www.viniciocoletti.it > Il Cubo > Fluxus

Sito web di Vinicio Coletti

Fluxŭs

πάντα ῥεῖ

Questa pagina è una specie di flusso di coscienza. Ci sono solo testi scritti da me, ma non è un forum, non è possibile commentare.
Spesso sono testi riportati qui da miei interventi in vari social network. Buona lettura.
Se proprio avete dei commenti impellenti, spediteli via email a (nome).(cognome)@(dittasarda).it
Vinicio Coletti
DiesImāgoScriptum
9 giugno 2021
Ante diem V Idus Iunias
MMXXI
Ecco il solito grafico del mercoledì.
Dopo una discesa accelerata, la riduzione dei casi e dei decessi rallenta, anche se ormai siamo a livelli molto bassi, pur considerando che "solo" 50 morti al giorno continuano comunque ad essere una strage.
La stampa segnala alcuni nuovi casi di persone decedute o finite in ospedale con la trombosi, dopo aver fatto il vaccino AstraZeneca. Due medici importanti scrivono all'Aifa per dire che secondo loro l'AstraZeneca non dovrebbe essere somministrato al di sotto dei 55 anni.
Il fatto è che si sta usando tutto il disponibile, per uscire rapidamente dall'emergenza, ed evidentemente i pochi casi di trombosi sono considerati un "costo accettabile".
Nella mia famiglia (fino al terzo grado di parentela) solo due persone hanno fatto l'AstraZeneca (e stanno bene), mentre una ha fatto il Moderna e tutti gli altri, compreso il sottoscritto, hanno scelto di fare il Pfizer.
6 giugno 2021
Postridie Nonas Iunias
MMXXI
Oggi ho ricevuto la seconda dose di vaccino contro il Covid-19!
Vediamo come sono andate le cose nel dettaglio. Verso la fine di aprile 2021 è diventato possibile fare la prenotazione per la mia classe di età, nella Regione Lazio. Mi sono quindi collegato al sito www.salutelazio.it e sono entrato nell'area dedicata ai vaccini. Non si poteva scegliere esplicitamente il tipo di vaccino, ma si poteva capire di quale si trattasse guardando la differenza tra le due date proposte, prima di dare la conferma definitiva. Tre settimane per Pfizer/BioNTech, quattro per Moderna, 12 o più per AstraZeneca e nessuna seconda data per Janssen, che è l'unico monodose.
Dopo essermi informato nei mesi scorsi, avevo escluso AstraZeneca e in seguito anche Janssen, a seguito dei dati sui decessi avvenuti dopo la vaccinazione e per le polemiche sulle età più adatte. Considerando che in Moderna c'è una dose di mRNA superiore di 10 volte a quella di Pfizer, alla fine ho scelto quest'ultimo, apparentemente il più "tranquillo".
Una volta entrati nella pagina web per la prenotazione, si doveva scegliere il luogo in cui si desiderava fare il vaccino e quindi la data e l'ora del primo appuntamento. A quel punto quasi sempre appariva un messaggio simile al seguente (vado a memoria): "qualcun altro sta già prenotando per questa data, ripetere la procedura". E così si tornava all'inizio, a scegliere un luogo, poi una data, e così via. Insomma, una specie di videogame, con tanto di "hai sbagliato, ritenta".
A latere dico che come ex programmatore ero abbastanza scandalizzato. Avessi scritto io questo programma avrei fatto una schermata unica, con varie form per scegliere esplicitamente il tipo di vaccino, uno o più luoghi, una gamma di date e una serie di orari possibili. Dando invio sarebbe stata accodata una richiesta che la parte elaborativa avrebbe esaudito, assegnando la prima data disponibile. Ma è tanto per dire...
Insomma, è servita un po' di pazienza per riuscire a completare la prenotazione per il vaccino Pfizer, ma dopo qualche ora ci sono riuscito, con primo appuntamento per il 2 maggio 2021, presso il centro SCF Majorana, gestito dall'Ospedale Spallanzani.
Quella domenica mi sono recato nel pomeriggio in questo centro, nel quartiere Monteverde, dove ho subito scoperto che in realtà era gestito dall'Ospedale San Camillo/Forlanini. Tanto per sicurezza, ho chiesto se il vaccino era davvero lo Pfizer, non si sa mai...
Il centro era ben organizzato, con un enorme gazebo dove tutto si svolge come alla catena di montaggio. Si entra in fila, si consegna la richiesta all'accettazione, poi si parla con un infermiere che aiuta nella compilazione del modulo di consenso (io lo avevo già compilato da solo), quindi si parla con un medico che valuta il modulo e le eventuali patologie o allergie segnalate, per recarsi infine in una grande sala all'interno dell'ospedale, dove sono presenti almeno una quindicina di grandi poltrone, tipo quella del dentista, dove si attende il vaccino.
Dopo circa cinque minuti si è avvicinata una simpatica dottoressa, che mi ha praticato l'iniezione e applicato poi un cerotto con garza. Si attende poi per 15 minuti in una sala attigua, per essere certi che non ci siano reazioni allergiche e infine si può andare via.
Da quando ero entrato nel gazebo era passata esattamente un'ora.
Nei giorni seguenti non ho avuto nessun effetto collaterale, tranne un leggero dolore se toccavo il punto della puntura, durato comunque non più di 3 giorni. Mentre aspettavo di tornare il 23 maggio, dopo le fatidiche 3 settimane, mi è arrivato un messaggio SMS del centro vaccini, che mi annunciava lo spostamento della seconda dose al 6 giugno, quindi dopo 5 settimane. Eh già perché in Italia si è deciso di allungare l'intervallo tra le dosi, forse per poter effettuare quante più prime dosi possibili.
Così oggi, di nuovo domenica, sono andato di nuovo a Monteverde ed ho fatto esattamente la stessa trafila dell'altra volta. Nell'ultima fase c'era un cambiamento: bisognava prendere un numero per la fila del vaccino e a me lo ha dato un tizio che lo ha strappato dalla macchina aperta, il che mi è sembrato un po' strano.
Stessa grande sala, stessa poltrona simil dentista e questa volta una dottoressa dai capelli chiari e il camice verde dei chirurghi. Curiosamente, prima di farmi l'iniezione mi chiede se "Vinicio" è il mio nome o il cognome, e lo stesso per "Coletti". Si avvicina anche a bisbigliare a un suo collega che è vicino ad un'altra poltrona. Spero fosse solo stanca...
Mi fa l'iniezione e poi aspetto i soliti 15 minuti, sbrigandomi questa volta complessivamente in 45 minuti.
Comunque la cosa più importante, tra problemi secondari e risolvibili, è che ora io abbia fatto due dosi del vaccino contro il Covid-19 e che centinaia di migliaia di altre persone lo stiano facendo ogni giorno, contribuendo all'uscita dall'incubo della pandemia.
2 giugno 2021
Postridie Kalendas Iunias
MMXXI
Continua la discesa dei dati effettivi e delle previsioni, cosa molto confortante, mentre il numero dei vaccinati con almeno la prima dose supera il 36% e quello di chi ha ricevuto anche la seconda dose (o il monodose) supera il 20%. Insomma, un italiano su cinque è pienamente immunizzato.
Viene annunciato l'arrivo di vari milioni di dosi e quindi speriamo che la campagna vaccinale possa proseguire senza problemi, senza più effettuare il controverso allungamento del tempo tra prima e seconda dose, che per quanto ne so è stato praticato solo in Italia.
Da domani tutte le persone dai 16 anni in su potranno prenotarsi per il vaccino, senza più procedere per fasce di età, e presto sarà la volta anche dei 12-15enni, visto che la EMA ha già approvato per loro il vaccino Pfizer.
28 maggio 2021
Ante diem V Kalendas Iunias
MMXXI
Giorni fa, come si sa, è caduta una cabina della funivia Stresa-Mottarone e 14 persone sono morte. Unico superstite, un bambino di 5 anni. Il cavo traente si è rotto quando la cabina era quasi arrivata alla stazione in alto e i freni automatici non hanno funzionato, per cui la cabina ha iniziato a correre all'indietro a velocità sempre più alta, finché non ha urtato un pilone ed è precipitata in basso per circa 50 metri.
È bastato poco tempo agli inquirenti per scoprire che la cabina era difettosa proprio nei freni e che quindi, per evitare il blocco dell'impianto, i responsabili avevano deciso di disabilitare i freni automatici.
Non si sa ancora perché si è rotto il cavo, ma i giornali riportano testimonianze circa un cuscinetto, dove scorre il cavo, che gli addetti alla manutenzione non erano riusciti a sostituire. E il cavo, del 1998, doveva essere sostituito dal 2018 al 2028, mentre l'attacco del cavo alla cabina deve essere cambiato ogni 6 mesi, cosa che non si sa se è stata fatta.
La cosa che colpisce, in tutto ciò, è l'assoluta mancanza di etica dei gestori, che hanno messo in pericolo la vita delle persone per non spendere quanto serviva per una corretta manutenzione. E purtroppo ciò sembra tipico del nostro Paese, che non è un campione di etica, diciamolo.
Intendiamoci, io amo l'Italia e penso che quanto ad intelligenza e creatività non ci batta forse nessuno. Ad esempio, basterebbe investire un po' di più nella ricerca scientifica, evitando così la massiccia fuga di cervelli in corso, per ottenere risultati straordinari in campo scientifico. Se c'è qualcosa da scoprire o da inventare, lì c'è un italiano.
Ma la manutenzione non è invece il nostro forte. Per farla non serve essere creativi, piuttosto serve essere umili, metodici e professionali, serve avere continuità e annoiarsi un po', serve avere cura delle cose. Evidentemente tutto ciò non fa parte della nostra cultura.
Pensiamo anche al ponte Morandi di Genova. Tutti sapevano che era pericolante, eppure nessuno ha fatto nulla. Io ci sono passato sopra, negli anni, almeno dieci volte, andando o tornando dalla Francia o dalla Spagna. Una volta mi avvisarono del pericolo persino in un autogrill, tanto era diffusa la consapevolezza che il ponte fosse pericolante. E alla fine è caduto, uccidendo molte persone.
Niente, a noi italiani la manutenzione non piace, ci annoia, preferiamo rischiare la pelle e soprattutto farla rischiare agli altri, visto che l'etica è ormai inesistente e le pene tendono ad essere tutt'altro che certe.
