Miguel de Cervantes. Ritrova per caso un suo precedente film sull'argomento e anche il suo protagonista, un vecchio calzolaio che nel frattempo è impazzito e crede di essere davvero Don Chisciotte.
Il film gioca così tra due o più piani della realtà e la cosa affascinante è che ogni episodio di oggi, con il calzolaio impazzito, è in realtà una citazione molto dettagliata di un episodio del romanzo di Cervantes, dove tra l'altro il protagonista era pazzo anche lui.
Le cose positive finiscono però qui, perché non mi è piaciuta molto la scelta del protagonista e perché tutto il film pecca di eccessiva frammentazione e frequenti forzature. Ma se avete letto e amato il romanzo, non potete non vedere questo film, pur con tutti i suoi limiti.

20.05.2021
L'ispettore Coliandro
(2006-2018)

Serie ideata da Carlo Lucarelli.
Regia dei Manetti Bros.
Con Giampaolo Morelli, Paolo Sassanelli, Caterina Silva, Benedetta Cimatti, Giuseppe Soleri, Alessandro Rossi, Veronika Logan, Luisella Notari, Massimiliano Bruno.
Serie televisiva italiana in 7 stagioni, per 30 episodi complessivi da circa 1h40m ognuno. La serie, dove ogni episodio è una storia completa, un vero e proprio film, è ambientata a Bologna e Coliandro si mostra come un poliziotto duro, rude e poco rispettoso degli altri, infatuato dell'ispettore Callaghan e delle armi. In realtà è un tenerone che non riesce a stare lontano dai guai e dai malintesi e che quando risolve un caso è più per fortuna che per le sue capacità.
Molto bella l'ambientazione italiana e molto ironiche tutte le storie, che comunque si ispirano a fatti verosimili, come il traffico di droga, le mafie italiane ed estere, la criminalità informatica e via dicendo.
Davvero molto divertente da seguire, tanto che, senza crederci molto, spero venga realizzata qualche nuova stagione.

18.05.2021
Omniscient
(Onisciente)
(2020)

Serie ideata da Pedro Aguilera, Guilherme Freitas, Ludmila Naves, Maria Shu, Thais Fujinaga.
Regia di Júlia Jordí£o.
Con Carla Salle, Guilherme Prates, Jonathan Haagensen, Sandra Corveloni, Luana Tanaka, Marcello Airoldi.
Serie brasiliana di medio livello qualitativo e moderatamente fantascientifica e fantapolitica. Per ora una singola stagione con 6 episodi da circa 45 minuti ognuno.
In una grande città brasiliana (la serie è stata girata a San Paolo) si è finalmente riusciti a controllare la criminalità, grazie a una moltitudine di piccoli droni, grandi come un colibrì, ognuno dei quali segue costantemente una persona e segnala immediatamente eventuali reati. Nina è una programmatrice in tirocinio proprio presso l'azienda che produce i droni, suo padre viene ucciso e curiosamente nessun drone segnala l'omicidio. Cercherà così, insieme a suo fratello, di scoprire cosa si cela dietro la misteriosa vicenda.
Oggi si discute molto su come bilanciare sicurezza e riservatezza e questa serie parla proprio di ciò.
Non c'è doppiaggio italiano, ma la serie può essere vista in lingua orginale, con i sottotitoli in italiano.

16.05.2021
[7+]
Valerian e la città dei mille pianeti
(Valérian et la Cité des mille planètes)
(2017)

Regia di Luc Besson.
Con Dane DeHaan, Cara Delevingne, Clive Owen, Rihanna, Alain Chabat, Mathieu Kassovitz.
In un futuro lontano è stata costruita la grande stazione spaziale Alfa, che conta 30 milioni di abitanti di oltre 5000 specie viventi diverse. Il maggiore Valerian e il sergente Laureline vanno in missione per recuperare un oggetto misterioso, che tutti desiderano.
Tratto dalla serie di fumetti "Valérian et Laureline", il film è vivace, scanzonato, ironico e divertente e permette al regista di scatenare tutta la sua immaginazione visiva, come aveva già fatto nel precedente "Il quinto elemento".

14.05.2021
[13+]
Forza maggiore
(Turist)
(2014)

Regia di Ruben  Östlund.
Con Johannes Bah Kuhnke, Lisa Loven Kongsli, Clara Wettergren, Vincent Wettergren, Brady Corbet, Kristofer Hivju, Fanni Metelius, Karin Myrenberg.
Dramma tutto psicologico, che ci mostra con rigoroso realismo la settimana bianca in Francia di una famiglia svedese. L'episodio di una valanga e il modo con cui ognuno reagisce, innescherà una serie di discussioni e metterà in crisi tutte le certezze e il modo con cui ognuno guarda a se stesso.
Film notevole, che nonostante la semplicità della storia cattura l'attenzione in modo costante. Come è tipico della poetica di  Östlund, tutto si svolge al confine tra natura e cultura, tra gli istinti primordiali e il loro addomesticamento.
Premio della giuria, nella sezione Un Certain Regard, al Festival di Cannes.

12.05.2021
Occupied
(Okkupert)
(2015-2019)

Serie ideata da Jo Nesbø, Erik Skjoldbjærg, Karianne Lund.
Con Henrik Mestad, Eldar Skar, Ane Dahl Torp, Ingeborga Dapkūnaitė, Janne Heltberg, Vegar Hoel, Lisa Loven Kongsli, Selome Emnetu, Ragnhild Gudbrandsen, Alexej Manvelov.
More
Occupied è una serie televisiva norvegese in tre stagioni, di cui le prime due disponibili anche in Italia. Non si sa quando la terza stagione, quella finale, sarà disponibile anche da noi. In tutto sono stati girati 24 episodi da circa 45 minuti ognuno.
La storia si svolge in un futuro tanto prossimo quanto fantapolitico, in cui gli USA sono usciti dalla NATO e un nuovo governo ambientalista in Norvegia decide di chiudere tutte le piattaforme petrolifere, in favore di centrali nucleari a base di torio (una scelta che personalmente considero assurda).
L'Unione Europea è in piena crisi energetica e stringe così un accordo con la Russia, perché questa assista la Norvegia nel riprendere la produzione di petrolio e gas. Truppe e operai russi occupano le piattaforme e l'ambasciatrice russa ad Oslo stringe degli accordi col primo ministro norvegese, che fa di tutto per evitare una guerra che sa di perdere in modo certo. Così pian piano, mentre il governo cerca di gestire la situazione e nasce una resistenza clandestina contro gli occupanti, la morsa diventa sempre più stretta.
Fatte salve le premesse fantastiche iniziali, tutto il racconto si svolge con una logica ferrea, dove ogni persona agisce razionalmente per difendere i propri interessi e quelli del proprio paese. A differenza dei film hollywoodiani, qui il nemico non è descritto come un mostro, ma anzi con tutte le contraddizioni e le pulsioni di cui l'animo umano è capace. Stessa cosa per i politici di ogni paese, dove l'umanità e i sentimenti non servono comunque a mitigare il cinismo e la brutalità delle relazioni internazionali. Ognuno, per quanto ben intenzionato, è fatalmente prigioniero del suo ruolo.
Gli attori sono davvero tutti molto bravi e, anche se la serie può risultare forse noiosa per chi è abituato ad altri tipi di film, risulta invece avvincente e coinvolgente per chi è interessato alla geopolitica e alla politica in genere, anche perché mescola sapientemente eventi personali e istituzionali.
I russi si sono un po' offesi quando uscì questa serie, ma non dovrebbero, perché i suoi significati sono molto più generali. Cosa può fare un paese piccolo e senza alleanze contro una grande potenza? La risposta è sconsolante ma veritiera: nulla. può solo cercare di evitare le conseguenze peggiori di una influenza che è una occupazione di fatto. E questo lo vediamo oggi in molte zone del mondo, come nella storia si è visto proprio in Norvegia con Quisling e in Francia a Vichy, governi che collaborarono entrambi con la Germania nazista, sperando magari sinceramente di ridurre così i danni dell'occupazione. Ma sappiamo che non fu, non è e non sarà mai così: essere una colonia è una cosa orribile per qualunque Paese.

10.05.2021
La via lattea
(La Voie lactée)
(1969)

Regia di Luis Buñuel.
Con Laurent Terzieff, Paul Frankeur, Bernard Verley, Édith Scob, Alain Cuny, Michel Piccoli.
More
Due pellegrini percorrono il Camino de Santiago, il pellegrinaggio a piedi che dalla Francia percorre la Spagna settentrionale, fino alla cattedrale di Santiago de Compostela. Lungo il cammino si imbattono in vari personaggi e situazioni, riguardanti tutti le discussioni teologiche, le eresie, le guerre e i massacri che hanno piagato la religione cristiana fin dalle origini.
Si tratta dunque di un viaggio nello spazio ed allo stesso tempo un viaggio lungo duemila anni di storia, dove ogni citazione biblica o teologica è rigorosamente esatta.
È un capolavoro del cinema surrealista di Luis Buñuel. Disponibile anche in italiano.

08.05.2021
[14+]
Amar
(2017)

Regia di Esteban Crespo.
Con Marí­a Pedraza, Pol Monen, Greta Fernández, Natalia Tena, Nacho Fresneda, Jorge Silvestre, Maria Caballero.
More
Laura è una ragazza molto giovane che sta vivendo un'intensa storia d'amore con Carlos, mentre vive con la madre divorziata e il suo patrigno. La storia è così intensa, che diventerà soggetta a mille tensioni.
Storia in fondo semplice, ma film notevole, per lo stile delle riprese (secondo me siamo in piena Onda Nueva, la nouvelle vague spagnola di inizio secolo), le atmosfere e la bravura degli attori. Tra erotismo, mondo giovanile e disincantata età adulta, il film è pervaso da una melancolia quasi esistenzialista.
La protagonista, Marí­a Pedraza, subito dopo questo film girerà le prime due stagioni della Casa di Carta, dove interpreterà la figlia dell'ambasciatore britannico.
Il film fu candidato in vari festival spagnoli ed è disponibile anche doppiato in italiano.

06.05.2021
[13+]
L'onda
(Die Welle)
(2008)

Regia di Dennis Gansel.
Con Jürgen Vogel, Frederick Lau, Max Riemelt, Jennifer Ulrich, Christiane Paul.
Un professore di liceo deve svolgere una settimana di lezioni su come nasce una dittatura e pensa di coinvolgere i ragazzi simulando con loro i vari meccanismi che consentono di creare un gruppo coeso, che ubbidisce a un capo. Il gruppo nasce e ben presto finisce fuori controllo.
Film molto interessante, che non è solo una riflessione sull'autoritarismo, ma anche sui labili confini tra didattica e manipolazione, un dibattito che va avanti dai tempi di Socrate.

04.05.2021
[14+]
Hasta el cielo
(2020)

Regia di Daniel Calparsoro.
Con Miguel Herrán, Carolina Yuste, Luis Tosar, Asia Ortega, Patricia Vico, Fernando Cayo, César Mateo.
Angel è un ragazzo che vive nella periferia degradata di Madrid, dove conosce una ragazza e poi una banda di rapinatori, a cui si unisce. Fa rapidamente carriera nel mondo del crimine, diventa benestante ed entra in contatto con dei criminali insospettabili. Ma un giorno scoprirà i suoi limiti.
Al film partecipano anche molti rapper spagnoli ed è interessante per l'ambientazione nelle periferie cittadine e la buona recitazione del protagonista, Miguel Herrán, che ha interpretato Rio nella Casa di Carta, da cui proviene anche Fernando Cayo, che lì era il colonnello Tamayo e qui il poliziotto che dà la caccia al protagonista.
È disponibile anche doppiato in italiano.

02.05.2021
[18+]
Io e te
(2012)

Regia di Bernardo Bertolucci.
Con Jacopo Olmo Antinori, Tea Falco, Sonia Bergamasco, Pippo Delbono, Tommaso Ragno, Veronica Lazar.
Un adolescente non vuole andare alla settimana bianca e decide di nascondersi in cantina per tutto il tempo della gita. Qui farà una scoperta inaspettata.
Tratto dall'omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti, questo è l'ultimo film di Bernardo Bertolucci. Al centro delle attenzioni ci sono l'adolescenza e la gioventù ed a bei momenti lirici si alternano eventi meno interessanti, per un'opera che possiamo considerare riuscita solo in parte.

30.04.2021
[13+]
L'ultimo inperatore
(The Last Emperor)
(1987)

Regia di Bernardo Bertolucci.
Con John Lone, Joan Chen, Peter O'Toole, Ying Ruocheng, Ryūichi Sakamoto, Maggie Han, Richard Vuu, Tsou Tijger, Tao Wu.
More
Il film racconta la vita di Pu Yi, ultimo imperatore cinese che fu incoronato da bambino, dai primi del '900 fino alla rivoluzione culturale cinese.
Assistiamo così alla vita di corte, agli sconvolgimenti sociali, alla seconda guerra mondiale, con l'invasione da parte del Giappone e l'arrivo del maoismo, mescolando in modo emozionante gli eventi personali e la grande onda della storia, che tutto travolge.
Un capolavoro assoluto della cinematografia mondiale, che ha avuto ben 9 premi Oscar (film, regia, sceneggiatura, fotografia, scenografia, costumi, montaggio, sonoro e colonna sonora) e poi 4 Golden Globe, 9 David di Donatello e molti altri premi.
Ed è anche uno dei miei film preferiti.