Se avessi una grande ditta, nel reparto scientifico, nella ricerca e sviluppo e nella comunicazione, assumerei solo italiani. Ma nel reparto manutenzione assumerei solo tedeschi e giapponesi. E come loro responsabile, un inglese.
26 maggio 2021
Ante diem VII Kalendas Iunias
MMXXI
Consueto grafico del mercoledì. I dati sono tutti in discesa e questo è un bene.
Per il resto c'è poco da dire. Si va verso riaperture generalizzate e un'estate quasi normale.
Le vaccinazioni sempre più numerose dovrebbero evitare la quarta ondata in autunno.
Che dire, speriamo che vada così.
20 maggio 2021
Ante diem XIII Kalendas Iunias
MMXXI
Scrivo oggi, ma il grafico si riferisce a ieri, quindi è pur sempre il grafico del mercoledì.
La riduzione dei decessi è sempre più decisa e si va, almeno si spera, verso un'estate in cui si vivrà quasi normalmente. Le autorità celebrano il fatto, attribuendolo alla campagna vaccinale.
Ora, è sicuramente vero che l'effetto dei vaccini inizia ad essere visibile, ma bisogna ricordare due fatti: al momento neanche un terzo dei cittadini italiani ha ricevuto almeno una dose di vaccino e l'anno scorso di questi tempi, quando assolutamente nessuno era vaccinato, ci fu una riduzione della pandemia che portò quasi alla sua scomparsa nel mese di agosto. C'è quindi da chiedersi quanto dipenda dai vaccini e quanto dalla riduzione stagionale del Covid.
Per il resto, la campagna vaccinale procede in modo regolare con circa 300.000 prime dosi al giorno, il che significa che ci vorranno a questo ritmo altri 4 mesi per vaccinare tutti, almeno con la prima dose. Le seconde dosi però non superano le 200.000 al giorno, il che prenderà almeno altri 6 mesi, con ritardi significativi tra prima e seconda dose. A meno che, naturalmente, non si riescano ad acquistare più vaccini.
12 maggio 2021
Ante diem IV Idus Maias
MMXXI
Di nuovo un grafico sull'andamento dei decessi da Covid-19 e sulle vaccinazioni.
Come al solito, la curva di previsione è pienamente rispettata dai dati reali e ora sembra che si vada verso una netta riduzione dei decessi. Speriamo sia così e che anzi si vada ancora più in basso, perché non dimentichiamoci che dietro questi numeri ci sono delle persone.
Ricordo che nel grafico chi ha ricevuto due dosi di vaccino è contato in entrambe le curve, mentre chi ha fatto il monodose viene calcolato solo nella curva della seconda dose.
Dati molto interessanti sono stati rilasciati dall'AIFA, l'agenzia italiana per i farmaci,sugli effetti collaterali "gravi" segnalati per i vari vaccini. Non sono stime, ma dati reali relativi ad un periodo di circa tre mesi di vaccinazioni e la percentuale di segnalazioni (casi ogni 100.000 iniezioni) risulta essere la seguente. Moderna:2,8 Pfizer:1,1 AstraZeneca:0,7
Quindi, sorpresa sorpresa, alla fine AstraZeneca ne esce molto meglio di quanto si è detto in passato, mentre il vaccino con più segnalazioni avverse sembra essere Moderna (altra grossa sorpresa).
Va detto che in questi numeri tutto dipende dal limite che è stato posto per definire un effetto collaterale come "grave". Spostando la barra un po' più in su o in giù, le percentuali sarebbero sicuramente diverse. Prendiamo comunque atto che non tutto è come sembrava finora, anche se va detto che AstraZeneca rimane bandito in molti paesi.
I vaccini iniziano forse a scarseggiare, almeno in prospettiva, tanto che il Ministro della Sanità ha deciso di portare a 35 giorni i richiami per i vaccini Pfizer e Moderna, mentre l'AIFA li vorrebbe addirittura portare a 42 giorni. Ma sono stati subito sgridati dalla ditta Pfizer, che ha ricordato come gli studi clinici riguardino il richiamo a 21 giorni. In effetti se si faranno i richiami a 35 o 42 giorni e la protezione o altro non dovesse funzionare, i cittadini potrebbero legittimamente prendersela con l'AIFA e il governo, visto che la casa produttrice non approva questo metodo.
5 maggio 2021
Ante diem III Nonas Maias
MMXXI
Ecco il solito grafico del mercoledì.
I decessi continuano a diminuire e le previsioni sono concordi, come pure la lentezza di questo movimento.
Nel settore vaccini, i brasiliani hanno analizzato il vaccino Sputnik V e hanno trovato che il virus usato come vettore era rimasto replicante, quindi in grado di produrre infezioni, sia pure in genere leggere. Anche in Italia era stato analizzato e quindi delle due l'una: o da noi nessuno si è accorto di niente, oppure sono solo le dosi spedite in Brasile ad avere questo difetto, magari a causa della necessità di produrre molte dosi in poco tempo. In ogni caso è un difetto inaccettabile.
Questo dovrebbe convincere le nostre autorità a fare delle analisi a campione sulle partite di vaccino che arrivano in Italia, per tutti i tipi di vaccino, per verificarne la rispondenza alle specifiche.
E poi, quando finalmente la pandemia sarà finita, speriamo che qualcuno ricostruisca la storia della guerra spietata che le case farmaceutiche si stanno facendo in questo momento, nel settore vaccini.
3 maggio 2021
Ante diem V Nonas Maias
MMXXI
A volte esco dal sonno grazie alla radiosveglia che ho sul comdino e magari rimango un po' ad ascoltare cosa dicono. Quando vado in auto ascolto spesso, come molti, l'autoradio, cercando sia buona musica che notizie, o anche programmi umoristici.
Alla fine credo di aver notato una cosa: l'estrema sicumera, ai limiti della sfacciataggine, dei conduttori radiofonici. Certo, essere noti, parlare a mezza Italia, intervistare politici e persone importanti, sono cose che danno una certa soddisfazione e aumentano l'autostima a dismisura; questo è normale.
Ma spesso si va oltre, si percepisce da parte di queste persone, spesso francamente imbecilli, un ego grandioso, ai limiti del disturbo narcisistico della personalità. Sintomi? Risate ironiche a più non posso, anche quando non c'è niente da ridere, eloquio spesso sussiegoso, senso critico esasperato verso persone o gruppi che vengono presi come temporaneo bersaglio, autostima che trasuda da ogni poro, pur invisibile.
La cosa vale anche in qualche modo per i conduttori televisivi, ma qui mi sembra di notare paradossalmente un maggiore equilibrio, forse dovuto al fatto che essi si mostrano in toto, con viso, corpo, rughe e pelata, quando c'è. Ma è dietro al microfono di uno speaker radiofonico che si nasconde l'egocentrismo più esasperato, unito alla voglia di condizionare la vita delle persone, a volte persino di singoli individui.
29 aprile 2021
Ante diem III Kalendas Maias
MMXXI
Ho rivisto per caso questo articolo di corriere.it dello scorso 7 aprile. L'autore critica il programma di Enrico Brignano che va in onda ogni martedì sera su Rai Due.
Ora, alcune delle critiche sono anche condivisibili, ma quello che mi chiedo è quanto conti la differenza di sensibilità tra le varie zone d'Italia. Perché la mia impressione, ad esempio, è che Brignano risulti molto più comico a Roma che a Milano, addirittura indipendentemente da ciò che dice. E in effetti a me fa ridere a prescindere, ma magari ai milanesi non farà ridere così tanto.
E la cosa vale anche al contrario: Aldo, Giovanni e Giacomo sono molto bravi, certo, e a Milano spopolano, ma è bene si sappia che a Roma non fanno tanto ridere, risultano essere a malapena sopportabili. Cosa che vale anche di più per Fabio De Luigi, ad esempio.
Ad ogni luogo il suo comico 😀
28 aprile 2021
Ante diem IV Kalendas Maias
MMXXI
Questa è il grafico settimanale sui decessi da Covid. La discesa continua, ma è davvero lenta, il che fa temere per quello che potrà succedere ora con tutte le riaperture. Speriamo che la gente sia comunque prudente, altrimenti ci ritroveremo in piena quarta ondata.
Arrivano nuove consegne di vaccini e questo dà un po' di sollievo alla campagna vaccinale, che prosegue con ritmi sempre più rapidi.
Il vaccino Janssen viene di nuovo abilitato, dopo un blocco dovuto a pochissimi casi avvenuti negli USA, circa 1 su 1 milione di dosi. È interessante notare che questi vaccini sono prodotti lì nello stesso stabilimento che produce l'Astra Zeneca e dove in precedenza un milione di dosi di Janssen erano andate distrutte per un errore umano, come fu comunicato.
Nel grafico prime e seconde dosi sono ora due diverse curve e colpisce la loro diversa inclinazione: se continuano così è evidente che ci sarà una carenza di seconde dosi.
28 aprile 2021
Ante diem IV Kalendas Maias
MMXXI
Questa è la versione aggiornata del grafico "definitivo" che va da fine settembre 2020 a febbraio 2021.
L'unica differenza con il precedente è che ora le prime e seconde dosi dei vaccini sono mostrate separatamente, cosa che rende il grafico molto più esplicativo.
25 aprile 2021
Ante diem VII Kalendas Maias
MMXXI
Da domani quasi tutta Italia è in zona gialla, i ristoranti riaprono e le limitazioni agli spostamenti si riducono di molto.
Molti settori economici sono vicini al fallimento e questa sarà sicuramente per loro una boccata di ossigeno.
Però sono sicuro che la gente esagererà, i contagi torneranno presto a salire e per metà maggio saremo di nuovo in chiusura totale...
Ovviamente spero di sbagliarmi, ma, visto ciò che è successo in passato, c'è da aspettarselo. Unico fattore a rendere meno grave la situazione sarà il numero sempre crescente di vaccinati.
21 aprile 2021
Ante diem XI Kalendas Maias
MMXXI
Eccoci al consueto grafico del mercoledì.
Viene confermata la tendenza alla riduzione dei decessi, derivante ovviamente dalla riduzione dei nuovi casi diagnosticati, ma la riduzione è purtroppo molto lenta.
La campagna vaccinale prosegue, sia pure tra mille difficoltà e carenza di dosi.
Ho scoperto che la mia fonte dati sul numero dei vaccinati, una pagina del sito del giornale Sole 24 Ore, sommava prime e seconde dosi. Questo è quindi l'ultimo grafico con una singola curva vaccinati, cosa che tra l'altro significa che la curva attuale sovrastima il numero dei vaccinati. Il numero effettivo è purtroppo inferiore.