28.04.2021
Novecento
(1975)

Regia di Bernardo Bertolucci.
Con Robert De Niro, Gérard Depardieu, Dominique Sanda, Burt Lancaster, Donald Sutherland, Alida Valli, Stefania Sandrelli, Laura Betti.
Il film segue la storia d'Italia, dall'anno 1900 fino alla fine della seconda guerra mondiale, attraverso le vicende di due amici, uno ricco figlio di un latifondista e l'altro figlio dei suoi contadini. Vediamo così la Belle Époque, il periodo della prima guerra mondiale, gli scioperi dei braccianti agricoli, l'avvento del fascismo e poi la guerra mondiale e la lotta partigiana.
Una grande epopea della durata di 5 ore e 20 minuti, che fu perciò distribuita nei cinema in due parti e che mescola in modo unico le vicende personali dei protagonisti e gli eventi storici, operazione in cui Bernardo Bertolucci va considerato il maestro assoluto.
Il film ha un cast stellare e fa ormai parte della cultura del nostro Paese e forse di tutto il mondo, per cui chi non l'ha ancora visto dovrebbe colmare questa lacuna al più presto.



26.04.2021

More

Questi sono i premi Oscar 2021

Miglior filmNomadland
Migliore registaChloé Zhao (Nomadland)
Miglior attore protagonistaAnthony Hopkins (The Father)
Migliore attrice protagonistaFrances McDormand (Nomadland)
Miglior attore non protagonistaDaniel Kaluuya (Judas and the Black Messiah)
Migliore attrice non protagonistaYoon Yeo-jeong (Minari)
Migliore sceneggiatura originaleEmerald Fennell (Promising Young Woman)
Migliore sceneggiatura non originaleChristopher Hampton e Florian Zeller (The Father)
Migliore film internazionaleAnother Round, di Thomas Vinterberg
Migliore film d'animazioneSoul, di Pete Docter
Migliore fotografiaErik Messerschmidt (Mank)
Miglior montaggioMikkel E. G. Nielsen (Sound of Metal)
Migliore scenografiaDonald Graham Burt e Jan Pascale (Mank)
Migliori costumiAnn Roth (Ma Rainey's Black Bottom)
Migliori trucco e acconciaturaSergio Lopez-Rivera, Mia Neal e Jamika Wilson (Ma Rainey's Black Bottom)
Migliori effetti specialiAndrew Jackson, David Lee, Andrew Lockley e Scott Fisher (Tenet)
Migliore colonna sonoraTrent Reznor, Atticus Ross e Jon Batiste (Soul)
Migliore canzone originaleFight For You, musica di H.E.R. e Dernst Emile II, testo di H.E.R. e Tiara Thomas (Judas and the Black Messiah)
Miglior sonoroNicolas Becker, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc, Carlos Cortés e Phillip Bladh (Sound of Metal)
Migliore documentarioMy Octopus Teacher, di Pippa Ehrlich e James Reed
Miglior cortometraggioTwo Distant Strangers, di Travon Free e Martin Desmond Roe
Migliore cortometraggio documentarioColette, di Anthony Giacchino
Migliore cortometraggio d'animazioneIf Anything Happens I Love You, di Michael Govier e Will McCormack
Sicuramente tutti questi premi sono stati meritati dai rispettivi film, anche se sono un po' deluso per la canzone originale: Fight for You è molto bella e H.E.R. lo è ancora di più, ma secondo me meritava di vincere Speak Now, canzone sulla speranza attiva verso il futuro, e la mia seconda scelta era Húsavik, cantata nei pre Oscar da Molly Sandén nella cittadina costiera omonima, accompagnata da un coro di bambini islandesi, una scena quasi commovente.
I premi a Nomadland erano previsti e putroppo non sono riuscito a vedere il film.
Altra delusione per Chadwick Boseman, ma ci sarà sempre una prossima occasione, giusto Academy?
Questo è stato il primo anno in cui ho cercato di vedere quanti più film possibili tra i candidati e il primo in cui ho seguito la cerimonia in diretta, nottetempo. Divertente.

25.04.2021
Questi sono i premi Oscar 2021 che io assegnerei.
Faccio notare che la scelta è limitata ai film candidati che sono riuscito a vedere nei vari sistemi di streaming, che sono, in ordine alfabetico:
"Borat - Seguito di film cinema", "Da 5 Bloods - Come fratelli", "Elegia americana", "Emma", "Eurovision Song Contest: The Story of Fire Saga", "Il mio amico in fondo al mare", "Il processo ai Chicago 7", "Judas and the Black Messiah", "La tigre bianca", "La vita davanti a sé", "Love and Monsters", "Mank", "Ma Rainey's Black Bottom", "Notizie dal mondo", "Onward - Oltre la magia", "Pieces of a Woman", "Quella notte a Miami...", "Shaun, vita da pecora: Farmageddon - Il film", "Soul", "Sound of Metal", "Tenet", "The Midnight Sky".
Da notare che non sono riuscito a vedere film come "Nomadland" e "Minari", di cui molti parlano bene e che quindi riceveranno sicuramente qualche premio.
In alcune categorie non ho assegnato premi, perché non sono riuscito a vedere più di un film che le riguardasse.
  • Miglior film: Judas and the Black Messiah
  • Miglior attore protagonista: Chadwick Boseman, per Ma Rainey's Black Bottom
  • Migliore attrice protagonista: Vanessa Kirby per Pieces of a Woman
  • Miglior attore non protagonista: Sacha Baron Cohen per Il Processo ai Chicago 7
  • Migliore attrice non protagonista: Maria Bakalova per Borat - Seguito di Film Cinema
  • Migliore sceneggiatura originale: Will Berson, Shaka King, per Judas and the Black Messiah
  • Migliore sceneggiatura non originale: Ramin Bahrani per La Tigre Bianca
  • Migliore film d'animazione: Soul
  • Migliore fotografia: Dariusz Wolski per Notizie dal Mondo
  • Migliore scenografia: Mark Ricker, Karen O'Hara, Diana Stoughton, per Ma Rainey's Black Bottom
  • Migliori costumi: Alexandra Byrne per Emma
  • Migliori trucco e acconciatura: Mark Coulier, Dalia Colli, Francesco Pegoretti, per Pinocchio
  • Migliori effetti speciali: Andrew Jackson, David Lee, Andrew Lockley, Scott Fisher, per Tenet
  • Migliore colonna sonora: Terence Blanchard per Da 5 Bloods
  • Migliore canzone originale: Speak Now, di Leslie Odom Jr. e Sam Ashworth, per Quella notte a Miami...
  • Miglior sonoro: Nicolas Becker, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc, Carlos Cortés, Phillip Bladh, per Sound of Metal
Lo spettacolo inizierà alle 15.15 di Los Angeles, da noi le ore 0.15 del 26 aprile e la cerimonia vera e propria inizierà alle nostre 2.00. Per seguire tutto in Italia, potremo usare i canali Sky Cinema Oscar, Sky Uno e TV8, quest'ultimo in chiaro (canale 8 della tv terrestre).

24.04.2021
Love and Monsters
(2020)

Regia di Michael Matthews.
Con Dylan O'Brien, Jessica Henwick, Dan Ewing, Ariana Greenblatt, Michael Rooker.
Un meteorite si dirige verso la terra e migliaia di missili nucleari vengono usati per distruggerlo, ma la ricaduta chimica e radioattiva sulla terra provoca la mutazione di molti insetti e rettili, che divengono giganteschi. Joel è uno dei pochi sopravvissuti del genere umano e vive in una piccola comunità in un bunker. Decide di raggiungere la sua ex ragazza, che si trova in un altro gruppo, con un avventuroso viaggio attraverso una natura che non è più la stessa di prima.
Questa l'improbabile storia di questo film, che è organizzato come un percorso di formazione ed è adatto solo agli spettatori adolescenti.
Il film è candidato ai prossimi Oscar 2021 nella categoria degli effetti speciali.

23.04.2021
Il mio amico in fondo al mare
(My Octopus Teacher)
(2020)

Regia di Pippa Ehrlich, James Reed.
Con Craig Foster, Tom Foster, il polpo Rosetta, lo squalo Pigiama.
Bel documentario, girato lungo le coste del Sud Africa, che ci mostra l'amicizia che viene a crearsi tra un sub ed un polpo, incontrato per caso in una foresta di alghe.
Questo incredibile animale, dotato di tre cuori, del più grande cervello tra gli invertebrati e di una grande intelligenza, ci mostra quanto sia limitata la visione antropocentrica del mondo. Il protagonista vivrà una strana ma intensa amicizia con questo animale, destinata purtroppo a durare al massimo un anno, che è quanto vive normalmente un polpo.
Il film è candidato ai prossimi Oscar 2021 nella categoria dei documentari.

22.04.2021
[14+]
Eurovision Song Contest - La storia dei Fire Saga
(Eurovision Song Contest: The Story of Fire Saga)
(2020)

Regia di David Dobkin.
Con Will Ferrell, Rachel McAdams, Dan Stevens, Pierce Brosnan, Melissanthi Mahut, Mikael Persbrandt, Demi Lovato.
More
Il film parla di un fittizio gruppo musicale islandese di Húsavik, che cerca di partecipare al famoso Eurovision Song Contest.
I Fire Saga sono un duo, dove lui, Lars, è un bamboccione che lavora come parcheggiatore e sogna da tutta la vita di partecipare a questo festival, mentre Sigrit spera da sempre di diventare la sua ragazza, lavora come insegnante e porta doni alle casette degli elfi, per chiedere loro di essere aiutata. Nonostante siano poco credibili e sconclusionati, nonché costretti dalla popolazione locale ad eseguire sempre la canzone "Jaja Ding Dong", una serie fortuita di eventi li porterà sul palco del festival, a Edimburgo.
Il film è molto divertente e pieno di ironia, riuscendo a cogliere l'aspetto quasi carnevalesco della manifestazione canora, unitamente però all'autentica passione per la musica di tanti giovani che sperano di avere successo.
Diciamo che dopo questo film sarà impossibile guardare quel festival nella stessa maniera e l'orgoglio degli islandesi per i propri musicisti ricorda quello che successe quando Yohanna arrivò al secondo posto all'Eurovision, venendo seguita letteralmente da tutto il Paese.
La canzone originale "Husavik", cantata da Molly Sandén, è candidata ai prossimi Oscar 2021. E in molti pensano che se fosse stata presentata sul serio all'Eurovision, avrebbe vinto 😀

21.04.2021
[7+]
Emma
(2020)

Regia di Autumn de Wilde.
Con Anya Taylor-Joy, Johnny Flynn, Mia Goth, Miranda Hart, Bill Nighy, Josh O'Connor, Callum Turner, Amber Anderson.
Tratto dall'omonimo romanzo di Jane Austen, il film ci mostra la vita agiata e le schermaglie amorose della nobiltà inglese di inizio '800.
Grande interpretazione di Anya Taylor-Joy, che ha girato questo film prima di divenire per tutti la "Regina degli scacchi". In alcune scene recita semplicemente con il movimento degli occhi, non serve neanche che parli.
Il film è candidato agli Oscar 2021 per il trucco e per i costumi, che sono in effetti bellissimi. Peccato non siano state apprezzate anche la protagonista e la fotografia.

20.04.2021
La vita davanti a sé
(2020)

Regia di Edoardo Ponti.
Con Sofia Loren, Ibrahima Gueye, Renato Carpentieri, Diego Iosif Pirvu, Massimiliano Rossi, Abril Zamora, Babak Karimi.
Tratto dal romanzo omonimo di Romain Gary, la storia riguarda Madame Rosa, una ex prostituta dall'animo buono, nonché ebrea sovravvissuta ai campi di sterminio, che si occupa di alcuni bambini abbandonati. Le viene portato Momò, ladruncolo orfano originario del Senegal, e la storia diventerà più complicata.
Il film è carino e si avvale della bella interpretazione di Sofia Loren - ed è anche bravo il giovanissimo protagonista - ma forse ci sono troppe cose: prostituzione, ebraismo, l'Olocausto, un medico molto buono e che forse fa anche altro, un commerciante arabo buonissimo che ci spiega che Victor Hugo dice che "tutto è relativo", una donna transgender che è una mamma perfetta, gli orfani, Napoli, i ladruncoli, lo spaccio di droga e forse persino l'eutanasia...
Il film è candidato agli Oscar per la canzone originale "Io sì", cantata da Laura Pausini e che si sente solo nei titoli di coda.