Dalla settimana prossima cercherò di mostrare le prime e le seconde dosi separatamente, visto che ora la pagina del Sole 24 Ore così li elenca.
15 aprile 2021
Ante diem XVII Kalendas Maias
MMXXI
Questo è l'elenco aggiornato dei vaccini anti Covid19, alla data odierna.
Come si vede, ce ne sono molti in fase di studio clinico ed anche altri, qui non citati, che sono nelle primissime fasi di sviluppo.
I vettori sono molteplici e si va dal virus ucciso, al vettore virale inattivato, alle proteine e agli acidi nucleici, con o senza modifiche.
Ho cercato le notizie più recenti su ogni vaccino, spendendo un bel po' di tempo (ma tanto siamo a casa, no?).
Credo che per l'Italia in questo momento siano interessanti, oltre a quelli già in uso, soprattutto lo Sputnik V, il Novavax e il Curevac. Il nostro governo dovrebbe forse andare a fare contratti con le ditte produttrici e sollecitare l'ente europeo del farmaco a fare presto con le autorizzazioni.
14 aprile 2021
Ante diem XVIII Kalendas Maias
MMXXI
Questo è il nuovo grafico dei decessi da Covid-19, con gli stessi parametri ma che inizia da marzo 2021. I grafici precedenti li trovate comunque in questa pagina.
C'è un inizio di riduzione dei decessi e le previsioni hanno un buon accordo con i dati effettivi.
Sul fronte vaccini è caos completo: iniziano a mancare le dosi, specie di Pfizer e Moderna, e così il ministro Speranza decide di allungare i tempi tra prima e seconda dose, portandoli al massimo possibile di 42 giorni (invece di 21 e 28).
AstraZeneca viene limitato a chi ha almeno 60 anni e non si sa bene cosa fare per chi è più giovane e deve ricevere la seconda dose. Un'ipotesi è somministrare a queste persone un altro vaccino e l'ospedale Spallanzani di Roma sta sperimentando le varie possibilità, insieme all'uso del vaccino russo Sputnik V, a cui sono interessati anche i tedeschi, che ne hanno ordinato 20 milioni di dosi. San Marino ha già vaccinato con lo Sputnik un terzo dei suoi abitanti e presto sarà ai tre quarti, per cui bar e ristoranti riaprono i battenti, sia pure con stringenti misure di sicurezza.
Arriva in Italia anche il vaccino monodose Janssen, sul quale si riponevano molte speranze, ma proprio ora vengono rilevati 6 casi di trombosi in giovani donne americane (su oltre 6 milioni di dosi somministrate) e così gli USA lo sospendono temporaneamente. La stessa casa produttrice, la Johnson & Johnson, decide di rimandare la distribuzione in Europa, in attesa di approfondimenti. Da notare che in USA il vaccino Janssen viene prodotto negli stessi stabilimenti che producono AstraZeneca e dove milioni di dosi di Janssen erano finite distrutte "per sbaglio".
Il ministro degli Esteri italiano si reca negli USA per elemosinare un po' di vaccini e gli viene risposto dall'omologo statunitense che "vengono prima gli americani" (of course). Però al suo ritorno vegono annunciati nuovi arrivi di Pfizer, per cui forse la supplica ha funzionato.
Purtroppo in questo l'Italia paga gli scarsi investimenti nella ricerca scientifica e l'eccesso di stupida burocrazia, che sta persino ritardando lo sviluppo del vaccino italiano Reithera.
In Germania si continua a testare il Curevac, vaccino a mRNA europeo, che però non dovrebbe essere approvato prima del prossimo giugno.
Quanto ai vaccini cinesi, il Sinovac, fatto con il metodo più tradizionale del virus ucciso, risulta essere decisamente poco efficace, tanto che in paesi come il Cile, che lo hanno usato estensivamente, la curva dei contagi sta risalendo alla grande.
10 aprile 2021
Ante diem IV Idus Apriles
MMXXI
Questo è il grafico sui decessi da Covid-19 "definitivo" per il periodo novembre 2020 - febbraio 2021.
Ciò mi consentirà di pubblicare i prossimi grafici a partire dal primo marzo 2021, rendendoli così molto più leggibili.
Da notare che i parametri usati per la curva di previsione sono sempre gli stessi. In qualche periodo hanno funzionato bene, in altri meno, ma non li ho mai cambiati.
7 aprile 2021
Ante diem VII Idus Apriles
MMXXI
Grafico settimanale sui decessi da Covid-19.
Oggi picco di decessi, ma i giornali dicono che sono stati aggiunti dei dati che nei giorni scorsi erano stati omessi. Quindi erano di più nei giorni scorsi e meno oggi, avvicinando ancora di più i dati reali alla previsione.
La curva delle previsioni punta ora decisamente verso il basso e speriamo che sia davvero così. Dovremmo vederlo più o meno dal 16 aprile.
Per i vaccini, nuovi arrivi di Pfizer in Italia, mentre molti paesi hanno già limitazioni, o le aumentano, per il vaccino AstraZeneca. Persino la stessa Gran Bretagna sta pensando di non usarlo per le persone con meno di 30 anni, mentre in tutta la Scandinavia è bloccato da tempo, inclusa la Svezia, che è una delle patrie di questo vaccino.
Sta per arrivare il vaccino Janssen, che forse sarà somministrato anche in farmacia, viste le temperature da frigorifero a cui può essere conservato.
5 aprile 2021
Nonis Aprilis
MMXXI
Film visti ultimamente.
Da ora i film migliori e che mi sono piaciuti li segnalo in questa altra pagina, mentre qui descrivo quelli che non mi sono piaciuti molto.
"Non è un paese per vecchi" (Prime video): un uomo trova per caso molti soldi sulla scena di un massacro tra narcos e viene poi inseguito da un killer pazzo e spietato. Film dai molti premi, ma che a me in fondo non ha detto molto. E non c'è da stupirsi dei tanti massacri negli Usa, se l'eroe è sempre uno psicopatico assassino.
"Il ladro di orchidee" (Adaptation, su Netflix): due fratelli gemelli, entrambi sceneggiatori, seguono vie diverse. La storia si fa anche seguire, ma il personaggio dello sceneggiatore in crisi è uno dei più odiosi e antipatici che io abbia mai visto. Alla fine non quadra nulla e sai di avere sprecato due ore della tua vita.
"Mank" (Netflix): storia di Herman Mankievitz, geniale sceneggiatore nella Hollywood degli anni '30 e '40, che stese anche la sceneggiatura di "Quarto Potere", di Orson Welles. In teoria interessante, ma è girato in un bianco e nero per niente attraente, il protagonista si comporta quasi sempre nello stesso modo, le scene sono frammentarie e spesso ambigue o inconcludenti e poi, soprattutto, il film richiede una notevole quantità di metainformazioni per essere apprezzato. Ovvero bisogna sapere in anticipo che Marion è l'attrice Marion Davies e bisogna studiarsi su Wikipedia tutti gli altri personaggi, perché dal film non si evince molto e troppe cose sono date per scontate. È candidato a molti Oscar 2021, ma per me non ne merita neanche uno.
31 marzo 2021
Pridie Kalendas Apriles
MMXXI
Ecco il consueto grafico settimanale.
Sembra che ci sia la tendenza ad una lieve riduzione dei decessi, ma è tutto da vedere...
Purtroppo pesa la scarsa vaccinazione degli anziani, specie in certe regioni.
La campagna vaccinale dovrebbe presto raddoppiare e più rispetto alle circa 200.000 dosi giornaliere che si stanno somministrando. Speriamo che ci si riesca.
27 marzo 2021
Ante diem VI Kalendas Apriles
MMXXI
Nel primo pomeriggio ho avvertito un terremoto!
L'epicentro è nell'Adriatico e qui a Roma, al primo piano (secondo se si considera il piano pedonale rialzato) ho sentito le pareti scricchiolare e i lampadari hanno iniziato ad oscillare leggermente. La scossa qui è arrivata più o meno alle 14:49 e 30 secondi ed è durata circa 5 secondi.
In genere il sito dello INGV riporta rapidamente le nuove scosse, ma questa volta anche mezz'ora dopo non c'era traccia di questa scossa. Sarà perché è sabato? 🙂
Il Corriere della Sera ha riportato la notizia neanche 10 minuti dopo, come pure il sito americano dello USGS e quello europeo dello CSEM-EMSC.
Le prime stime danno la scossa a magnitudo 5,4, poi corretta a 5,6. Entro le ore 15:30 ci sono state 7 repliche, con magnitudo compresa tra 2,6 e 4,1, nessuna delle quali è stata percepita qui a casa mia.
24 marzo 2021
Ante diem IX Kalendas Apriles
MMXXI
Ecco il nuovo grafico.
La mia curva di previsione inizia a farmi paura, perché la curva reale ormai la segue da molto vicino, è praticamente sovrapposta.
Inizia ad intravedersi una piccola riduzione dei decessi, quindi speriamo che quello attuale, e dei prossimi giorni, sia un picco locale. Tra circa 9-11 giorni dovremmo vedere un inizio di decrescita dei decessi, come speriamo tutti.
Per quanto riguarda i vaccini, c'è sempre più confusione. Sembra stiano arrivando molte dosi di Pfizer, mentre una grande quantità di AstraZeneca rimane ferma nelle fabbriche. Molti italiani stanno rinunciando a quest'ultimo vaccino, non presentandosi o disdicendo le prenotazioni. AstraZeneca è stato riabilitato dalla EMA, ma Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca lo mantengono bloccato. A fine aprile arriva Janssen e le autorità si preparano ad organizzare una campagna di vaccinazioni da 500.000 dosi al giorno. Speriamo ci riescano!
19 marzo 2021
Ante diem XIV Kalendas Apriles
MMXXI
A proposito di vaccini e adenovirus.
Allora, sappiamo tutti che lo scopo di un vaccino è fornire una serie di antigeni, come virus uccisi o una parte del virus o solo la proteina esterna o altro, in modo che l'organismo impari a riconoscere il virus letale. Quando poi questo arriva, il sistema immunitario lo riconosce subito e scatena gli anticorpi, che lo distruggono. E così rimaniamo sani.
Quindi il vaccino non è un farmaco, è una specie di allenatore del nostro sistema immunitario, che poi si difenderà da solo.