19.04.2021
[18+]
Judas and the Black Messiah
(2021)

Regia di Shaka King.
Con Daniel Kaluuya, Lakeith Stanfield, Jesse Plemons, Dominique Fishback.
More
Siamo a Chicago nel 1967 e Fred Hampton è un leader locale, giovane e carismatico, del Partito delle Pantere Nere. Organizza l'assistenza ai giovani neri disagiati, creando una struttura per le colazioni dei bambini in età scolare e una clinica per l'assistenza medica gratuita.
Riesce anche a creare la Raimbow Coalition, alleadosi con le bande di quartiere e con i gruppi che difendono gli interessi dei poveri ispanici e bianchi. La sua idea è che se è importante combattere il razzismo, lo è ancora di più agire contro la povertà e lo sfruttamento.
Mentre si avvia a diventare leader nazionale delle Black Panthers, che credevano anche molto nell'uso delle armi per l'autodifesa, Hampton viene individuato come "il prossimo messia nero" dallo FBI di Edgar Hoover, dopo Malcolm X e Martin Luther King. Viene così pagato un infiltrato, perché tradisca come un vero e proprio Giuda.
La cosa interessante è che in tutto ciò non c'è niente di inventato, neanche una virgola, è tutto nei libri di storia, comprese le contraddizioni delle stesse Pantere Nere.
Belle interpretazioni dei due protagonisti, con Daniel Kaluuya che ha già ricevuto il Golden Globe e il premio BAFTA come migliore attore non protagonista.
Il film è candidato a 6 premi nei prossimi Oscar 2021.

18.04.2021
Pieces of a Woman
(2020)

Regia di Kornél Mundruczó.
Con Vanessa Kirby, Shia LaBeouf, Molly Parker, Ellen Bursty.
Una famiglia di Boston, con lei che è in attesa di partorire una bimba. Le cose vanno in modo strano e si cercano le responsabilità, con la famiglia che rischia di non sopravvivere alla tensione. Una storia semplice, dura e toccante, che ha il pregio di essere girata con grande maestria e di avvalersi della interpretazione di Vanessa Kirby, premiata con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile al Festival di Venezia e che è candidata per lo stesso premio ai prossimi Oscar 2021.

17.04.2021
Onward - Oltre la magia
(Onward)
(2020)

Regia di Dan Scanlon.
Film di animazione, candidato anche questo ai prossimi Oscar 2021. Ne ho visti tre e potrei vedere anche gli altri due candidati, ma mi fermo qui, non ce la faccio 😀
Comunque simpatico film anche questo, che ci mostra un mondo dove la magia fa parte della quotidianità e ancora più di un passato che si vuole dimenticare, mentre si va alla ricerca di un padre che è scomparso.
Tra i doppiatori italiani troviamo Sabrina Ferilli e Fabio Volo.

16.04.2021
Elegia americana
(Hillbilly Elegy)
(2020)

Regia di Ron Howard.
Con Gabriel Basso, Amy Adams, Glenn Close, Haley Bennett, Freida Pinto, Bo Hopkins, Owen Asztalos.
Il film ci fa seguire le vicende di un ragazzo che cresce in una famiglia alquanto strana, fatta sostanzialmente di pazzi, tra i quali la madre del protagonista è la più pazza di tutti. Ma dandosi da fare riuscirà a realizzare i suoi desideri, secondo il sogno americano e bla bla bla.
Voglio essere chiaro: cito questo film solo perché è candidato a 2 premi nei prossimi Oscar, dove secondo me non vincerà comunque nulla, ma non è che mi abbia soddisfatto molto... Insomma è venuto proprio male e alcune scene mi sembrano addirittura girate con la GoPro 😀

15.04.2021
[7+]
Soul
(2020)

Regia di Pete Docter, Kemp Powers.
Che succede se un musicista jazz che ha appena ottenuto un ingaggio cade in un tombino?
Questo film di animazione risponde all'annoso quesito che tutti prima o poi ci saremo posti.
Incredibile tecnica di animazione e bella colonna sonora, per un film che ha già ricevuto due Golden Globe e che è candidato a 3 premi nei prossimi Oscar 2021.
Come curiosità, tra i doppiatori italiani ci sono Neri Marcorè, Paola Cortellesi e la pallavolista Paola Egonu.

14.04.2021
Notizie dal mondo
(News of the World)
(2020)

Regia di Paul Greengrass.
Con Tom Hanks, Helena Zengel, Michael Angelo Covino, Elizabeth Marvel, Fred Hechinger.
More
Siamo in Texas poco dopo la fine della guerra civile e un ex capitano dell'esercito confederato si muove tra sperduti villaggi, dove si guadagna da vivere leggendo le notizie dai giornali. Un giorno si imbatte in una bambina di origine tedesca, orfana e cresciuta dagli indiani Kiowa. Tutto cambierà.
Bellissimo film, tratto dall'omonimo romanzo di Paulette Jiles e candidato a 4 premi nei prossimi Oscar 2021, di cui sicuramente merita quello per la fotografia. Gli altri sono la scenografia, il sonoro e la colonna sonora. Mi stupisce che non sia stato candidato anche per Oscar più importanti.

13.04.2021
Shaun vita da pecora: Farmageddon
(A Shaun the Sheep Movie: Farmageddon)
(2019)

Regia di Will Becher, Richard Phelan.
Film di animazione, creato con la tecnica dei modelli reali filmati con il fermo immagine, ovviamente adatto soprattutto ai bambini, ma che diverte anche gli adulti.
Come gli altri film basati sul personaggio della pecora Shaun, la storia è praticamente priva di dialoghi ed è piena di ironia.
Il film è candidato ai prossimi Oscar 2021 come migliore film d'animazione.

11.04.2021
[14+]
La tigre bianca
(The White Tiger)
(2021)

Regia di Ramin Bahrani.
Con Adarsh Gourav, Rajkummar Rao, Priyanka Chopra Jonas, Mahesh Manjrekar, Vijay Maurya.
More
Balram fa parte di una numerosa famiglia indiana e vive in un villaggio facendo il lavapiatti. La zona è dominata da una famiglia ricca e lui riesce a diventare il loro autista.
Emergono quindi tutti i possibili contrasti tra la povertà e la ricchezza, tra l'ignoranza e la cultura, con i miseri destinati a rimanere tali, nonostante tutta la bonomia possibile da parte di alcuni dei padroni. Per uscire da questo stato, si dovrà ricorrere a qualcosa di poco encomiabile. Se la scelta è comprensibile, non è certo raccomandabile e questo è l'unico aspetto del film che mi lascia perplesso.
Film comunque molto bello e che ha cambiato la vita almeno a una persona: il bravissimo protagonista, perfetto per la parte, non è infatti un attore professionista e faceva davvero il lavapiatti.
Il film è candidato ai prossimi Oscar 2021 per la migliore sceneggiatura non originale, visto che è tratto dall'omonimo romanzo di Aravind Ariga. E potrebbe davvero vincere.

09.04.2021
[18+]
Sound of Metal
(2020)

Regia di Darius Marder.
Con Riz Ahmed, Olivia Cooke, Paul Raci, Lauren Ridloff, Mathieu Amalric.
Un batterista gira l'America in camper insieme a una cantante, che è anche la sua ragazza. Fanno concerti di heavy metal, che suonano a tutto volume, e un giorno il batterista inizia ad avere problemi di udito.
Sarà l'inizio di una vera e propria odissea.
Molto ben interpretato dal protagonista, il film è candidato a 6 premi nei prossimi Oscar 2021.

07.04.2021
[14+]
Da 5 Bloods - Come fratelli
(Da 5 Bloods)
(2020)

Regia di Spike Lee.
Con Delroy Lindo, Jonathan Majors, Clarke Peters, Norm Lewis, Isiah Whitlock Jr., Mélanie Thierry, Chadwick Boseman.
More
Cinque ex soldati americani di colore tornano nella giungla del Vietnam vent'anni dopo, per riportare a casa le spoglie di un loro amico caduto; e anche qualcos'altro.
Nel film, candidato agli Oscar 2021 per la colonna sonora, emergono anche vari temi, come la segregazione razziale e le lotte per i diritti civili dei neri, oltre naturalmente alla guerra del Vietnam. Gli afroamericani, 11% della popolazione degli USA, tra i soldati in Vietnam erano il 32%

05.04.2021
[18+]
Quella notte a Miami...
(One Night in Miami...)
(2020)

Regia di Regina King.
Con Kingsley Ben-Adir, Eli Goree, Aldis Hodge, Leslie Odom Jr.
More
Il film, tratto dall'omonima opera teatrale di Kemp Powers, narra dell'incontro, il 25 febbraio del 1964 a Miami, di quattro afroamericani davvero notevoli: Malcolm X, leader nelle lotte per i diritti civili, Cassius Clay, famoso pugile divenuto quella sera campione del mondo, Sam Cooke, notissimo musicista e cantante, e Jim Brown, campione del football americano.
Si discute del futuro degli afroamericani e vediamo, con tanti flaskback, la vita di ognuno di essi.
Disponibile anche doppiato in italiano e realizzato molto bene dalla regista esordiente Regina King, il film è candidato a 3 premi nei prossimi Oscar 2021.

03.04.2021
[14+]
Blue Jasmine
(2013)

Regia di Woody Allen.
Con Cate Blanchett, Sally Hawkins, Alec Baldwin, Bobby Cannavale, Andrew Dice Clay, Peter Sarsgaard.
Jasmine è abituata alla bella vita, con un marito ricco che si occupa di finanza, belle case, feste e amiche eleganti. Poi il marito fallisce e lei perde tutto, così si trasferisce dalla sorella minore, mai prima considerata e non certo benestante. Cercherà con tutte le sue forze di abituarsi a un nuovo stile di vita.
Film piuttosto pessimista, come molti dell'ultimo Allen, dove tutto ciò che può andare male, va male e dove non c'è modo di colmare le distanze tra i ceti.
Premio Oscar, Golden Globe e BAFTA, tutti a Cate Blanchett come migliore attrice protagonista.




01.04.2021
L'ultimo orafo delle parole di pietra
(O último ourives das palavras de pedra)
(2021)

Regia di Fénis Readavec.
Con Amadeu de Almeida Brando, Mélanie Laser, Jean Valjean, Meryl Dostrip, Emma Sharon Pedra, Mitch Roundhead, Rose Freniansson, Vin Methane.
Un umanista laico si scaglia contro la corruzione nella chiesa, tre prostitute fuggono da un bordello perché vogliono girare un film western con Tarantino, due astronauti cercano di raggiungere un pianeta lontano, per convincere i suoi abitanti a non sterminare la Terra con virus mortali ed asteroidi, due americani vanno in Italia per partecipare a una gara di sopravvivenza.
Le quattro storie si mescolano e si completano in modo mirabile, in un film che unisce amore, emozione, sesso, avventura, dramma, fantascienza, commedia, melanconia, umorismo, tristezza e poesia.
Si tratta di un capolavoro assoluto della cinematografia mondiale; dopo questo film, ogni regista si sentirà disoccupato.
Candidato a 18 premi nei prossimi Oscar 2021.

31.03.2021
[14+]
Ma Rainey's Black Bottom
(2020)

Regia di George C. Wolfe.
Con Viola Davis, Chadwick Boseman, Glynn Turman, Colman Domingo, Michael Potts.
More
Il film è ambientato in uno studio di registrazione di Chicago, negli anni '20, dove Ma Rainey, una leggenda del blues, si reca per incidere un album insieme alla sua band. È tratto dalla omonima opera teatrale di August Wilson.
Film notevole per le atmosfere che sa creare e per la performance degli attori, tra cui il bravissimo e compianto Chadwick Boseman. Tra polemiche, musica e discussioni, emergono anche i temi del razzismo e della segregazione sociale.
Il film è candidato a 5 premi nei prossimi Oscar 2021 (25 aprile).

29.03.2021
[13+]
Il concerto
(Le concert)
(2009)

Regia di Radu Mihăileanu.
Con Aleksej Gus'kov, Mélanie Laurent, Dimitri Nazarov, François Berléand, Valeri Barinov.
More
Un bravo direttore d'orchestra di Mosca, ai tempi dell'Unione Sovietica, si rende inviso al regime e finisce a pulire i pavimenti. Intercetta poi per sbaglio una lettera e si organizza con altri musicisti per andare in concerto a Parigi, al posto della vera orchestra del Bol'šoj.
Film divertente ed emozionante, che ha ottenuto il David di Donatello come miglior film dell'Unione Europea e due premi César.

27.03.2021
Le vite degli altri
(Das Leben der Anderen)
(2006)

Regia di Florian Henckel von Donnersmarck.
Con Ulrich Mühe, Sebastian Koch, Martina Gedeck, Ulrich Tukur, Thomas Thieme.
Film ambientato nella Repubblica Democratica Tedesca, la Germania Est, al tempo del regime comunista. Un ufficiale dei servizi sorveglia costantemente uno scrittore, sospettato di contatti con i paesi occidentali. L'agente reagirà in modo imprevisto.
Premio Oscar come migliore film straniero, tre premi EFA al film, alla sceneggiatura ed a Ulrich Mühe, premi César e David di Donatello come miglior film.

25.03.2021
Viaggio in Groenlandia
(Le Voyage au Groenland)
(2016)

Regia di Sébastien Betbeder.
Con Thomas Blanchard, Thomas Scimeca, François Chattot.

Due amici vanno in un villaggio sperduto della Groenlandia, a trovare il padre di uno di essi, che si è lì stabilito da vari anni.
La storia è semplice e lineare, ma quello che conta è che per il tempo del racconto vediamo una realtà molto diversa da quella a cui siamo abituati, fatta di case di legno su palafitte, ghiacci sterminati, giorno senza fine, internet intermittente e lentissimo, caccia all'orso e alla foca. E tanta ospitalità e simpatia da parte degli abitanti locali.
Un simpatico film che mi è piaciuto molto. C'è anche il doppiaggio in italiano.