Per trasportare gli antigeni nel corpo si usano vari metodi. Nel caso del Covid, ad es. il vaccino Sinovac usa veri virus uccisi, come viene fatto in genere per il vaccino antinfluenzale. Il vaccino Novavax invece, è fatto direttamente dalle proteine esterne del virus, sviluppate in vitro.
Un altro metodo, innovativo, è dato dai vaccini a mRNA (Pfizer, Moderna, Curevac) che introducono del codice RNA che dice ai ribosomi delle cellule di produrre la proteina esterna del Covid.
Un metodo più classico è usare un virus inattivato per trasportare le proteine esterne o altre parti del Covid. Inattivato vuol dire che non può riprodursi e quindi non costituisce alcun pericolo, qualunque sia la sua origine. I virus più usati in questo caso appartengono alla famiglia degli adenovirus.
In un articolo che ho letto di recente si parla di un possibile effetto negativo di questa tecnica. Quello che succede con un adenovirus + proteine Covid è che il sistema immunitario può sviluppare anticorpi non solo contro il Covid, ma anche contro il virus stesso usato come mezzo di trasporto. Una seconda dose di questo vaccino può quindi scatenare una risposta immediata contro lo stesso adenovirus, riducendo un po' l'efficacia stessa della vaccinazione e, mi chiedo, provocando infiammazione o altro???
Ora, dei 4 vaccini ad adenovirus in uso, due di essi (Janssen e CanSino) usano una singola dose, quindi il problema non si pone.
Un altro (Sputnik V) usa nella seconda dose un diverso adenovirus, superando così elegantemente il problema.
C'è un solo vaccino che usa lo stesso adenovirus per due dosi: AstraZeneca...
17 marzo 2021
Ante diem XVI Kalendas Apriles
MMXXI
Ecco il consueto grafico sui decessi da Covid.
La tendenza all'aumento è stata purtroppo confernata e nei prossimi 10 giorni, sempre con andamento ondulatorio, ci dovrebbe essere un ulteriore incremento.
Nel frattempo il ritmo delle vaccinazioni è aumentato e si è superata a volte la soglia dei 200.000 vaccinati in un giorno. Ci siamo quasi!
In tutto ciò è arrivata la questione della sicurezza del vaccino AstraZeneca, che ha portato 15 paesi europei a sospenderlo in via temporanea, in attesa di una nuova analisi della EMA. Nel frattempo EMA e AIFA hanno approvato il vaccino Janssen, che dovrebbe arrivare ad aprile e sembra che la EMA stia anche finalizzando l'analisi sul CureVac, un vaccino tedesco simile al Moderna.
14 marzo 2021
Pridie Idus Martias
MMXXI
Alcuni fatti
  1. La sperimentazione del vaccino Astra-Zeneca era stata sospesa, a causa di "eventi avversi" (quali?), ma poi venne ripresa
  2. Inizialmente questo vaccino era stato approvato per le persone di massimo 55 anni, poi è stato esteso fino a 65 e quindi (almeno secondo l'EMA), senza limiti
  3. In Italia al momento si contano 3 morti, 2 in Sicilia e 1 in Piemonte
  4. I lotti di vaccino dei 3 casi, sono tutti diversi
  5. In Italia sono stati sospesi i lotti dei vaccini fatali, ma 6 paesi europei hanno momentaneanmente sospeso del tutto l'uso di Astra-Zeneca
  6. Per chissà quali motivi, la UE sostiene a spada tratta questo vaccino, prodotto da una società anglosvedese
  7. Molte persone stanno disdicendo gli appuntamenti per il vaccino Astra-Zeneca
  8. Oggi anche l'Irlanda, settimo stato, ha sospeso l'uso di questo vaccino, in via temporanea
  9. E' però anche vero che decine di milioni di persone sono state vaccinate e i casi gravi sono stati circa 1 su 1 milione
Mia opinione: bisognerebbe affrettare l'arrivo del vaccino Janssen e nel frattempo aumentare l'importazione di Pfizer e Moderna. E magari nel frattempo valutare meglio lo stato di salute di chi si deve vaccinare. Chi ha problemi circolatori gravi, forse non dovrebbe farlo, o meglio farne un altro.
13 marzo 2021
Ante diem III Idus Martias
MMXXI
Ecco una tabella che riassume le principali caratteristiche di nove diversi vaccini contro il Covid-19, desunta da notizie dei principali mezzi d'informazione.
Poco dopo aver pubblicato questa tabella, ho letto che lo scorso 12 marzo l'AIFA ha già autorizzato l'uso del vaccino Janssen in Italia. Le prime dosi dovrebbero arrivare a metà aprile.
10 marzo 2021
Ante diem VI Idus Martias
MMXXI
Ecco il solito grafico sui decessi Covid.
La tendenza all'aumento dei casi è confermata, anche se non è detto che si continui così per molto, almeno secondo la mia analisi, che arriva solo a 11 giorni nel futuro. Da notare che ora i dati reali sono tornati a ridosso della curva di previsione, quindi ora vengono previsti bene anche i dati assoluti, non solo la tendenza.
Quanto ai vaccini, c'è grande confusione. Il vaccino russo sarà prodotto anche in Italia, ma solo grazie ad un accordo privato, con le fiale esportate tutte in Africa, mentre un funzionario della EMA rilascia dichiarazioni derisorie, una cosa mai successa. Il vaccino Janssen sarà presto autorizzato, ma la ditta americana dice che darà molte dosi alla UE solo tra qualche mese, per ora solo poca roba. Il Presidente si vaccina con Moderna, facendo la fila tra la gente comune, un grande atto di democrazia. Il ritmo delle vaccinazioni aumenta, ma dovrà aumentare ancora di più se si vuole finire entro l'estate o meglio ancora prima.
Pochi giorni fa l'Italia ha superato il triste traguardo dei 100.000 morti per Covid, quanto tutta l'Africa messa insieme. E io non capisco come sia possibile che in un anno intero i medici non riescano ancora a ridurre la mortalità nelle corsie, visto tra l'altro che ora si dispone anche di due tipi di anticorpi monoclonali. Sembra esserci una totale mancanza di creatività clinica.
9 marzo 2021
Ante diem VII Idus Martias
MMXXI
Pensando a quello che succede sulla Terra, avesse ragione Musk ad emigrare su Marte?
8 marzo 2021
Postridie Nonas Martias
MMXXI
Il budget della missione ONU nella Repubblica Democratica del Congo è di 1,2 miliardi di dollari l'anno.
Eppure non sono riusciti neanche ad impedire che quattro balordi uccidessero l'ambasciatore italiano. Mi chiedo: chi controlla le spese dell'ONU? L'impressione è che ci siano molti sprechi e molta inefficienza.
In tanti nel mondo vogliono lavorare come funzionari ONU, per il semplice motivo che gli stipendi sono stratosferici e si viaggia molto. Ma piacerebbe vedere anche qualche risultato, dalle missioni ONU...
4 marzo 2021
Ante diem IV Nonas Martias
MMXXI
Mi ero ripromesso di non parlare per niente del festival di Sanremo, che non sto vedendo.
Ma una cosa voglio dirla: vivo in un grande palazzo e tutti gli anni si sentiva uscire dalle case la musica delle canzoni del festival. Quest'anno, niente, nada de nada, silenzio assoluto.
Secondo me non lo sta vedendo quasi nessuno e quindi non mi stupisce la riduzione della audience di cui si parla. D'altra parte ci sono quasi 100.000 italiani che non ci sono più e i loro parenti e conoscenti sono milioni. A chi va di ridere e festeggiare?
3 marzo 2021
Ante diem V Nonas Martias
MMXXI
Ecco il consueto grafico del mercoledì.
Le previsioni mostrano una tendenza all'aumento dei decessi, che peraltro non si sono mai ridotti a meno di 200 circa al giorno.
Sul fronte vaccini, c'è un certo aumento delle somministrazioni, anche se c'è l'incognita delle scarse forniture disponibili, che però aumenteranno molto dal prossimo mese. Così alcuni paesi iniziano ad ignorare la UE e vogliono fare da soli.
L'Austria si accorda con Israele, mentre Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia guardano ad est, al vaccino russo Sputnik V, peraltro già utilizzato a San Marino. È stato anche esaminato dall'ospedale Spallanzani, che lo ha trovato perfettamente funzionante e con protezione ad oltre il 91%. Inizia quindi a pensarci anche l'Italia, specie con una produzione locale del vaccino.
Negli Usa viene autorizzato il vaccino Janssen, del gruppo Johnson & Johnson, che ha una dose unica ed ha un vettore simile a quello dei vaccini contro l'influenza. In Europa la EMA lo sta esaminando e speriamo faccia presto.
È nell'ultima fase di sperimentazione un altro vaccino, il Novavax, che utilizza solo proteine e sembra attivo anche contro la variante sudafricana, che è quella che spaventa di più.
2 marzo 2021
Postridie Kalendas Martias
MMXXI
Ricordate il mio messaggio del 17 gennaio in cui mi chiedevo se fosse possibile un vaccino fatto con le sole proteine esterne del Covid?
Nessuno mi ha risposto, ma oggi scopro che una società americana sta sviluppando un vaccino basato proprio esclusivamente sulle proteine! Si chiama Novavax ed è in fase 3 dello studio clinico, quindi prossimo alla commercializzazione.
(Da un articolo del Fatto Quotidiano online)
28 febbraio 2021
Pridie Kalendas Martias
MMXXI
Il 22 febbraio ho sistemato anche la parte trasmittente del mio impianto satellitare e quindi da allora sto comunicando via satellite geostazionario. È bellissimo! Mi sembra quasi impossibile che sia riuscito a far funzionare tutto, secondo lo schema da me progettato.
Ho parlato con vari radioamatori europei e poi con il Brasile, l'India e altri paesi. Oggi ho parlato con la base tedesca in Antartide "Neumayer III"!
Per la cronaca, il mio trasmettitore in banda 13cm ha massimo 4 Watt (ma in genere trasmetto solo con 1 o 2 W), più che sufficienti per raggiungere il satellite, che da casa mia dista circa 37800 km. L'antenna è una parabola da 80 cm, che dovrebbe avere un guadagno di circa 23 dB (per chi ignora i logaritmi: significa che nella direzione di puntamento il segnale è 200 volte più forte).
La foto è della stazione antartica con cui ho parlato ieri. E' su pistoni idraulici, per non essere mai sommersa dalla neve, è alta 29 metri per 4 piani, di cui 3 riscaldati. Può ospitare fino a 40 persone ed è attiva tutto l'anno, quindi anche durante il lungo inverno antartico.
La stazione radio per operare su QO-100 è stata offerta alla base dalla DARC, l'associazione dei radioamatori tedeschi, che tra l'altro ha progettato le apparecchiature ed ha il compito della gestione operativa del satellite, lanciato dal Qatar.
26 febbraio 2021
Ante diem IV Kalendas Martias
MMXXI
E adesso voglio vedere chi prende ancora in giro Greta Thunberg...
Questo è uno degli effetti previsti del cambiamento climatico che sta interessando tutto il nostro pianeta. I ghiacci del Polo Nord si sciolgono e l'acqua dolce finisce in mare, andando ad interferire con la Corrente del Golfo, quel flusso di acqua marina che proviene dal Golfo del Messico e arriva fino al Mare del Nord.
Se questo flusso rallenta, diminuisce il calore trasportato in quelle zone, con aumento del freddo invernale in Islanda, Irlanda, UK, Scandinavia, tutta l'Europa settentrionale e anche il nordest degli Usa e del Canada. Forse qualche effetto lo vedremo anche noi, quando le correnti di aria fredda scenderanno più a sud.
Il contrasto con il riscaldamento globale è solo apparente, perché le estati saranno sempre più torride e non solo le estati. I casi singoli non contano, ma, tanto per dire, in questo momento a Roma, 26 febbraio, ci sono più di 23 gradi centigradi!
Tutto ciò era ampiamente previsto nei modelli matematici del riscaldamento globale. Ora sta succedendo davvero e ovviamente è tardi per rimediare.
24 febbraio 2021
Ante diem VI Kalendas Martias
MMXXI
Consueto grafico sui decessi Covid.
Le previsioni sono per un leggero aumento nei prossimi giorni e comunque non si è mai scesi sotto i 200 morti al giorno. E l'Italia si avvia ad avere 100.000 vittime, quanto tutta l'Africa messa insieme. Terrificante.
Incredibilmente i dati reali seguono fedelmente i massimi e minimi delle previsioni; sono bravo, vero? 🙂
I vaccinati hanno superato il 6% della popolazione, ma di questo passo per vaccinare tutti servono quasi due anni, bisogna accelerare!
17 febbraio 2021
Ante diem XIII Kalendas Martias
MMXXI
Ecco il consueto grafico settimanale.
I vaccinati hanno superato il 5% della popolazione e così ho cambiato la scala. Le previsioni dicono che la situazione è sostanzialmente stabile.
Speriamo che presto si inizi a vedere l'effetto delle vaccinazioni. Mancano notizie su questo: quanti medici si stanno ammalando ora? Quanti ultraottantenni? Qual è il profilo di chi ora finisce in ospedale per il Covid?
Oltre a questo, c'è un certo calo nelle forniture di vaccini, a fronte di massicce forniture agli Usa, dove Biden aveva promesso di vaccinare "100 milioni di americani in 100 giorni".
10 febbraio 2021
Ante diem IV Idus Februarias
MMXXI
Ogni tanto anche una buona notizia. Questa donna è guarita dal Covid grazie agli anticorpi monoclonali infusi la vigilia di Natale, come cura evidentemente sperimentale.
Ma da qualche giorno sono stati ufficialmente approvati anche in Italia, quindi tutti gli ospedali potranno utilizzarli, per i casi in cui sono efficaci.
10 febbraio 2021
Ante diem IV Idus Februarias
MMXXI
Ecco il grafico settimanale sul Covid.
L'andamento continua più o meno come prima, senza che si punti a una decisa riduzione dei casi e dei decessi.
Le vaccinazioni proseguono, anche se ci sono polemiche su Astra Zeneca, che i medici non vorrebbero, a causa della protezione relativamente bassa. Il Sud Africa ha sospeso questo vaccino, in quanto poco attivo sulla variante appunto sudafricana.
La buona notizia invece è che giorni fa sono stati approvati due farmaci basati sugli anticorpi monoclonali. A quanto pare servono nella fase precoce della malattia, evitando l'aggravamento che porta alla terapia intensiva o peggio. Speriamo che vengano usati!
7 febbraio 2021
Ante diem VII Idus Februarias
MMXXI
Un anno fa nel mio sito, nella pagina "Il partito che vorrei", avevo abbozzato l'idea di usare i passanti ferroviari di Roma per realizzare delle nuove linee di metropolitana.
Oggi scopro che uno studio di architetti di Roma ha creato già anni fa un meraviglioso progetto per realizzare in tempi relativamente brevi un sistema integrato di 11 linee di metropolitana e varie linee di tram veloce. Fantastico! Si chiama progetto Metrovia, date un'occhiata!
7 febbraio 2021
Ante diem VII Idus Februarias
MMXXI
Dopo aver visto anni fa il film Interstellar, bellissimo e diretto da Christopher Nolan, ho visto su Infinity, in pay per view, il suo ultimo film, Tenet, del 2020.
Pieno di paradossi temporali e basato su un'idea molto intrigante, ma gran parte delle due ore e mezza sono riempite da scene alla James Bond, con scazzottate alla Bud Spencer e personaggi da fumetto.
Conclusione: un film intrigante e spettacolare, che sembra dire molto ma che alla fine dice ben poco. In definitiva, una totale delusione, peccato.
5 febbraio 2021
Nonis Februariis
MMXXI
E ora i radioamatori dal vivo!
Qui si sente un radioamatore tedesco che dice di chiamarsi Gunther e che trasmette dalla zona JN68AK, che è a nordest di Monaco di Baviera.
Il segnale a 10 GHz viene convertito nella banda dei 50 MHz. QO-100 funziona così: il radioamatore trasmette da casa verso il satellite sulla banda dei 13 cm e il satellite ritrasmette in diretta il suo segnale verso il basso nella banda dei 3 cm. In questo modo funziona come un ripetitore nello spazio. C'è una banda passante di 500 kHz, quindi sono possibili molte conversazioni contemporanee in fonia (SSB, larghezza di circa 3 kHz) o telegrafia (CW, larghezza di 150-300 Hz) o anche in altri modi.
C'è poi una seconda finestra larga 8 MHZ e destinata alla trasmissione di video, quindi sono possibili videoconversazioni in diretta tra radioamatori!
Il satellite copre dalla Scandinavia e Islanda a nord ad un lembo di Antartide al sud, dall'est del Brasile, ad ovest, a metà di Cina e Indocina ad est. Restano quindi fuori tutto il Nord e Centro America, la metà orientale dell'Asia e tutta l'Oceania.
5 febbraio 2021
Nonis Februariis
MMXXI
Qui continua il video che fa da faro per la ricerca del satellite. Un radioamatore del Qatar saluta tutti i radioamatori del mondo e dice che è la prima volta nella storia che i radioamatori hanno accesso all'orbita geostazionaria.
Da sempre i satelliti amatoriali sono chiamati OSCAR, una sigla che sta per Orbiting Satellite Carrying Amateur Radio. La prima lettera indica il paese che ha lanciato il satellite, in questo caso il Qatar, e il numero è sequenziale per tutti i satelliti. Quindi QO-100 è il centesimo satellite radioamatoriale.
In questo caso il satellite non è solo amatoriale, ma è un normale satellite televisivo di nome Es'hailsat 2, a cui sono stati aggiunti trasmettitori e ricevitori per operare sulle bande radioamatoriali dei 3 cm (10 GHz) e 13 cm (2,4 GHz).
5 febbraio 2021
Nonis Februariis
MMXXI
Preso! Su questo video finder di costruzione cinese potete vedere il video beacon trasmesso da QO-100 su 10491 MHz, con tanto di segnale Morse che trasmette "Qatar Oscar 100".
Un po' di storia: i radioamatori utilizzano diversi sistemi per trasmettere a lunga distanza, come ad esempio la riflessione ionosferica, sulle onde corte, che consente di raggiungere anche gli antipodi. Ma sulle frequenze più alte la ionosfera non riflette e quindi si usa la riflessione sulla superficie lunare o i satelliti.
I satelliti radioamatoriali esistono da vari decenni, ma la particolarità di Oscar 100 è che è il primo geostazionario: appare fermo nel cielo e quindi è facile da puntare. Gli altri vanno inseguiti con antenne motorizzate e comandate da un computer. Inoltre la grande altezza (36000 km) dà una copertura su quasi un emisfero della terra.
5 febbraio 2021
Nonis Februariis
MMXXI
Installazione di un nuovo feed e convertitore sulla parabola che uso per la tv via satellite dal 1994.
I nuovi apparati servono per ricevere le trasmissioni radioamatoriali che arrivano dal satellite geostazionario QO-100, a 26 gradi est.
Normalmente le parabole dual feed sono puntate sui 13 gradi est di Hotbird, dove sono quasi tutti i canali italiani, con il secondo LNB che punta sui 19,2 est di Astra. Così però sarebbe stato difficile arrivare ai 26 est di QO-100, quindi ho puntato la parabola su Astra, in modo da avere su un lato Hotbird e sull'altro QO-100.
3 febbraio 2021
Ante diem III Nonas Februarias
MMXXI
Ecco il consueto grafico settimanale.
C'è una leggera tendenza alla riduzione dei contagi, ma i decessi continuano ad un ritmo orribile, anche 400 o 500 al giorno: la strage continua.
Nel frattempo i vaccinati con la prima dose hanno superato il 3,5% della popolazione e il ritmo dei vaccini è tornato sostenuto, segno che le forniture sono tornate quasi normali.
I principali giornali hanno riportato la copertura data da ogni tipo di vaccino, per i dati finora noti. Pfizer/BioNTech protegge al 95%, Moderna al 94,5%, Sputnik 91,6%, Johnson & Johnson 66% e Astra Zeneca 60% (quest'ultimo solo per 18-55 anni).
2 febbraio 2021
Postridie Kalendas Februarias
MMXXI
Un'altra storia orribile.
Alla fine si scopre che sono la cosa più comune, in questa religione, dove esiste storicamente una differenza abissale tra quello che si dice e quello che si fa.
(dal sito del Messaggero)
30 gennaio 2021
Ante diem III Kalendas Februarias
MMXXI
E niente...
Quando uno perde la brocca, la perde davvero.