23.03.2021
[16+]
Mystery Train
(1989)

Regia di Jim Jarmusch.
Con Youki Kudoh, Nagase Masatoshi, Nicoletta Braschi, Joe Strummer, Steve Buscemi, Elizabeth Bracco, Screamin' Jay Hawkins, Cinqué Lee.
More
Film ambientato a Memphis, Tennessee, la città dove Elvis Presley e molti altri musicisti iniziarono la loro carriera.
Due turisti giapponesi arrivano in città; una donna italiana vi passa la notte, in attesa di riportare a Roma la salma del marito; tre balordi si ubriacano e finiscono nei guai. Le tre storie si mescolano e si completano, mentre il fantasma di Elvis appare negli alberghi.
Film affascinante e dalle atmosfere rarefatte, per fortuna disponibile solo in originale con i sottotitoli italiani (altrimenti si sarebbe perso troppo). Premio per il contributo artistico al Festival di Cannes.


21.03.2021
Lo chiamavano Jeeg Robot
(2015)

Regia di Gabriele Mainetti.
Con Claudio Santamaria, Ilenia Pastorelli, Luca Marinelli, Stefano Ambrogi, Maurizio Tesei.
Un ladro si butta nel Tevere per sfuggire alla polizia ed entra in contatto con dei rifiuti radioattivi, che lo trasformeranno in una specie di supereroe di borgata, con tanto di superpoteri. Assume un nome d'arte prendendolo dai fumetti e conosce una ragazza gentile e piena di problemi, mentre la malavita cerca di utilizzarlo.
Film molto originale per il tema, se unito all'ambientazione romana, divertente e inquietante al tempo stesso.
Otto David di Donatello, tre premi ai Nastri d'Argento, quattro premi ai Ciak d'Oro e molti altri premi.

20.03.2021
[13+]
The Square
(2017)

Regia di Ruben àÖstlund.
Con Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Terry Notary.
More
Il protagonista è il direttore di un museo d'arte contemporanea di Stoccolma, che sta per inaugurare l'esposizione di una nuova opera. Gli strani eventi che gli accadranno sconvolgeranno un po' tutto. Film più che ironico, corrosivo, che prende di mira l'arte moderna, la stratificazione sociale, l'isolamento degli individui, la vita cittadina, i musei, il sesso, insomma tutto il modo di vivere occidentale.
Palma d'Oro al Festival di Cannes, sei premi agli European Film Awards, premio Goya e David di Donatello come miglior film europeo.

19.03.2021
[7+]
Guida galattica per autostoppisti
(The Hitchhiker's Guide to the Galaxy)
(2005)

Regia di Garth Jennings.
Con Martin Freeman, Sam Rockwell, Mos Def, Zooey Deschanel, Bill Nighy, Warwick Davis.
More
Il film è tratto dai romanzi di Douglas Adams, da egli definiti "una trilogia in cinque parti", a sua volta ispirati alla serie radiofonica da lui stesso creata per la BBC. Un abitante di una cittadina inglese chiede il passaggio ad una astronave, visto che la Terra sta per essere demolita, per far passare un'autostrada interstellare. Gli accadranno avvenimenti di ogni genere.
La fantascienza è un evidente pretesto per fare ironia su molti argomenti, finendo quasi nella filosofia, specie nei romanzi. Personalmente paragono Adams a Swift e consiglio di vedere questo film e poi soprattutto di leggere i suoi romanzi.

18.03.2021
Song 'e Napule
(2013)

Regia dei Manetti Bros.
Con Alessandro Roja, Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Paolo Sassanelli, Peppe Servillo, Franco Ricciardi, Carlo Buccirosso.
More
Un pianista disoccupato trova lavoro nella polizia e viene incaricato di prendere contatto sotto copertura con un cantante neomelodico, che si pensa sia legato alla camorra.
Divertente film ambientato a Napoli e pieno di musica. Non a caso il titolo significa in napoletano "sono di Napoli", ma se letto in inglese può anche significare "canzone di Napoli". Molto bravi i protagonisti, con una Serena Rossi in gran forma.
Quattro Nastri d'Argento al film, alla colonna sonora, alla canzone originale ed a Paolo Sassanelli e Carlo Buccirosso, come migliori attori non protagonisti. Due David di Donatello per la canzone originale e il miglior musicista.

17.03.2021
[18+]
Il sapore delle margherite
(O sabor das margaridas)
(2018)

Regia di Miguel Conde.
Con Marí­a Mera, Toni Salgado, Miquel Insua, Sara Sanz, Jimmy Núí±ez, Manuel Cortés Tallón, Lucí­aÁlvarez, Denis Gómez, Yelena Molina, Nerea Barros.
More
Serie televisiva in una stagione di 6 episodi, da circa 70 minuti ognuno. La seconda stagione sarà disponibile su Netflix dal prossimo 2 aprile 2021.
In un tranquillo paesino della Galizia, sparisce una ragazza e un tenente donna della Guardia Civil arriva da A Coruí±a per affiancare la polizia locale nelle indagini. Si scopriranno progressivamente eventi sempre più inquietanti.
Serie gialla di medio livello qualitativo, che sa mantenere ben desta l'attenzione e che ha la particolarità di essere parlata, a partire dal titolo, nella lingua galiziana, che è dello stesso gruppo linguistico del portoghese. Se vi piaccono le lingue romanze, seguite la serie in originale con i sottotitoli italiani e scoprirete le dolci sonorità di questa lingua affascinante.

16.03.2021
[13+]
Good Bye, Lenin!
(2003)

Regia di Wolfgang Becker.
Con Daniel Brühl, Katrin Sass, Čulpan Nailevna Chamatova, Maria Simon, Florian Lukas, Alexander Beyer.
More
Nel 1989 iniziano delle sommosse a Berlino Est e una donna, divenuta convinta comunista dopo che il marito era scappato nella Germania Ovest, vede il figlio picchiato dalla polizia, ha un infarto ed entra in coma. Quando si risveglia, qualche mese dopo, il muro di Berlino è caduto e la Germania si avvia alla riunificazione. Ma i medici dicono che la donna non può sopportare nessuna emozione e così il figlio simula solo per lei la continuazione della DDR, con esiti tragicomici.
European Film Awards al film, alla sceneggiatura e a Daniel Brühl come miglior attore. Premio César e premio Goya come miglior film.

15.03.2021
Quasi amici
(Intouchables)
(2011)

Regia di Olivier Nakache, Éric Toledano.
Con François Cluzet, Omar Sy, Anne Le Ny, Audrey Fleurot, Clotilde Mollet, Alba Gaïa Bellugi.
Un uomo ricchissimo e coltissimo, ridotto sulla sedia a rotelle dopo un incidente, assume come badante e infermiere un uomo di colore, povero e piuttosto ignorante. Il ricco non desidera la pietà di nessuno e il povero è diretto, vitale e sincero. Ne nascerà una strana amicizia, che migliorerà entrambi. Il film è ispirato a una storia vera.
Premio EFA come miglior film e David di Donatello a Omar Sy, come miglior attore.

14.03.2021
Non ci resta che vincere
(Campeones)
(2016)

Regia di Javier Ferrer.
Con Javier Gutiérrez, Jesús Vidal, Athenea Mata, Juan Margallo, Gloria Ramos, José de Luna, Sergio Olmo, Luisa Gavasa.
More
Un allenatore di basket ha un attacco di collera, viene licenziato, si ubriaca e tampona un'auto della polizia. Viene così condannato ad allenare per tre mesi una squadra di basket di disabili mentali. Inizia con grande perplessità e spocchia, ma pian piano apprenderà dai disabili l'umanità e la tolleranza che gli mancavano.
Bellissimo film da vedere. Premi Goya al film e a Jesús Vidal come migliore attore rivelazione.

13.03.2021
[18+]
Zora la vampira
(2000)

Regia dei Manetti Bros.
Con Micaela Ramazzotti, Toni Bertorelli, Carlo Verdone, Chef Ragoo, G Max, Lele Vannoli, Sandro Ghiani.
Il conte Dracula guarda le trasmissioni televisive italiane via satellite e così decide di trasferirsi nel nostro paese, arrivando su una barca di immigrati clandestini. Tra problemi con il permesso di soggiorno e la necessità di cibarsi a suo modo, metterà a soqquadro tutta Roma e in particolare un quartiere periferico, dove si innamora della graffitara Zora e dove una drogata ha visioni preveggenti.
Divertentissimo film, che gioca con ironia sulla parodia di un intero genere cinematografico.

12.03.2021
[16+]
Blow the Man Down
(2020)

Regia di Bridget Savage Cole, Danielle Krudy.
Con Sophie Lowe, Morgan Saylor, Margo Martindale, June Squibb, Will Brittain, Gayle Rankin.
Film ambientato in una freddissima località costiera del Maine, abitata soprattutto da pescatori. Due sorelle hanno appena perso la madre e gestiscono una pescheria, quando una di loro commette una fatale imprudenza. Dovranno entrambe cercare di nascondere i fatti e così facendo scopriranno i loschi affari segreti che si nascondono dietro la rispettabilità paesana. La polizia, intanto, indaga senza grande successo.
Opera quasi tutta al femminile (autrici, registe e principali attrici), dove due brave ragazze ne combinano di tutti i colori, generando molto umorismo macabro.
Da vedere. Disponibile anche doppiato in italiano.

11.03.2021
Il pianista
(The Pianist)
(2002)

Regia di Roman Polański.
Con Adrien Brody, Frank Finlay, Maureen Lipman, Jessica Kate Meyer, Ruth Platt, Paul Bradley, Emilia Fox.
More
Władysław Szpilman è un bravo pianista di Varsavia. Una sua registrazione di Chopin alla radio polacca è interrotta dalle cannonate: è il 1939 e le truppe tedesche occupano metà del paese e la capitale. Il pianista e la sua famiglia devono confrontarsi con una situazione sempre più difficile, visto che sono ebrei ed i nazisti impongono loro di raccogliersi in un ghetto, con divieto di lavoro all'esterno. La situazione precipita sempre più e il protagonista, aiutato anche dalla resistenza polacca, farà di tutto per sopravvivere, mentre quasi tutti gli ebrei di Varsavia saranno deportati nel campo di Treblinka e qui massacrati.
Un bellissimo film, tratto dall'autobiografia di Szpilman, che ci fa ripercorrere, insieme alle vicende del protagonista, sei anni di storia europea, terribili e strazianti, incluse eroiche ribellioni, come la rivolta del ghetto ebraico e poi l'insurrezione di tutta Varsavia.
Tre premi Oscar per la regia, la sceneggiatura e ad Adrien Brody. Palma d'Oro al Festival di Cannes, sette premi César e molti altri premi.

10.03.2021
[7+]
Il caso Pantani - L'omicidio di un campione
(2020)

Regia di Domenico Ciolfi.
Con Marco Palvetti, Brenno Placido, Fabrizio Rongione, Monica Camporesi, Paola Baldini, Francesco Pannofino.
Il film ricostruisce la vita di Marco Pantani, grande campione del ciclismo che fu trovato con livelli di ematocrito troppo alti prima delle ultime due tappe del Giro d'Italia del 1999, che stava conducendo con grande distacco sugli altri corridori, venendo quindi squalificato. In seguito Pantani si rifiutò di tornare a correre e fu trovato morto quattro anni e mezzo dopo, in un residence di Rimini.
Il film ricostruisce tutti i fatti, fino alle incredibili contraddizioni della versione ufficiale della morte del campione, con l'ultimo capitolo costituito da un vero e proprio documentario investigativo.
Da vedere per capire tante cose sull'Italia.

09.03.2021
[14+]
Atlantique
(2019)

Regia di Mati Diop.
Con Mame Bineta Sané, Amadou Mbow, Ibrahima Traoré, Aminata Kané, Babacar Sylla.
More
Film ambientato nei pressi di Dakar, in Senegal, dove la giovane Ada è la promessa sposa di Omar, mentre invece ama Souleiman, che lavora in una ditta di costruzioni che ritarda i pagamenti. Souleiman e alcuni suoi amici partono in barca per emigrare verso l'Europa e da allora strani eventi iniziano ad accadere in città, indagati dall'ispettore Issa.
Film notevole soprattutto per la fotografia e le atmosfere che sa creare, che ci raccontano con emozione un altrove poco conosciuto e che ci tocca nel profondo. Disponibile anche doppiato in italiano.
Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes.

08.03.2021
[16+]
Frances Ha
(2012)

Regia di Noah Baumbach.
Con Greta Gerwig, Mickey Sumner, Michael Esper, Adam Driver, Michael Zegen, Charlotte d'Amboise, Grace Gummer.
More
Frances ha 27 anni, vive a New York e cerca di fare la ballerina. Ottimista ed empatica, ma anche poco pratica, disordinata e un po' sconclusionata, conta molto sull'aiuto dell'amica del cuore, Sophie. Riuscirà finalmente a trovare la sua strada?
Un fresco, simpatico e commovente ritratto di donna.