28 gennaio 2021
Ante diem V Kalendas Februarias
MMXXI
Cosa vi avevo detto? 🙂
(da newsletter del Corriere della Sera)
27 gennaio 2021
Ante diem VI Kalendas Februarias
MMXXI
Consueto grafico settimanale sul Covid.
Sia le previsioni che i dati reali sono in calo, ma fanno davvero fatica a scendere, mentre il numero dei vaccinati, almeno con la prima dose, ha superato il 2,5% della popolazione.
La riduzione delle forniture attuali da parte di Pfizer/Biontech e Moderna, noché quelle future di Astra Zeneca, sta costringendo alcune regioni a fermare le nuove vaccinazioni, per poter fornire la seconda e necessaria dose.
Sembrano in via di introduzione le terapie di Eli Lilly e Toscana Life Sciences, a base di anticorpi monoclonali. Sono le uniche cure che funzionano contro il Covid, per cui speriamo si faccia presto.
21 gennaio 2021
Ante diem XII Kalendas Februarias
MMXXI
Si inizia a fare sul serio!
20 gennaio 2021
Ante diem XIII Kalendas Februarias
MMXXI
Ecco il consueto grafico settimanale sul Covid.
La curva delle previsioni torna a scendere, mentre la mortalità è sempre troppo alta. Le vaccinazioni hanno superato di poco il 2% della popolazione, ma negli ultimi giorni i numeri sono bassi, sembra a causa delle ridotte consegne da parte della Pfizer/Biontech.
20 gennaio 2021
Ante diem XIII Kalendas Februarias
MMXXI
Ho preferito vedere l'inaugurazione della presidenza di Biden via satellite sulla CNN, con il vantaggio di non sentire nessun commento e con l'audio perfetto: era come essere lì.
Una cosa che mi ha colpito è la presenza di questa poetessa di 22 anni, che ha recitato un suo poema. Si chiama Amanda Gorman.
E comunque, complessivamente... che sollievo!!!!!
19 gennaio 2021
Ante diem XIV Kalendas Februarias
MMXXI
Attenti al fishing!
Ora vi racconto cosa mi è successo oggi. E' una storia semplice e banale, ma vi fa capire quanto i delinquenti siano bravi a sfruttare le nostre debolezze.
Mentre stavo pubblicando una foto, una persona mi ha contattato sui messaggi diretti di Instagram. Si trattava di un'attrice famosa e che mi piace molto, con connessione proveniente da una pagina che sembrava vera, almeno da un'occhiata data rapidamente con la coda dell'occhio.
Ovviamente ho pensato che fosse qualche collaboratore di questa attrice, ma lei invece mi diceva di essere proprio lei. Breve chat banale, poi mi dice stranamente che non può contattarmi su WhatsApp, per cui passiamo su un altro chat, che va oggi per la maggiore. Qui forse "lei" pensa di restare anonima, ma invece viene svelato il suo numero di telefono e così immagino anche il mio. Viene così fuori che si sta collegando con un cellulare... della Nigeria!
Chiudo tutto e vado a rivedere bene la pagina Instagram e qui mi viene da ridere: nessuna foto e un link ad un sito web inesistente. Non me ne ero accorto solo perché accecato dalla possibilità di un contatto meraviglioso e incredibile, il che implica anche, da alcune frasi, che hanno studiato le mie preferenze o interazioni. Insomma, era solo il tipico criminale informatico nigeriano, forse a caccia di identità da rubare o altro ancora.
Quindi attenti!
19 gennaio 2021
Ante diem XIV Kalendas Februarias
MMXXI
Ecco perché il governo potrebbe cadere.
In questo momento il Senato sta votando la fiducia al governo Conte. La Camera l'ha data ieri. Se Conte non passerà questa verifica, dovrà dare le dimissioni.
Molti si chiedono perché Matteo Renzi abbia deciso di far cadere il governo. Va notato che non ha nessun interesse personale e di partito, o magari è un'eterogenesi dei fini, perché da quando si è ritirato dalla maggioranza le proiezioni del suo partitino sono passate dal 3% al 2,4%. Quindi perché?
Secondo me la risposta va cercata nel gruzzolo. Eh già, negli oltre 200 miliardi di euro che l'Italia avrà dalla Banca Centrale Europea, come parte del suo fondo di recupero, una somma che avremo solo perché facciamo parte dell'Euro (moneta da cui la parte più imbecille e atlantica della destra vorrebbe farci uscire).
Forse alcuni hanno sincere preoccupazioni sul piano di spesa preparato dal governo Conte, ma è sicuro che ci sono anche molti interessi a cui le priorità del piano danno fastidio. Chissà, magari a qualcuno non piace che si spendano soldi sulle fonti rinnovabili, sulla mobilità sostenibile ed altro ancora. Qualcuno è magari legato alle fonti più tradizionali di questo mondo (voi sapete quali). Qualcuno insomma vuole mettere le mani in una marmellata da 200 miliardi.
E adesso vediamo cosa succede.
17 gennaio 2021
Ante diem XVI Kalendas Februarias
MMXXI
Io sono assolutamente favorevole ai vaccini anti-Covid, ma nella mia ignoranza mi chiedo una cosa.
Perché si inietta mRNA che fa produrre alle cellule la proteina Spike del virus, per stimolare il sistema immunitario, invece di produrre in vitro la proteina Spike e poi iniettare solo quella?
Se c'è qualche biologo che mi legge, mi piacerebbe avere la risposta
15 gennaio 2021
Ante diem XVIII Kalendas Februarias
MMXXI
Penso che nessun commento sia necessario...
13 gennaio 2021
Idibus Ianuariis
MMXXI
Ecco il consueto grafico sui decessi da Covid reali e previsti. La curva delle previsioni torna a salire, purtroppo, e il resto lo vedete da soli.
Da oggi ho iniziato a monitorare anche il numero totale di persone vaccinate, come percentuale della popolazione totale. Per ora siamo a circa 1,3%. Va detto che, anche se la situazione è migliorabile, la campagna di vaccinazione funziona e questo è un bene, anche se con molte disparità tra le regioni. Tra quelle virtuose spicca la Campania di De Luca, che ha finora utilizzato il 77% delle fiale arrivate.
C'è da sperare che la pazza crisi di governo, aperta oggi, non crei difficoltà al settore sanitario.
8 gennaio 2021
Ante diem VI Idus Ianuarias
MMXX
The social madness.
L'assalto a Capitol Hill è solo la punta dell'iceberg di un fenomeno che esiste da tempo e che potremmo definire pazzia da social network.
Non per dire, ma io l'avevo già capito ben prima dei social network e di internet, nell'epoca dei BBS (anni '80 e quasi tutti i '90).
Quello che succedeva allora sui BBS e succede ora sui social è che ognuno cerca solo le persone che la pensano esattamente come lui, nonché i fatti e le teorie che gli danno ragione. Nessuno cerca il dibattito o il confronto delle idee e tutti cercano invece solo delle conferme a ciò che già si pensa.
Mancando ogni confronto con altre idee o con la realtà delle cose, qualsiasi teoria, anche la più strampalata o folle, finisce per avere grande diffusione.
Così anche la teoria di Trump delle "elezioni rubate", palesemente smentita dalla realtà, attecchisce in milioni di menti acritiche. Stessa cosa per le nuove teorie di gruppi o sette che stanno prendendo piede grazie ai social, in tutto il mondo.
Secondo me occorrono delle contromisure. Un sistema come Facebook, ad esempio, dovrebbe iniziare a proporre tra le amicizie possibili una certa quota di persone che non sono come noi, ma che la pensano del tutto all'opposto. E' pochissimo, ma sarebbe già qualcosa. E altro andrebbe fatto per forzare il confronto con la realtà non virtuale.
Finisco dicendo che la retorica delle "elezioni rubate" ricorda tanto quella della "vittoria mutilata", che fu usata da Mussolini per avere consenso nella fase iniziale del fascismo. In realtà l'Italia con la vittoria nella prima guerra mondiale aveva conquistato tutti i territori di lingua italiana (Trieste, Istria, Dalmazia, Trentino) e anche uno di lingua tedesca (Bolzano) e quindi era difficile dire che non avesse avuto abbastanza. Eppure il fascismo si inventò la "vittoria mutilata" ed iniziò ad avere consensi. Pensate cosa avrebbero fatto oggi con i social...
7 gennaio 2021
Ante diem VII Idus Ianuarias
MMXX
Un quasi golpe il giorno dell'Epifania non è male.
Sono convinto che se negli Usa avessero la Befana, tutto ciò non sarebbe successo 🙂
(Prima pagina del Corriere della Sera online)
6 gennaio 2021
Ante diem VIII Idus Ianuarias
MMXX
Ecco il consueto grafico settimanale con la previsione dei decessi da Covid.
Per renderlo più leggibile, ora inizia dal 15 ottobre 2020, invece che dal 29 settembre, ma è sempre lo stesso grafico.
Per i prossimi giorni prevede una riduzione e poi un nuovo picco dal 12 al 14 gennaio. I dati reali sono molto più alti della previsione, ma l'andamento viene previsto bene.
Ricordo che la curva rossa indica i dati reali e quindi è già di per sé interessante. Il dato è tratto ogni giorno dai principali quotidiani online. Siamo purtroppo a quasi 77.000 morti per Covid-19.
Una buona notizia è che l'Agenzia Europea del Farmaco (EMA) ha approvato oggi il vaccino Moderna, di cui 160 milioni di dosi verranno consegnate all'Unione Europea.
2 gennaio 2021
Postridie Kalendas Ianuarias
MMXXI
Ottima notizia soprattutto per chi, come me, conosce molto bene la lingua francese.
La tv satellitare TV5 Monde ha aperto un suo sito web in cui è possibile vedere molti film francesi, senza nessun costo e senza registrarsi.
Molti film hanno comunque l'audio a scelta e a volte c'è anche l'italiano, ma è ovvio che va bene soprattutto per il francese.
Cliccate sull'immagine per andare nel loro sito.
30 dicembre 2020
Ante diem III Kalendas Ianuarias
MMXX
Questa era nota come una storia di integrazione esemplare. Agitu era venuta da giovane a studiare sociologia all'università di Trento, poi era tornata in Etiopia. Il peggiorare della situazione da quelle parti la convinse a tornare in Trentino, dove anni fa fondò la sua azienda, "La capra felice".
Allevava capre e vendeva latte e formaggio di capra e anche cosmetici derivati dal latte di capra.
Alcuni miei amici l'hanno anche conosciuta quando si sono trovati in vacanza da quelle parti, una persona squisita e una imprenditrice di successo. Ora siamo tutti in lacrime.
(titolo da Giornale di Vicenza)
30 dicembre 2020
Ante diem III Kalendas Ianuarias
MMXX
Ecco il consueto grafico settimanale. L'andamento dei dati reali segue quello delle previsioni, ma a un livello assoluto molto più alto, segno che il sistema sanitario è ancora saturo ed abbiamo ancora troppi morti, senza che si riesca a fare molto.
Per fortuna è arrivato il vaccino e ora speriamo che arrivino anche i farmaci basati sugli anticorpi monoclonali.
23 dicembre 2020
Ante diem X Kalendas Ianuarias
MMXX
La variante inglese... 🙂
23 dicembre 2020
Ante diem X Kalendas Ianuarias
MMXX
Ecco il consueto grafico settimanale, dove la previsione fatica a scendere, sembra stabilizzarsi sui 300-400 decessi al giorno.
I dati reali sono sempre invece più alti, a riprova del forte aumento della mortalità negli ospedali nelle ultime due settimane almeno.
23 dicembre 2020
Ante diem X Kalendas Ianuarias
MMXX
Captato segnale radio da Proxima Centauri.
Vediamo di che si tratta. La stella che chiamiamo Alpha Centauri è in realtà un sistema triplo, fatto da 3 stelle. Le prime due sono grandi e orbitano a non grande distanza l'una dall'altra, mentre la terza è una piccola nana rossa, molto distante dalle altre due. In questa epoca la stellina rossa è quella più vicina alla terra (circa 4,2 anni luce) e quindi è stata battezzata anche con il nome di Proxima Centauri.
Intorno a Proxima sono già stati scoperti due pianeti e se ne sospettano altri. Il primo scoperto, Proxima b, è grande più o meno come la Terra, è roccioso ed orbita ad una distanza tale da garantire temperature miti. Se avesse un'atmosfera adeguata, potrebbe persino esserci acqua liquida.
Nella primavera del 2019 un radiotelescopio australiano ha captato un segnale radio a banda stretta proveniente dalla direzione di Proxima. La scoperta è recente, perché solo un'analisi dei dati fatta ora negli Usa ha rivelato il segnale, sulla frequenza di 982 MHz.
Il segnale potrebbe essere stato inviato da una civiltà tecnologica aliena presente su uno dei pianeti di Proxima, oppure, cosa molto più probabile, potrebbe essere un'interferenza di origine umana.
Ecco i vari elementi conosciuti, raccolti da vari articoli di giornale:
  • il segnale è a banda strettissima, per cui viene considerato assai poco probabile che sia di orgine naturale
  • il telescopio australiano ha ricevuto il segnale per circa 3 ore e poi non si è più ripresentato
  • il telescopio effettua una tecnica per cui per 30 minuti osserva un oggetto, poi un altro, poi ritorna sul primo, ecc. proprio per escludere eventuali interferenze. Bene, in questo caso il segnale appariva ogni volta che si puntava Proxima e spariva quando si puntava altrove
  • il segnale mostrava una oscillazione regolare e lenta della frequenza, come avviene per ogni segnale proveniente dallo spazio (effetto Doppler), per cui sembra esclusa l'origine terrestre
  • si può ipotizzare la provenienza da qualche satellite (ce ne sono migliaia in orbita), ma un satellite in orbita bassa sarebbe passato rapidamente, mentre un geostazionario sarebbe sparito durante i successivi puntamenti verso Proxima, in diverse zone del cielo, man mano che le ore passavano.
  • il segnale non sembra mostrare alcun tipo di modulazione, è una portante non modulata (ma qui bisognerebbe approfondire)
In definitiva, questo rimarrà probabilmente a lungo cone un possibile candidato per un messaggio da una civiltà tecnologica dalle profondità dello spazio.
Gli autori dello studio stanno preparando degli articoli, che appariranno nei prossimi mesi nelle riviste scientifiche.
Per finire dico che se fosse... sarebbe una cosa meravigliosa!!!
16 dicembre 2020
Ante diem XVII Kalendas Ianuarias
MMXX
Ecco la consueta curva, aggiornata ad oggi e con una settimana ulteriore di previsioni, anche se inizia a funzionare meno.
Come si vede, sta succedendo qualcosa di strano. Mentre il numero dei contagi continua a diminuire, anche se lentamente, i decessi hanno avuto una impennata.
È come se negli ospedali non stiano più riuscendo a salvare la gente. Alla fine ci si dovrà chiedere come riformare la sanità italiana, questo è certo.
Il ministro della sanità dice che se si continua così, a gennaio il sistema sanitario potrebbe collassare.
In realtà, guardando questa curva, il sistema risulta già alquanto affaticato, visto che a contagi discendenti fa fronte un aumento enorme dei decessi.
Insomma, la vera emergenza è negli ospedali.
11 dicembre 2020
Ante diem III Idus Decembres
MMXX
Ecco una lettura che andrebbe fatta e che sicuramente farò. Parla di come le grandi società digitali sfruttano ogni nostra interazione per controllarci e per arricchirsi.
Questo libro è stato definito da Naomi Klein "un atto di autodifesa digitale".
Ovviamente per coerenza non andrebbe acquistato su Amazon 🙂 ma magari su IBS, da dove ho preso la schermata, o meglio ancora in libreria.
9 dicembre 2020
Ante diem V Idus Decembres
MMXX
Ed eccoci al consueto appuntamento con il grafico settimanale.
A parte un giorno con un numero grande e anomalo di decessi, i dati reali continuano a seguire da vicino la curva da me calcolata.
Ora le previsioni sono estese per un'altra settimana e c'è una netta riduzione. Speriamo che sia vero o magari si riduca anche più.
7 dicembre 2020
Ante diem VII Idus Decembres
MMXX
Che vi avevo detto?
(da corriere.it)
6 dicembre 2020
Postridie Nonas Decembres
MMXX
Ed ecco l'economia di mercato autoritaria.
Ho sentito questa mattina su Radio1 una notizia che mi ha colpito: Trump sta buttando fuori dal mercato Usa varie ditte cinesi, colpevoli probabilmente di avere troppo successo.
Torniamo a 50 anni fa: gli Usa sono un'economia liberale, di mercato, mentre la Cina è comunista, con tutta l'economia gestita dallo stato.
Torniamo ad oggi, la Cina ha anch'essa un'economia di mercato, tra l'altro tra le meno regolamentate del pianeta, anche se politicamente è ancora gestita dal Partito Comunista. Tutte le più grandi ditte del mondo investono e producono in Cina ed i prodotti cinesi sono venduti dappertutto.
Poi arriva la nuova politica americana, che dice in sostanza: "Volete anche voi giocare all'economia di mercato? Ok! Ma se per caso ci volete superare, eh no! Noi vi cacciamo! Noi dobbiamo rimanere il numero uno del mondo!".
Poveri americani, qualsiasi cosa facciano non riusciranno a rimanere il numero uno, dovranno abituarsi ad essere il numero due (o anche tre).
Infine una notizia emblematica: mentre la Cina costruisce il più grande radiotelescopio del mondo, quello americano di Arecibo cade in pezzi e viene abbandonato.
4 dicembre 2020
Pridie Nonas Decembres
MMXX
Serie tv e film visti ultimamente.
"Santiago, Italia" (su RaiPlay): interessante documentario di Nanni Moretti sul colpo di stato militare che in Cile rovesciò il governo di Salvador Allende e di come molti si salvarono rifugiandosi nell'ambasciata italiana. Per non dimenticare.
"Midnight Diner" (su Netflix): simpatica serie giapponese ambientata in una izakaya, una osteria di Tokyo, questa aperta solo di notte. Ogni puntata è dedicata ad un piatto della cucina giapponese e ad una vicenda di uno dei commensali.
"L'Alligatore" (su RaiPlay): serie tratta dai racconti gialli di Massimo Carlotto e ambientata a Padova. Molto ben realizzata, da vedere.
"Confucio" (su Prime Video): la storia del famoso filosofo cinese. Bella fotografia, intrighi di palazzo, uno sguardo su un'altra cultura, interessante.
"Uranya" (su Prime Video): film greco che sembra a prima vista l'edizione ellenica di "Malena", ma che a differenza di quest'ultimo è meno monomaniaco, più vario e anche molto più divertente.
4 dicembre 2020
Pridie Nonas Decembres
MMXX
Oggi enorme aumento dei decessi da Covid-19, dato che si allontana dalla curva di previsione, ma vedremo nei prossimi giorni...
Una cosa volevo sottolineare, per tutti noi che leggiamo ogni giorno sui giornali il numero dei casi e magari ci rallegriamo quando sono solo 500 o giù di lì.
Per fare un paragone consideriamo la capienza di un aereo medio, tipo un Airbus A321 o un Boeing 737. Entrambi in certi casi arrivano a quasi 200 passeggeri, sicuramente oltre se si considera l'equipaggio.
Bene, è come se oggi, 4 dicembre 2020 dC, fossero precipitati cinque aerei, senza lasciare alcun superstite!
E questo va avanti da mesi. Ogni giorno precipita un aereo, o due, o anche quattro come oggi, e solo in Italia. Non è spaventoso?
2 dicembre 2020
Postridie Kalendas Decembres
MMXX
Consueto appuntamento settimanale con la mia curva di previsione decessi da Covid. Come si vede, continua a funzionare.
Previsione estesa di una settimana, dove si vede per fortuna un calo consistente.
Resta da capire perché il numero decessi vada "ad onde"...
2 dicembre 2020
Postridie Kalendas Decembres
MMXX

Ed ecco che ci siamo anche in Italia.
I vaccini sono stati ordinati dalla Unione Europea e saranno distribuiti a tutti gli Stati membri. Nell'articolo si dice che in Italia le priorità saranno le seguenti (ordine di vaccinazione):
  1. Personale sanitario
  2. Ospiti e personale delle RSA
  3. Persone di almeno 80 anni
  4. Persone di 60-79 anni
(titoli da corriere.it)
28 novembre 2020
Ante diem IV Kalendas Decembres
MMXX
Sto leggendo come funziona il "cashback di stato", che parte il prossimo 8 dicembre. E' un rimborso (parola corretta) del 10%, massimo 150 euro, per tutte le spese effettuate per un mese con carte di pagamento elettroniche, nei negozi ma non online.