07.03.2021
[14+]
Pastorale americana
(American Pastoral)
(2016)

Regia di Ewan McGregor.
Con Dakota Fanning, Ewan McGregor, Jennifer Connelly, Ocean James, Rupert Evans, Peter Riegert.
Film tratto dall'omonimo romanzo di Philip Roth.
Una ragazza cresce e diventa una ribelle, in un'epoca di grandi sconvolgimenti sociali. Fa le sue scelte di vita e ne paga le conseguenze fino in fondo.
Film decisamente interessante, ma che non ha avuto una grande distribuzione nelle sale, forse a causa dei controversi temi trattati.
A me è piaciuto davvero molto.

06.03.2021
[14+]
La regina degli scacchi
(The Queen's Gambit)
(2020)

Serie ideata da Scott Frank, Alan Scott, regia di Scott Frank.
Con Anya Taylor-Joy, Bill Camp, Moses Ingram, Marielle Heller, Chloe Pirrie, Harry Melling, Jacob Fortune-Lloyd, Thomas Brodie-Sangster, Marcin Dorociński.
More
Serie televisiva in una stagione di 7 episodi da circa 56 minuti ognuno, ambientata negli anni '50 e '60 negli Usa.
Beth è una bambina che rimane orfana e viene portata in un orfanotrofio, dove rimane fino al momento in cui viene adottata. Vede il custode giocare a scacchi, si incuriosisce e lo convince a insegnarle il gioco. Diventa rapidamente molto brava e inizia a partecipare a vari tornei, fino ad arrivare ai massimi livelli. Ma ha anche un lato oscuro, fatto di dipendenza dai tranquillanti e poi dagli alcolici.
Serie molto ben realizzata, dove brilla l'interpretazione di Anya Taylor-Joy, con l'ambientazione ricca di fascino e che ci mostra come il talento e la genialità non siano privi di effetti collaterali. È una delle serie più viste in assoluto su Netflix.
Due Golden Globe come migliore miniserie e ad Anya Taylor-Joy come migliore attrice in una serie televisiva.

05.03.2021
[7+]
La La Land
(2016)

Regia di Damien Chazelle
Con Emma Stone, Ryan Gosling, John Legend, Jonathan K. Simmons, Rosemarie DeWitt.
Musiche di Justin Hurwitz, con testi di Benj Pasek, Justin Paul.
More
Tutti vanno a Los Angeles per realizzare i propri sogni. Mia vuole diventare attrice e Sebastian è un pianista jazz che cerca il successo. Si incontreranno varie volte per caso, si uniranno e realizzeranno i loro sogni, anche se in modo un po' diverso da quello che avevano immaginato.
Anche per il regista questa è la realizzazione di un sogno, perché ha aspettato otto anni per poter far il film esattamente come voleva, senza cedere ad alcun compromesso.
Bellissimo musical, con una fotografia stupenda, due attori bravissimi, una storia romantica, una scenografia ispirata ai musical classici e una colonna sonora magnifica e toccante. In sintesi, un capolavoro, da vedere assolutamente.
Non sono un appassionato del genere, ma questo musical mi è non solo piaciuto molto, ma lo reputo uno dei più bei film che io abbia mai visto.
Cinque premi Oscar a regia, fotografia, scenografia, colonna sonora, canzone originale e ad Emma Stone come migliore attrice. Sette Golden Globe, cinque premi BAFTA, premio come migliore attrice ad Emma Stone al Festival di Venezia e numerosi altri premi.

04.03.2021
Il commissario Ricciardi
(2021)

Regia di Alessandro D'Alatri
Con Lino Guanciale, Antonio Milo, Enrico Ianniello, Serena Iansiti.
Serie televisiva italiana in una stagione di 6 episodi, da 1h40m ognuno, tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni.
Il commissario, imperturbabile e sempre vestito dell'impermeabile di ordinanza, agisce nella Napoli degli anni trenta e cerca di risolvere dei casi di omicidio. Ha un buon aiutante, ma soprattutto ha qualcosa di particolare che non rivela a nessuno: vede gli spiriti dei deceduti e spesso da queste visioni trae indirettamente gli indizi che gli permetteranno di risolvere il caso. Serie molto interessante, per l'ambientazione e per l'originalità dei dettagli paranormali. Ogni caso, uno per episodio, si segue con grande coinvolgimento, fino agli immancabili colpi di scena finali.

03.03.2021
[14+]
Vis a Vis
(2015-2020)

Serie ideata da Iván Escobar, Esther Martí­nez Lobato, Álex Pina, Daniel Écija.
Con Maggie Civantos, Najwa Nimri, Roberto Enrí­quez, Berta Vázquez, Alba Flores, Jesús Castejón, Marí­a Isabel Dí­az, Ramiro Blas, Marta Aledo, Inma Cuevas, Alberto Velasco, Adriana Paz, Itziar Castro.
More
Serie televisiva spagnola in 4 stagioni, per 40 episodi complessivi da 45-80 minuti ognuno. È stato poi realizzato un seguito, chiamato "Vis a Vis - El Oasis", in pratica la quinta stagione, con 8 ulteriori episodi da circa 50 minuti ognuno.
Una donna che fa la segretaria ed è l'amante del suo capo, compie per suo conto dei reati finanziari senza rendersene conto e così da un momento all'altro finisce in carcere. Macarena, interpretata dalla bravissima Maggie Civantos, subisce così l'impatto della vita carceraria e dovrà spesso confrontarsi con la crudele Zulema, il boss indiscusso delle detenute, mentre gestisce le avance della Riccia, la gelosia della gitana Saray e le molestie del medico del carcere.
La storia si svolge in gran parte in una prigione modello, ma anche le scene esterne sono frequenti, mentre la trama è quella di un giallo, con la caccia ai soldi nascosti da una delle detenute dopo una rapina e molto altro. Non ci si annoia mai e i personaggi sono tutti descritti in modo accurato, con temi che spaziano dall'amore alla violenza, dall'entusiasmo alla disperazione, tutto sottolineato da una bella fotografia e da una colonna sonora ben fatta. Notevole la trasformazione graduale di Macarena da ragazza ingenua a persona senza scrupoli.
Via a Vis ha ricevuto vari premi come migliore serie televisiva, un premio a tutto il cast femminile e premi come migliore attrice a Maggie Civantos, Najwa Nimri, Berta Vázquez, Inma Cuevas e Alba Flores.
Da vedere assolutamente, ogni personaggio resta nel cuore.

02.03.2021
[7+]
Dio esiste e vive a Bruxelles
(Le Tout Nouveau Testament)
(2015)

Regia di Jaco Van Dormael.
Con Benoît Poelvoorde, Pili Groyne, Yolande Moreau, Catherine Deneuve, Pascal Duquenne, Gaspard Pauwels.
More
Dio vive in un appartamento segreto di Bruxelles, in compagnia della moglie e di due figli. Gesù si nasconde per non dover tornare di nuovo sulla terra, mentre sua sorella Ea è una bambina molto curiosa. Dio dirige i fatti del mondo con grande cinismo, per cui Ea decide di andare tra gli esseri umani per aiutarli, dopo aver spedito a tutti dei dati molto importanti.
Film irriverente, molto divertente, ironico e anche a suo modo filosofico. Da vedere assolutamente.

01.03.2021
[14+]
Omicidio all'italiana
(2017)

Regia di Maccio Capatonda.
Con Maccio Capatonda, Herbert Ballerina, Sabrina Ferilli, Roberta Mattei, Gigio Morra, Fabrizio Biggio.
More
In uno sperduto paesino del Molise, il sindaco si adopera per favorire il progresso tecnologico, installando un semaforo e una linea internet condivisa a 56 kilobit al secondo. La morte di una contessa dà finalmente la possibilità di finire sulle prime pagine, nella speranza di attirare i turisti.
Film molto divertente e pieno di ironia, che prende di mira soprattutto le realtà rurali e il mondo della televisione. Da non perdere.

28.02.2021
Minority Report
(2002)

Regia di Steven Spielberg.
Con Tom Cruise, Colin Farrell, Samantha Morton, Max von Sydow.
Tre sensitivi, che sono in grado di sognare il futuro, sia pure solo per immagini che vanno interpretate, sono tenuti in perenne sonno e i loro segnali cerebrali sono utilizzati per capire chi commetterà dei delitti. Nasce così il reparto precrimine della polizia, che arresta i colpevoli subito prima che commettano il misfatto. Ma non tutto andrà per il verso giusto.
Bel film di Spielberg, ambientato in un futuro non troppo lontano. Una candidatura agli Oscar e vari premi.

27.02.2021
[7+]
I am Greta - Una forza della natura
(I am Greta)
(2020)

Regia di Nathan Grossman.
Con Greta Thunberg, Svante Thunberg, Malena Emman.
Questo film documentario racconta la storia di Greta Thunberg, la ragazza svedese che iniziò a scioperare ogni venerdì davanti alla sede del parlamento di Stoccolma, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema del cambiamento climatico. Greta viene seguita dagli inizi, quando quasi nessuno la prendeva in considerazione, fino ai suoi interventi alle Nazioni Unite ed agli incontri con diversi capi di stato.
Vengono anche mostrate tutte le fragilità di questa ragazza generosa e intelligente, in un film davvero molto interessante e anche commovente. Da vedere assolutamente.

26.02.2021
[14+]
Élite
(2018-2020)

Serie ideata da Carlos Montero, Darí­o Madrona.
Con Itzan Escamilla, Marí­a Pedraza, Miguel Bernardeau, Ester Expósito, Miguel Herrán, Danna Paola, Álvaro Rico, Georgina Amorós, Arón Piper, Claudia Salas, Jaime Lorente, Mina El Hammani, Omar Ayuso, Jorge López.
Serie televisiva spagnola in 3 stagioni, per 24 episodi complessivi da circa 50 minuti ognuno. Sta per uscire la quarta stagione e nel frattempo stanno girando la quinta.
La storia è ambientata a Las Encinas, liceo privato frequentato dai rampolli della buona borghesia madrilena, provenienti quindi da famiglie molto ricche.
Ma ecco che, grazie a una borsa di studio, arrivano anche tre studenti molto più normali, che faticheranno non poco ad ambientarsi.
La serie esplora una ricca serie di temi, tutti di grande impatto: la diseguaglianza sociale, la convivenza tra diverse culture (tra i nuovi arrivati c'è una ragazza islamica), la sessualità in tutte le sue forme, le amicizie, i tradimenti, le origini poco chiare dell'opulenza, la droga, la malattia (il cancro, l'aids...) e poi la violenza, che irrompe in questo mondo teoricamente perfetto e sconvolge tutti i rapporti personali.
Ognuna delle tre stagioni è anche un giallo, perché ruota intorno a un omicidio o alla sparizione di uno degli studenti. Difficile abbandonare la visione, una volta iniziata.
Attori giovanissimi e già bravissimi (Georgina Amorós è stata scritturata subito dopo per un film di Woody Allen), che si aggiungono agli altri di questa specie di nouvelle vague spagnola di inizio secolo. La chiamiamo onda nueva?
Naturalmente si può vedere anche doppiato in italiano.

25.02.2021
Il molo rosso
(El Embarcadero)
(2019-2020)

Serie ideata da Álex Pina, Esther Martí­nez Lobato.
Con Verónica Sánchez, Irene Arcos, Álvaro Morte, Roberto Enrí­quez, Marta Milans, Cecilia Roth, Judit Ampudia, Miquel Fernández, Paco Manzanedo.
More
Serie televisiva spagnola in 2 stagioni, per 16 episodi complessivi da 50 minuti ognuno.
Un uomo viene trovato suicida nella sua auto e la moglie scopre pian piano la doppia vita che conduceva, con ampio uso del flashback, mettendo allo stesso tempo in discussione tutti i suoi valori. Oscar era un consulente finanziario, mentre Alejandra è un architetto e tutta la storia si svolge a Valencia e nelle vicini paludi costiere dell'Albufera.
Molti i temi trattati, come la dicotomia tra città e campagna, tra una vita frenetica e piena di interazioni, contrapposta alla rilassatezza del vivere in mezzo alla natura, assecondando gli istinti più elementari e vitali. Poi l'affermazione delle donne nelle attività lavorative, la doppia vita, i traffici di denaro, l'uso dei social, l'adolescenza e le molestie, i romanzi e molto altro. Gli attori sono tutti molto bravi, a cominciare dalle due protagoniste, mentre la scenografia e la fotografia sono bellissime e sanno sottolineare ogni momento in modo adeguato.
Insomma una serie molto attuale, della nostra epoca. E poi davvero molto bella, da vedere assolutamente.

24.02.2021
[7+]
Il talento del calabrone
(2020)

Regia di Giacomo Cimini.
Con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta, David Coco.
Un uomo si muove continuamente dentro Milano con un'enorme bomba nell'auto e chiama un programma radiofonico in diretta, dando ordini al conduttore.
Film interessante per la sua freschezza, l'ambientazione e la tensione che sa creare e mantenere per tutta la sua durata, fino ai colpi di scena finali.
Bravissimo Castellitto e bravi gli altri attori, pur con Anna Foglietta un po' fuori ruolo. In definitiva, una novità interessante e da vedere.

23.02.2021
[14+]
Ovosodo
(1997)

Regia di Paolo Virzì.
Con Edoardo Gabbriellini, Claudia Pandolfi, Marco Cocci, Nicoletta Braschi, Regina Orioli, Gianna Giachetti, Pietro Fornaciari.
Film molto italiano e molto toscano, dove Paolo Virzì, che è uno dei miei registi preferiti, racconta la storia apparentemente banale della infanzia, adolescenza e gioventù di Piero Mansani, ambientata a Livorno. È raro trovare una storia così semplice e al tempo stesso così ben realizzata, pregnante e piena di significati. Da vedere assolutamente, amerete questo film.
Al Festival di Venezia, Nastro d'Argento a Paolo Virzì e premio Pasinetti a Edoardo Gabbriellini. Due David di Donatello al sonoro ed a Nicoletta Braschi, come migliore attrice non protagonista.

22.02.2021
[14+]
Le ragazze del centralino
(Las Chicas del Cable)
(2017-2020)

Serie ideata da Ramón Campos, Gema R. Neira, Teresa Fernández.
Con Blanca Suárez, Maggie Civantos, Ana Fernández Garcí­a, Nadia de Santiago, Yon González, Ana Polvorosa, Martiño Rivas.
More
Serie televisiva spagnola in 5 stagioni, per 42 episodi complessivi da circa 50 minuti ognuno. È ambientata a Madrid nel 1928 e anni immediatamente seguenti, tranne la quinta stagione che riprende la storia anni dopo, nel 1938, con la fine della guerra civile e l'inizio della dittatura.
La protagonista è Alba Romero, che ha un passato da ragazza di strada, ladra e detenuta, che deve infiltrarsi nella nascente compagnia dei telefoni per rubare da una cassaforte, per conto di un commissario di polizia che la ricatta. Nell'azienda, dove entra come Lidia Aguilar, diventa molto amica di alcune donne, con cui condividerà tutti i seguenti avvenimenti.
I temi trattati sono molti e tutti interessanti, dalla emancipazione femminile alla violenza casalinga, dallo sviluppo della tecnologia alla identità sessuale, dalla psichiatria autoritaria agli intrighi amorosi, familiari, politici e manageriali. Il cast è semplicemente straordinario, specie per quanto riguarda le attrici, e la ricostruzione d'ambiente, non si sa bene quanto fedele, è comunque bellissima, con costumi, ambienti e fotografia che fanno venire voglia di un viaggio nel tempo. Serie da vedere assolutamente.
Premio Ondas come migliore serie televisiva, premi Platino e Unión de Actores come migliore attrice, rispettivamente a Blanca Suárez e Ana Polvorosa.

21.02.2021
[18+]
Lost in Translation
(2003)

Regia di Sofia Coppola.
Con Bill Murray, Scarlett Johansson, Giovanni Ribisi, Anna Faris, Fumihiro Hayashi.
More
Un attore famoso arriva in Giappone per girare lo spot di un whisky. Una giovane donna è lì perché moglie di un fotografo sempre fuori per lavoro. Nello straniamento dei fusi orari, delle lingue sconosciute e delle diverse abitudini, le loro anime si sfioreranno.
La maturità e la giovinezza, i ritmi di una società molto diversa dalla nostra, le notti di Tokyo, gli ambienti asettici degli alberghi, i templi e i paesaggi, tutto congiura nel creare una storia affascinante che appaga la vista e il cuore.
Premio Oscar alla sceneggiatura, tre Golden Globe al film, alla sceneggiatura ed a Bill Murray, tre premi BAFTA al montaggio, a Bill Murray ed a Scarlett Johannson, e molti altri premi.

20.02.2021
L'esercito delle 12 scimmie
(12 Monkeys)
(1995)

Regia di Terry Gilliam.
Con Bruce Willis, Madeleine Stowe, Brad Pitt, David Morse.
In un mondo futuro l'umanità è stata sterminata da un virus letale che si è diffuso nell'ambiente, per cui i sopravvissuti vivono in lockdown nel sottosuolo. Hanno però scoperto come viaggiare nel tempo e spediscono quindi il detenuto James Cole nel passato, perché scopra la vera origine del virus e ne prenda dei campioni, prima della mutazione che produsse una variante estremamente letale. Naturalmente si creano anche dei paradossi temporali, che renderanno tutto più complicato.
Sceneggiatura e montaggio ottimi, tanto che la storia si segue sempre bene, nonostante sia piuttosto complessa. Grandi interpretazioni di Bruce Willis e Brad Pitt, per un film che purtroppo è anche abbastanza attuale.
Due nomination agli Oscar e un Golden Globe a Brad Pitt, come migliore attore non protagonista.

19.02.2021
[7+]
Il favoloso mondo di Amélie
(Le Fabuleux Destin d'Amélie Poulain)
(2001)

Regia di Jean-Pierre Jeunet.
Con Audrey Tautou, Mathieu Kassovitz, Serge Merlin, Jamel Debbouze, Rufus, Clotilde Mollet, Isabelle Nanty.
Amélie è una ragazza di Parigi che ama le piccole e semplici gioie della vita. Piena di empatia, decide di aiutare gli altri e diventa una specie di agente segreto della bontà.
Film bellissimo e decisamente originale, per la fotografia, il montaggio e tanti altri aspetti, tra cui va citata la toccante colonna sonora di Yann Tiersen. Un capolavoro da non mancare.
Cinque candidature agli Oscar, premi BAFTA per la migliore sceneggiatura e scenografia, premi EFA come miglior film, regia e fotografia.


18.02.2021
Midnight in Paris
(2011)

Regia di Woody Allen.
Con Owen Wilson, Rachel McAdams, Michael Sheen, Marion Cotillard, Léa Seydoux.
Uno scrittore americano va a Parigi con la fidanzata e i genitori di lei. Presto conoscono un intellettuale francese, che affascina soprattutto lei, ed il protagonista scopre che dopo mezzanotte la magia si impadronisce della città, una strana carrozza passa e potrà così conoscere molti personaggi importanti.
Una simpatica riflessione sull'amore per un passato idealizzato, che ci conforta rispetto alle incertezze del presente e gli azzardi del futuro.
Premio Oscar e Golden Globe, entrambi per la sceneggiatura.
Nota: al 6/10/2021 risulta presente solo su Mediaset Infinity.

17.02.2021
La mafia uccide solo d'estate
(2016-2018)

Serie ideata da Pierfrancesco Diliberto, diretta da Luca Ribuoli.
Con Claudio Gioè, Anna Foglietta, Francesco Scianna, Edoardo Buscetta, Angela Curri, Valentina D'Agostino.
Serie televisiva italiana in due stagioni, per 24 episodi complessivi da circa 45 minuti ognuno. È derivata dall'omonimo film, secondo me riuscito un po' meno bene.
La serie racconta le tragiche vicende di Palermo, viste però attraverso lo sguardo innocente di un bambino e della sua famiglia. L'equilibrio tra commedia e dramma, tra divertimento e impegno, è praticamente perfetto, per cui non ci si annoia mai e, per chi non conosce certi avvenimenti o certi ambiti culturali, si impara anche molto. Fosse per me, inserirei la visione di questa serie nel programma scolastico degli ultimi anni delle elementari e delle scuole medie, o anche oltre.
Da vedere assolutamente e da far vedere ai figli adolescenti.

16.02.2021
[18+]
Lei
(Her)
(2013)

Regia di Spike Jonze.
Con Joaquin Phoenix, la voce di Scarlett Johansson, Amy Adams, Rooney Mara.
More
Theodore è un uomo separato che vive solo e che compra l'ultima versione di un sistema operativo, basato sull'intelligenza artificiale. Diventerà amico, e anche più, della voce femminile del sistema operativo.
Belle atmosfere e musiche, il tema della solitudine e una riflessione su cosa è umano e cosa non lo è. Un film incantato, da vedere assolutamente.
Premio Oscar e Golden Globe, entrambi per la migliore sceneggiatura.

15.02.2021
[14+]
Il caos dopo di te
(El desorden que dejas)
(2020)

Serie ideata da Carlos Montero.
Con Inma Cuesta, Bárbara Lennie, Arón Piper, Tamar Novas, Roberto Enrí­quez.
Serie televisiva spagnola in una stagione di 8 episodi da circa 45 minuti ognuno.
Una professoressa lascia La Coruí±a e si sposta col fidanzato in un paesino interno della Galizia, dove va a sostituire un'altra professoressa che, come si scoprirà, si è suicidata. La situazione appare da subito complessa e pian piano verranno alla luce intrighi sanguinosi, nascosti dietro il tipico perbenismo provinciale. Con frequenti salti temporali (eccessivi nel primo episodio, che appare assai enigmatico), viene ricostruita la vita di Viruca, la precedente insegnante, mentre assistiamo alle indagini di Raquel, la nuova arrivata, interpretata magistralmente da Inma Cuesta. Tutto tra le nebbie e la pioggia di una Galizia ben ritratta.
C'è il doppiaggio in italiano, ma il trailer l'ho trovato solo in spagnolo.

14.02.2021
[18+]
Into the wild - Nelle terre selvagge
(Into the wild)
(2007)

Regia di Sean Penn.
Con Emile Hirsch, Hal Holbrook, Catherine Keener, Brian H. Dierker, Kristen Stewart.
Film basato sulla storia vera di Christopher McCandless, che dopo la laurea abbandonò tutto per viaggiare da solo e senza metà lungo tutti gli Stati Uniti, alla ricerca di se stesso. Chris ama la natura ed ha di essa una visione forse troppo ottimista, che lo condurrà a raggiungere i territori selvaggi dell'Alaska.
Film pieno di poesia e basato sul mito americano del viaggio. Lo consiglio fortemente.
Due candidature agli Oscar e un Golden Globe per la migliore canzone.

13.02.2021
[14+]
Fauda
(פאודה)
(2015-2020)

Serie ideata da Lior Raz e Avi Issacharoff.
Con Lior Raz, Hisham Sulliman, Itzik Cohen, Shadi Mar'i, Laëtitia Eïdo, Yuval Segal, Rona-Lee Shimon, Boaz Konforty.
Fauda, che in ebraico e arabo significa "caos", è una serie televisiva israeliana in tre stagioni, per un totale di 36 episodi da circa 45 minuti ognuno. E' quasi pronta la quarta stagione. Nella versione italiana, le parti in ebraico sono doppiate e quelle in arabo sono sottotitolate in italiano.
Gli ideatori della serie hanno attinto alla loro passata esperienza nelle forze di sicurezza e raccontano le azioni di una unità dell'esercito dedita alla ricerca di terroristi, seguendo soprattutto le vicende di Doron Kavillio, interpretato molto bene da Lior Raz.
Una particolarità della serie è che vengono mostrate ampiamente entrambe le parti, con i personaggi non tutti buoni o cattivi in modo manicheo; molti cercano solo di sopravvivere in una difficile situazione di conflitto. Inoltre, visto che gli agenti operano spesso sotto copertura, le parti recitate in arabo sono molto ampie.
L'azione è sempre avvicente e spettacolare, la suspence è sempre presente, gli attori sono molto bravi e anche la fotografia ha un suo ruolo importante, per cui la visione è decisamente consigliata.

12.02.2021
Nikita
(1990)

Regia di Luc Besson.
Con Anne Parillaud, Tchéky Karyo, Jean-Hugues Anglade, Jean Reno.
Una drogata e rapinatrice spietata e assassina, che ha preso il soprannome Nikita da una canzone, viene arrestata dalla polizia. I servizi segreti francesi le offrono la possibilità di rifarsi una vita, diventando una loro agente, con nome in codice Josephine. Nella sua attività sotto copertura, conosce un ragazzo di cui si innamora.
Un classico dello spionaggio e dei film d'azione, che ha segnato una pietra miliare, tanto che in seguito c'è stato un remake americano e due serie tv ispirate a questo film. Assolutamente da vedere e se non l'avete fatto, non mancatelo.
Un Golden Globe come miglior film e premio César ad Anne Parillaud come migliore attrice.

11.02.2021
[18+]
I ragazzi stanno bene
(The Kids Are All Right)
(2010)

Regia di Lisa Cholodenko.
Con Annette Bening, Julianne Moore, Mark Ruffalo, Mia Wasikowska, Josh Hutcherson.
Un genitore fa il chirurgo al pronto soccorso, l'altro cerca la sua strada nel giardinaggio e hanno un figlio e una figlia.
I genitori in questo caso sono due donne e la figlia, raggiunta la maggiore età, vuole conoscere il padre biologico, cosa che porterà un certo trambusto in questa simpatica famiglia.
Film molto divertente e in certi passaggi persino commovente. Da vedere assolutamente.
Due Golden Globe come miglior film e migliore attrice ad Annette Bening.

10.02.2021
L'amica geniale
(2018-2020)

Regia di Saverio Costanzo, Alice Rohrwacher.
Con Margherita Mazzucco, Gaia Girace, Elisa Del Genio, Ludovica Nasti, Antonio Milo, Alessio Gallo.
È una serie televisiva in due stagioni, per 16 episodi complessivi da circa un'ora ciascuno, tratta dai romanzi di Elena Ferrante. È in preparazione la terza stagione.
I romanzi, e poi la serie tv, seguono la storia di due bambine, poi ragazze e donne, dalla Napoli del secondo dopoguerra agli anni sessanta del boom economico e oltre. Le due amiche seguono percorsi diversi, a causa delle condizioni delle loro famiglie e delle scelte compiute, ma si ritrovano sempre e non perdono mai del tutto il contatto. La asimmetria delle vicende e la semplice epopea della vita di due donne, che cercano di affermarsi in una società da sempre basata sugli uomini, rendono la storia toccante e piena di emozioni.
Ottima recitazione, soprattutto da parte delle giovanissime interpreti, buona sceneggiatura, bella fotografia: sicuramente da vedere.

09.02.2021
[14+]
Il processo ai Chicago 7
(The Trial of the Chicago 7)
(2020)

Regia di Aaron Sorkin.
Con Sacha Baron Cohen, Yahya Abdul-Mateen II, Jeremy Strong, Mark Rylance, Eddie Redmayne, Michael Keaton, Frank Langella.
Il film mostra il processo del 1969 contro sette manifestanti, inizialmente otto, che avevano protestato a Chicago nell'agosto del 1968 contro la guerra del Vietnam e il presidente Johnson. Vengono anche ricostruiti gli eventi che portarono agli scontri di piazza con la polizia e che furono da questa provocati.
Bel film ottimamente recitato che ci trasporta in un'altra epoca, da non dimenticare, anche perché in fondo ben poco è cambiato nel frattempo.
Ne sentiremo probabilmente parlare nella prossima serata degli Oscar.

08.02.2021
[7+]
Boris - Il film
(2011)

Regia di Luca Vendruscolo, Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico.
Con molti attori della serie Boris, tra cui anche
Francesco Pannofino, Carolina Crescentini, Eugenia Costantini, Karin Proia, Carlo Luca De Ruggieri, Luca Amorosino, Claudio Gioè, Rosanna Gentili, Valerio Aprea, Massimo De Lorenzo, Andrea Sartoretti, Giorgio Tirabassi.
Il film è la continuazione ideale della serie Boris. Dopo una pausa, il regista René Ferretti torna al cinema per girare un film insieme ai protagonisti della precedente serie televisiva, finendo in situazioni sempre esilaranti.
Nastro d'Argento per Carolina Crescentini, come migliore attrice non protagonista.
P.S. vi state chiedendo chi è Boris? Semplice: è il nome del pesce rosso del regista 😀

07.02.2021
Boris
(2007-2010)

Serie ideata da Luca Manzi e Carlo Mazzotta.
Sceneggiata e diretta da Luca Vendruscolo, Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico.
Con Francesco Pannofino, Alessandro Tiberi, Caterina Guzzanti, Pietro Sermonti, Carolina Crescentini, Antonio Catania, Angelica Leo, Paolo Calabresi, Roberta Fiorentini, Ninni Bruschetta, Alberto Di Stasio, Massimiliano Bruno.
Boris è una serie televisiva italiana in 3 stagioni, per un totale di 42 episodi. Racconta di una troupe televisiva impegnata nelle riprese della telenovela "Gli occhi del cuore 2".
È di sicuro la migliore serie italiana di sempre, piena di ironia e comicità, avvalendosi di attori bravissimi e di personaggi ricorrenti del calibro di Corrado Guzzanti. Assolutamente da vedere.
Quattro premi al Roma Film Fest, tra cui uno a Pietro Sermonti come miglior attore sitcom.

06.02.2021
[7+]
Amore, cucina e curry
(The Hundred-Foot Journey)
(2014)

Regia di Lasse Hallström.
Con Manish Dayal, Helen Mirren, Charlotte Le Bon, Om Puri.
Una famiglia indiana apre un ristorante etnico e sgangherato proprio di fronte a un ristorante francese chic e con tanto di stella Michelin.
Nasce quindi una guerra, che è anche confronto tra etnie e classi sociali diverse.


05.02.2021
Interstellar
(2014)

Regia di Christopher Nolan.
Con Matthew McConaughey, Mackenzie Foy, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Michael Caine, John Lithgow.
In un futuro non tanto lontano l'umanità sta esaurendo tutte le sue risorse e soprattutto il cibo. L'unica soluzione è trovare una nuova casa, volando lontano, verso nuovi pianeti forse abitabili. Joseph lascia la figlia e parte attraverso un tunnel spaziotemporale, con sviluppi del tutto imprevisti.
Un'avventura epica e meravigliosa, che si è avvalsa anche della collaborazione del fisico teorico Kip Thorne, grazie a cui sono state create tra l'altro immagini realistiche dei dintorni di un buco nero, in seguito utilizzate addirittura in ambito scientifico. Adoro questo film.
Premio Oscar per gli effetti speciali.

04.02.2021
Parigi a piedi nudi
(Paris pieds nus)
(2016)

Regia di Dominique Abel, Fiona Gordon.
Con Fiona Gordon, Dominique Abel, Emmanuelle Riva, Pierre Richard.
Fiona, una stralunata canadese che vive in un gelido paesino, riceve una lettera da sua zia Martha, che vive a Parigi e non vuole andare in un ospizio per vecchi. Così va a cercarla e vive molte paradossali avventure.
Molta comicità verbale e non verbale, per un film simpatico e molto divertente.
Nota: al 6/10/2021 non risulta purtroppo più presente su Prime Video.

03.02.2021
Racconto d'inverno
(Conte d'hiver)
(1992)

Regia di Éric Rohmer.
Con Charlotte Véry, Michel Voletti, Hervé Furic, Frédéric van den Driessche, Ava Loraschi.
Félicie va in vacanza al mare e vive un'intensa storia d'amore. Al ritorno in città ha una figlia, ma per un banale disguido non riesce più a mettersi in contatto con il suo amore estivo. Mentre aspetta il suo improbabile ritorno, si divide tra un parrucchiere e un bibliotecario.
N.B. non cercate per titolo, ma per "Rohmer" e apparirà anche questo film, che è disponibile in italiano oppure in originale con i sottotitoli italiani.

02.02.2021
[14+]
L'uomo che vide l'infinito
(The Man Who Knew Infinity)
(2015)

Regia di Matt Brown.
Con Dev Patel, Jeremy Irons, Toby Jones.
Il film si basa sulla vera storia di Srinivasa Ramanujan, indiano e genio della matematica, che divenne professore all'università di Cambridge e membro della Royal Society.

01.02.2021
[18+]
Le Iene
(Reservoir Dogs)
(1992)

Regia di Quentin Tarantino.
Con Tim Roth, Harvey Keitel, Michael Madsen, Chris Penn, Steve Buscemi.
Un gruppo di criminali organizza una rapina, in modo che si presuppone razionale e ben organizzato. Ma il caso ci mette lo zampino e comunque finiranno per comportarsi tutti come dei perfetti deficienti. È il primo film di Quentin Tarantino.

31.01.2021
[18+]
Una vita tranquilla
(2010)

Regia di Claudio Cupellini.
Con Toni Servillo, Marco D'Amore, Francesco Di Leva, Juliane Köhler.
Un italiano vive da tempo in Germania, dove gestisce un ristorante insieme alla moglie tedesca e alla sua famiglia.
Un giorno arrivano due uomini dalla Campania e suo malgrado il passato si riaffaccerà inesorabilmente.

30.01.2021
Racconto d'autunno
(Conte d'autumn)
(1998)

Regia di Éric Rohmer.
Con Béatrice Romand, Marie Rivière, Alain Libolt, Didier Sandre, Alexia Portal.
Uno dei "Racconti delle quattro stagioni", forse il più bello dei quattro, insieme a Racconto d'estate.
Magali è una vedova matura che vive sola in campagna nella valle del Rodano, dove ha una vigna. La sua amica Isabelle le cerca un compagno, mettendo a sua insaputa un annuncio in una rubrica per cuori solitari, mentre l'amica di suo figlio, Rosine, ha un rapporto complesso con il suo ex professore di liceo. Bella la scena finale con la festa e una canzone cantata in lingua occitana.
N.B. non cercate per titolo, ma per "Rohmer" e apparirà anche questo film, che è disponibile in italiano oppure in originale con i sottotitoli italiani.

29.01.2021
Vicky Cristina Barcelona
(2008)

Regia di Woody Allen.
Con Rebecca Hall, Scarlett Johansson, Javier Bardem, Penélope Cruz.
Vicky e Cristina, due amiche americane di cui una sta per sposarsi, vanno in vacanza a Barcellona, dove conoscono Juan Antonio, un artista spagnolo che affascina entrambe. Tra alterne vicende, finiranno in una storia complessa che coinvolge anche la compagna dell'artista, María Elena.
Bel film e premio Oscar a Penélope Cruz come miglior attrice non protagonista.

28.01.2021
[13+]
L'imbalsamatore
(2002)

Regia di Matteo Garrone.
Con Ernesto Mahieux, Valerio Foglia Manzillo, Elisabetta Rocchetti.
Una persona bassa di statura e che fa l'imbalsamatore coinvolge nel suo lavoro e nella sua vita un giovane che cerca lavoro e la sua fidanzata. Tra il sole del sud e le atmosfere nebbiose del nord, si dipanerà una storia sempre più complessa e morbosa.
Ottima la recitazione e anche la fotografia. Il film ha ricevuto due David di Donatello.

27.01.2021
Un ragazzo, tre ragazze (Racconto d'estate)
(Conte d'été)
(1996)

Regia di Éric Rohmer.
Con Melvil Poupaud, Amanda Langlet, Gwenaëlle Simon, Aurélia Nolin.
Uno dei "Racconti delle quattro stagioni", dove seguiamo le vicende di Gaspard, un giovane che va in vacanza al mare da solo, in Bretagna. Dopo qualche giorno conosce e inizia a frequentare Margot, riflessiva e dubbiosa, che resterà comunque la sua confidente. In seguito subisce il fascino di Solène, amica di Margot, volitiva e decisa, per tornare infine, anche se brevemente, con quella che crede essere la donna della sua vita, Léna, che lo raggiunge dopo un viaggio in Spagna.
Un film sulla gioventù, quel periodo felice in cui abbiamo tutte le potenzialità e dove siamo però costretti a fare delle scelte che influenzeranno per sempre la nostra vita.
N.B. non cercate per titolo, ma per "Rohmer" e apparirà anche questo film, che è disponibile in italiano oppure in originale con i sottotitoli italiani.

26.01.2021
[14+]
Midnight Diner: Tokyo Stories
(深夜食堂)
(2016-2019)

Regia di Joji Matsuoka, Nobuhiro Yamashita, Shotarou Kobayashi.
Con Kaoru Kobayashi, Mansaku Fuwa, Toshiki Ayata.
È una serie televisiva giapponese in 5 stagioni, di cui le ultime due disponibili su Netflix, come prima e seconda stagione, per 20 episodi complessivi, disponibili in originale con i sottotitoli in italiano.
La serie è ambientata in una izakaya, una tipica e piccola osteria di Tokyo, nel quartiere Shinjuku, che apre solo di notte, dalla mezzanotte alle sette del mattino. Un oste taciturno ma empatico interagisce con una serie di personaggi, alcuni ricorrenti, altri occasionali, che si recano lì per mangiare. Ogni episodio è una storia completa che riguarda uno o più dei commensali ed è anche dedicata a una specifica ricetta giapponese, di cui viene mostrata rapidamente la preparazione. Da vedere.

25.01.2021
[13+]
JKF - Un caso ancora aperto
(JFK)
(1991)

Regia di Oliver Stone.
Con Kevin Costner, Kevin Bacon, Tommy Lee Jones, Joe Pesci, Laurie Metcalf, Gary Oldman, Beata Pozniak.
Il 22 novembre 1963 il presidente USA in carica, John Fitzgerald Kennedy, fu ucciso a Dallas a colpi di arma da fuoco.
Il film di Stone cerca di ricostruire gli eventi e le indagini che seguirono, in tre diversi momenti. Anche se è difficile sapere cosa accadde davvero, la convinzione che si raggiunge è che la verità è sicuramente diversa da quella che è rimasta scritta nei libri di storia.
Premi Oscar alla fotografia e al montaggio.

24.01.2021
[14+]
Match Point
(2005)

Regia di Woody Allen.
Con Jonathan Rhys Meyers, Scarlett Johansson, Emily Mortimer, Matthew Goode.
Una romantica storia d'amore londinese si trasforma pian piano in un thriller pieno di tensione.
E Woody Allen vince il match e la sfida. Con una bravissima Scarlett Johannson, da vedere.
Una nomination agli Oscar e un David di Donatello.

23.01.2021
[18+]
Brazil
(1985)

Regia di Terry Gilliam.
Con Jonathan Pryce, Kim Greist, Robert De Niro, Katherine Helmond.
In un mondo futuro e totalitario, dominato dalla burocrazia e da una tecnologia vintage che raramente funziona, l'unica via d'uscita è il sogno.
Uno dei più bei film di Terry Gilliam, pieno delle sue invenzioni visive.
Premi BAFTA alla scenografia e agli effetti speciali.


22.01.2021
La grande bellezza
(2013)

Regia di Paolo Sorrentino
Con Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Carlo Buccirosso, Iaia Forte, Giovanna Vignola, Pamela Villoresi, Galatea Ranzi.
Un giornalista maturo che si occupa di spettacolo e scrive per una rivista di nicchia fa il bilancio della sua vita, mentre compie settant'anni. Una vita tutta vissuta nella fatua mondanità delle feste del jet set romano.
Un inno alla bellezza di Roma e un'amara riflessione sulla senilità.
Premio Oscar come migliore film straniero e 9 David di Donatello.

21.01.2021
Racconto di primavera
(Conte de printemps)
(1990)

Regia di Éric Rohmer
Con Anne Teyssèdre, Florence Darel, Hugues Quester, Eloïse Bennett.
Uno dei "Racconti delle quattro stagioni". Qui il regista francese usa il suo consueto stile che mira a una descrizione oggettiva degli eventi e dove contano molto le conversazioni tra i vari personaggi.
Jeanne è una professoressa di filosofia, che finisce con il provare dubbi e inquietudini dopo essere entrata in contatto con Natacha, una pianista che vive in modo molto diverso dal suo. Lasciatevi trasportare dai discorsi ed entrerete nell'anima di tutti i personaggi.
N.B. non cercate per titolo, ma per "Rohmer" e apparirà anche questo film, che è disponibile in italiano oppure in originale con i sottotitoli italiani.

20.01.2021
[18+]
Orwell 1984
(Nineteen Eigthy-Four)
(1984)

Regia di Michael Radford
Con John Hurt, Suzanna Hamilton, Richard Burton.
Versione cinematografica molto fedele del celebre romanzo "1984" di George Orwell.
Il mondo è diviso in tre grandi stati-continente retti da regimi totalitari, la Gran Bretagna si chiama Pista Prima ed è una provincia di Oceania, governata dal Grande Fratello, dittatore forse inesistente, ma che tutto controlla. Il partito unico ha come motto "la guerra è pace, l'ignoranza è schiavitù, l'ignoranza è forza".
Il protagonista lavora al Ministero della Verità, dove le notizie, anche passate, vengono modificate per dimostrare che il governo ha sempre ragione e anche per eliminare qualsiasi idea non coincidente con l'ideologia ufficiale. Tutti vengono sorvegliati attraverso telecamere e schermi sempre accesi. Per essere dei bravi cittadini non bisogna solo obbedire, ma amare sinceramente il Grande Fratello, sopprimendo la verità dentro di sé. Inoltre il partito elimina sistematicamente parole dal vocabolario e ne crea di nuove, per evitare che le idee eterodosse possano essere anche solo pensate. Il massimo dell'ideologia! Il che rende libro e film tremendamente attuali.


19.01.2021
Tutta colpa di Freud
(2014)

Regia di Paolo Genovese
Con Marco Giallini, Anna Foglietta, Vittoria Puccini, Laura Adriani, Alessandro Gassmann, Vinicio Marchioni, Claudia Gerini.
Uno psicanalista separato cerca di aiutare le tre figlie a cercare la loro strada, tra improbabili pretendenti e conversioni sessuali.
Commedia divertente e romantica, pervasa da una languida dolcezza esistenziale. Da vedere.
Nota: al 6/10/2021 risulta presente solo su Mediaset Infinity.

18.01.2021
Pane e Tulipani
(2000)

Regia di Silvio Soldini
Con Licia Maglietta, Bruno Ganz, Giuseppe Battiston, Antonio Catania, Marina Massironi.
Una donna viene dimenticata in autogrill durante una gita a Pæstum con tutta la famiglia. Chiede un passaggio e si ritrova a Venezia.
Dopo aver incontrato una serie di personaggi originali, mentre il marito manda un investigatore a cercarla, capirà che ha davvero voglia di cambiare vita.
Il film ha ricevuto 9 David di Donatello a film, regia, sceneggiatura, attori protagonisti e non protagonisti, fotografia e sonoro.

17.01.2021
[18+]
Treno di notte per Lisbona
(Night Train to Lisbon)
(2013)

Regia di Bille August
Con Jeremy Irons, Jack Huston, Mélanie Laurent, Bruno Ganz
Un professore svizzero salva una ragazza e poi trova un suo libro, seguendo il quale va a Lisbona e ricostruisce le storie di un gruppo di oppositori al regime, negli ultimi anni della dittatura di Salazar. Tra essi, spicca la figura di Amadeu Almeida de Prado, medico laico e umanista.

16.01.2021
Gravity
(2013)

Regia di Alfonso Cuarón
Con Sandra Bullock, George Clooney
Due astronauti stanno facendo della normale manutenzione esterna a una stazione spaziale, quando vengono investiti da una massa di detriti orbitanti.
Film molto spettacolare, dove la tensione inizia con la prima scena e finisce con l'ultima. Da notare che il film fu prodotto anche in versione 3D, che ebbe molto successo nelle sale cinematografiche.
Il film ha vinto ben 7 premi Oscar per: regia, fotografia, montaggio, effetti speciali, sonoro, montaggio sonoro e colonna sonora.

15.01.2021
Santiago, Italia
(2018)

Scritto e diretto da Nanni Moretti
Film documentario che parla dei cittadini cileni che si rifugiarono nell'ambasciata italiana di Santiago del Cile, per sfuggire ai golpisti che avevano appena abbattuto il governo di Salvador Allende. Queste persone arrivarono poi in Italia, furono accolte e si integrarono nella società italiana. Un documentario senza storici ed esperti, dove parlano i protagonisti, a tanti anni di distanza.
Premio come miglior documentario ai David di Donatello.
N.B. se non riuscite a trovare questo film, dopo il login su RaiPlay CLICCATE QUI

14.01.2021
Friends
(1994-2004)

Serie ideata da David Crane e Marta Kauffman
Con Jennifer Aniston, Matt LeBlanc, Courtney Cox, Matthew Perry, Lisa Kudrow, David Schwimmer.
Una delle più belle serie televisive di sempre, che ebbe un successo strepitoso negli Usa e poi in tutto il mondo.
Un gruppo di sei amici interagisce in un appartamento di New York, dove alcuni di loro vivono. Ogni episodio dura solo 20 minuti, che però sembrano molti di più, perché non ci sono tempi morti ed è tutto un susseguirsi di battute. E alla fine di ogni episodio lo spettatore ha sempre il sorriso sulle labbra.
Sono state prodotte 10 stagioni, per 236 episodi complessivi, che è bene vedere nella sequenza originale, anche se ogni episodio è comunque una sottostoria completa.
Molti episodi furono girati con il pubblico presente, per cui si sentono le risate, mentre in altri episodi le risate sono state inserite nel montaggio, a quanto pare cosa molto diffusa in quel periodo negli Usa.
Insomma, una bella serie da vedere e rivedere, dove è impossibile non innamorarsi di tutti i personaggi.

13.01.2021
[18+]
Eyes Wide Shut
(1999)

Regia di Stanley Kubrick
Con Tom Cruise, Nicole Kidman.
Una coppia di New York vive al confine tra il sogno e la realtà, dopo essere stata coinvolta in festini segreti cui partecipa il fior fiore dell'alta società.
Ultimo film di Stanley Kubrick, che è morto dopo la fine delle riprese, lasciando ad altri il compito di completare il montaggio.
(il trailer è in inglese)
Nota: al 6/10/2021 non risulta più presente su Mediaset infinity.

12.01.2021
[18+]
Lettere da Iwo Jima
(Letters from Iwo Jima)
(2006)

Regia di Clint Eastwood
Con Ken Watanabe, Kazunari Ninomiya, Tsuyoshi Ihara, Ryō Kase.
Molti anni dopo la fine della guerra, vengono scoperte delle lettere lasciate dai soldati giapponesi sull'isola di Iwo Jima, che fu infine conquistata dalle truppe americane. Il film ricostruisce quindi gli eventi, per una volta dalla parte non degli americani ma degli "altri", in questo caso le truppe giapponesi che difesero con coraggio e pochi mezzi Iwo Jima.

11.01.2021
L'Alligatore
(2020)

Regia di Daniele Vicari e Emanuele Scaringi
Con Matteo Martari, Thomas Trabacchi, Valeria Solarino.
Serie gialla tratta dai romanzi di Massimo Carlotto.
Sono quattro storie, ognuna divisa in due episodi, per un totale di otto episodi complessivi, da un'ora ciascuno.
Ambientata in Veneto, tra atmosfere nebbiose e bar dove si suona il blues, la storia racconta senza false ipocrisie le indagini di Marco, detto Alligatore, investigatore dilettante che ha un passato da detenuto, sia pure per false accuse. Da vedere.
Trasmesso da RAI 5
il 12/01/2021
Ora disponibile su


10.01.2021
Il caso Spotlight
(Spotlight)
(2015)

Regia di Tom McCarthy.
Con Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber.
Il film documenta la ricerca di un gruppo di giornalisti sul caso, vero, delle centinaia di abusi sessuali su adolescenti commessi da molti sacerdoti della diocesi di Boston, Massachusetts.
Premi Oscar come miglior film e migliore sceneggiatura.

09.01.2021
[14+]
La Casa di Carta
(La Casa de Papel)
(2017-2021)

Serie ideata da Álex Pina
Con Úrsula Corberó, Álvaro Morte, Pedro Alonso, Alba Flores, Miguel Herrán, Jaime Lorente, Itziar Ituño, Paco Tous, Esther Acebo, Enrique Arce, Marí­a Pedraza, Najwa Nimri.
More
Serie televisiva spagnola in quattro stagioni, per un totale di 38 episodi da circa 50 minuti ognuno. Nel 2021 uscirà la quinta ed ultima stagione.
Un gruppo di fuorilegge organizza un colpo di una portata mai vista, organizzati da un misterioso personaggio che si fa chiamare "il professore". E' quindi banalmente la storia di una rapina, ma, diversamente dai film classici di questo tipo, quello che importa è la ricca serie di interazioni umane tra i vari personaggi, che ci svela pian piano il passato, i desideri, i sogni, i pregi e i difetti di ognuno di essi. E poi il piano del professore è così elaborato, che in quasi ogni occasione la banda riuscirà a soprendere i poliziotti, giocando sempre d'anticipo.
Ogni bandito assume il nome di una città e la storia è raccontata in prima persona, come voce narrante (peraltro poco presente) da Silene Oliveira, in arte Tokyo, una rapinatrice giovane e spietata. Poi troviamo Rio, l'esperto informatico del gruppo, Nairobi, una falsaria empatica, romantica e decisa, Denver, un po' ignorante ma deciso e poi Berlino, un ladro esperto e molto snob. Non mancano personaggi intensi anche tra le forze di polizia che cercano di stanare la banda, come il commissario Raquel Murillo e poi Alicia Sierra, o tra gli ostaggi, come Arturo Román, direttore della Zecca, Mónica Gaztambide, sua segretaria e amante, e Alison Parker, figlia dell'ambasciatore britannico, che era in visita scolastica.
Sicuramente il meccanismo narrativo funziona, tanto che la serie ha avuto un enorme successo in tutto il mondo.
Da vedere assolutamente e se ci riuscite provate l'audio spagnolo originale, con i sottitoli in italiano, perché ci sono mille sottigliezze che solo la voce dell'attore sa dare.


08.01.2021
Perfetti Sconosciuti
(2016)

Regia di Paolo Genovese.
Con Anna Foglietta, Alba Rohrwacher, Marco Giallini, Valerio Mastandrea, Kasia Smutniak, Edoardo Leo, Giuseppe Battiston.
Bellissima commedia, con sceneggiatura accurata e recitazione perfetta. Da vedere assolutamente.
Premi: miglior film e migliore sceneggiatura ai David di Donatello 2016 e molti altri premi.

07.01.2021
[18+]
La regina dei castelli di carta
(Luftslottet som sprängdes)
(2009)

Regia di Daniel Alfredson.
Con Michael Nyqvist, Noomi Rapace.
Terzo e ultimo capitolo della trilogia Millennium, dai romanzi di Stieg Larsson.
Mentre tutto precipita, Lisbeth, sopravvissuta per miracolo, lotta per dimostrare la sua innocenza e liberarsi del suo autoritario psichiatra.

06.01.2021
[16+]
La ragazza che giocava con il fuoco
(Flickan som lekte med elden)
(2009)

Regia di Daniel Alfredson.
Con Michael Nyqvist, Noomi Rapace.
Secondo capitolo della trilogia Millennium, tratta dai romanzi di Stieg Larsson.
La hacker Lisbeth cerca di liberarsi del suo aggressivo tutore e viene accusata di omicidio, mentre due giornalisti vengono uccisi e inizia ad apparire l'ombra dei servizi segreti e di oscuri intrighi internazionali.

05.01.2021
[18+]
Uomini che odiano le donne
(Män som hatar kvinnor)
(2009)

Regia di Niels Arden Oplev.
Con Michael Nyqvist, Noomi Rapace.
Primo film della trilogia Millennium, tratta dai romanzi di Stieg Larsson.
Il giornalista Mikael Blomkvist indaga sulla corruzione di alcuni industriali e viene poi ingaggiato da una ricca famiglia, per ritrovare una ragazza scomparsa da anni, servendosi della collaborazione della hacker punk Lisbeth Salander. Indagando troveranno realtà sempre più oscure, che metteranno a rischio la loro stessa vita.

04.01.2021
[18+]
Philip K. Dick Electric Dreams
(2017)
E' una serie di 10 episodi, ognuno a sé stante, tutti di fantascienza, assolutamente da consigliare a tutti gli appassionati del genere, perché ben realizzati e tratti dai romanzi di Philip K. Dick.