Posto che a me di un rimborso di massimo 150 euro non frega nulla, trovo folle che abbiano messo su un sistema così complicato. Non bastava farsi dare i dati degli acquisti dalle banche e società delle carte di credito, dando il rimborso come transazione inversa sulle stesse carte?
Ma no, servono una decina di passaggi, dare documenti, IBAN, elencare le carte, registrare ogni acquisto in una app...
Manca però il certificato di esistenza in vita 🙂
Ma secondo me la critica principale al rimborso di Stato è che, vista la complessità della procedura, sarà utilizzato solo da chi è già "informatizzato".
Ma queste sono le persone che già usano spesso Bancomat e carte di credito, quindi l'effetto di stimolo all'uso di queste forme di pagamento sarà pari a zero.
Scommetto fin da ora sul fallimento del "cashback".
28 novembre 2020
Ante diem IV Kalendas Decembres
MMXX
Siamo nella settimana del Black Friday!
Cosa avete comprato?
Io l'anno scorso non ho comprato nulla 🙂 Quest'anno non so...
Il problema è che se vendono qualcosa che costava 160 euro ad 80 euro, hai risparmiato il 50%, ma se quel prodotto non ti serve a nulla, hai solo buttato 80 euro.
27 novembre 2020
Ante diem V Kalendas Decembres
MMXX
Estratto dall'articolo, con gli inizi di Katalin Karicò, scienziata ungherese, futuro probabile Nobel.
Nata nel ’55 in un paesino di 12.000 abitanti della Grande Pianura a nordest (Kisujszallas), noto solo per la Casa del Merletto (testimonianza di una locale, inconfondibile tecnica di ricamo all’ago), KK completa gli studi nella vicina Szeged, città magnifica con un bellissimo quartiere universitario e una maestosa sinagoga.
Lì, dal ’78 all’85, si fa le ossa nel centro di Ricerca Biologica, cominciando a sintetizzare l’RNA; poi, a 30 anni, accetta un invito della Temple di Philadelphia, mettendosi in viaggio col marito ingegnere, la bambina di due anni e un gruzzolo di 900 sterline ottenuto vendendo l’auto usata sul mercato nero e stipato in un orsetto di peluche.
27 novembre 2020
Ante diem V Kalendas Decembres
MMXX
Cliccando sull'immagine a lato, si può leggere un bellissimo articolo su corriere.it, con la storia degli scienziati (soprattutto donne e soprattutto immigrate) che hanno sviluppato la rivoluzionaria tecnologia dello mRNA modificato, per creare due degli attuali vaccini anti Covid (Pfizer e Moderna) e che può essere utilizzata anche per molti nuovi farmaci.
Probabile che alcuni di loro ce li ritroveremo entro pochi anni a Stoccolma a ritirare il Nobel.
25 novembre 2020
Ante diem VII Kalendas Decembres
MMXX
Poco fa ho chiamato il numero 40916 su un telefonino con sim della TIM, per sapere il credito residuo.
Ma, invece della solita voce registrata che legge il credito, c'era un messaggio che informava sulle redirezione verso un operatore, al fine di ricevere informazioni "sulle offerte e sul credito residuo". L'operatore non ha risposto per lungo tempo ed ho riattaccato.
Alla terza chiamata ha risposto una signora, alla quale ho detto che non ero interessato a nessuna offerta e che volevo solo sapere il mio credito e che volevo poterlo sapere direttamente, come prima. Mi ha detto il credito e poco dopo la linea è caduta.
Ho richiamato e non c'era la voce registrata, sempre un operatore, questa volta dall'Albania. La ragazza sente la mia richiesta e poi inizia a litigare con qualcuno in casa, forse suo figlio. Alla fine non si sente più nulla e chiudo la chiamata.
Questa è la TIM: pubblicità aggressiva, metodi banditeschi, in passato sono stati implicati anche in casi molto strani, davvero non ci sono parole.
Io credo che il governo stia insistendo sulla "rete unica" dei telefonini perché altrimenti TIM/Telecom fallisce domani!
p.s. Per il credito residuo, sarò costretto ad utilizzare l'area riservata TIM, da PC o dal cellulare stesso, se è uno smartphone.
24 novembre 2020
Ante diem VIII Kalendas Decembres
MMXX
Questo invece è il nuovo grafico sui decessi da Covid, che ho creato una settimana fa. Ha persino previsto l'andamento altalenante dell'ultima settimana!
Ora l'ho esteso di una settimana nel futuro, dove si vede un inizio di riduzione.
Per creare questo grafico ho scritto un programma nel linguaggio PHP, che ha analizzato in pochi secondi 400.000 combinazioni di parametri, restituendo quella che minimizzava lo scarto quadratico tra curva prevista e dati reali.
24 novembre 2020
Ante diem VIII Kalendas Decembres
MMXX
Pubblico per l'ultima volta il primo grafico con la previsione decessi da Covid.
Come è evidente, ormai non funziona più.
23 novembre 2020
Ante diem IX Kalendas Decembres
MMXX
Questa è Maria Pedraza, attrice spagnola che nasce a Madrid ed entra nel cast del film "Amar" perché il regista la scopre grazie al suo profilo Instagram.
Partecipa poi alla serie "La casa di carta" interpretando il personaggio di Alison Parker, ruolo che le dà grande notorietà.
In seguito è nella prima stagione della serie "Élite", dove interpreta Marina, e poi nella serie "Toy Boy".
21 novembre 2020
Ante diem XI Kalendas Decembres
MMXX
Misteri casalinghi - 2
Ho in camera da letto una radiosveglia che proietta anche ora e temperatura esterna sul soffitto. Da qualche tempo la prima cifra delle ore è offuscata, forse da polvere interna sul led, e da un paio di giorni non mostrava la temperatura, forse a causa della batteria del sensore esterno.
Sono andato a dormire molto tardi ma per qualche motivo mi sono svegliato che erano le 6:45, secondo l'orologio da polso ed altri da parete che ho in casa. Ma la radiosveglia segnava le ore 22:45, con tutte le cifre perfette ed inoltre mostrava di nuovo la temperatura.
Ho fatto colazione, ma ero talmente assonnato che poi mi sono addormentato di nuovo. Quando mi sono risvegliato poco dopo le ore 11, la radiosveglia segnava l'ora corretta e con la prima cifra di nuovo offuscata.
Sono un informatico ed un appassionato di elettronica, ma non ho spiegazioni...
Lo spazio-tempo a casa mia se ne va per i fatti suoi 🙂
Spiegazione: questa è una radiosveglia "radiocontrollata", ovvero in grado di sincronizzarsi sul segnale orario trasmesso sulle onde lunghe dall'emittente DCF77, che si trova a Mainflingen, in Germania.
Per quanto Roma si trovi nell'area di copertura, la sveglia riceve solo sporadicamente il segnale e ciò avviene soprattutto di notte. Evidentemente c'è stata una ricezione errata (bastano pochi bit sbagliati) che ha regolato l'orario su 8 ore prima.
Dopo che sono andato a dormire di nuovo, c'è stata evidentemente una nuova ricezione, questa volta corretta, che ha reimpostato il giusto orario.
La limpidezza delle cifre dipende in effetti dalla poca polvere esterna ed ora ho pulito bene. Il segnale della temperatura esterna è rimasto stabile.
21 novembre 2020
Ante diem XI Kalendas Decembres
MMXX
Misteri casalinghi - 1
Giorni fa mi sveglio e vedo che per sbaglio non mi sono tolto l'orologio da polso per la notte. E' un Tissot al quarzo e meno di un mese fa ho cambiato la batteria. Ma ora vedo che l'orologio è fermo, così penso che l'orologiaio mi abbia dato una fregatura.
Ma non appena tocco il quadrante l'orologio riparte. Visto che ha perso alcune ore, lo rimetto e da allora ha continuato a funzionare, senza che segnali la batteria bassa.
Si era fermato per un malfunzionamento? Possibile ma davvero strano...
Spiegazione: il vetro del quadrante ha sfegato durante la notte contro lenzuola e coperte di lana e si è caricato elettrostaticamente.
Le lancette si muovono grazie ad un'energia microscopica e la carica elettrostatica è stata sufficiente a fermarle.
Quando ho toccato il quadrante, la carica si è scaricata attraverso il mio corpo e le lancette hanno ripreso a muoversi.
20 novembre 2020
Ante diem XII Kalendas Decembres
MMXX
Film visti ultimamente in streaming, questi tutti su Prime Video.
"Jojo Rabbit": molto originale ed interessante. Il totalitarismo visto dagli occhi di un bambino, che pian piano si rende conto dell'assurdità di ciò che gli è stato insegnato.
"Supercollider": film di fantascienza da dimenticare, realizzato davvero male, evitatelo.
"Melissa P": tratto da un famoso romanzo adolescenziale di due decenni fa, ha qualche motivo di interesse, ma sente un po' il tempo trascorso. Oggi farebbe molto meno scandalo.
"Electric Dreams": serie di episodi di fantascienza, tutti molto curati ed originali, ognuno indipendente dagli altri. Da vedere.
"Borat 2": seguito delle strampalate avventure di un giornalista finto-kazako, che smaschera il perbenismo ed il razzismo della destra americana. Però più noioso del primo film, perché c'è molto spazio per le storie riguardanti un Kazakistan del tutto immaginario e lontano anni luce dalla realtà, mentre ce n'è di meno per le vere provocazioni, anche se quella a Rudy Giuliani è fenomenale. Bravissima Maria Bakalova.
"Treno di notte per Lisbona": un professore svizzero segue un libro e va in cerca di ciò che accadde a Lisbona negli ultimi anni della dittatura di Salazar. Molto interessante. Da vedere.
"A.I. Rising": ambientato in una astronave in rotta verso un mondo lontano, è tutto basato sul rapporto tra l'unico astronauta e l'androide donna che lo accompagna. Atmosfere un po' alla Tarkovskij, risultati mediocri.
"Orwell 1984": versione abbastanza fedele del famoso romanzo "1984" di George Orwell, su un mondo futuro diviso in tre grandi stati-continente, dittatoriali ed in perenne guerra tra di loro. Ma soprattutto è un perfetto manuale sulle ideologie, dove se vedi quattro dita ti devi convincere che ne vedi cinque, perché la realtà non conta nulla rispetto a ciò che ti viene ordinato di credere. In ogni caso niente può sostituire la lettura del romanzo; se non l'avete già letto, fatelo.
"L'imbalsamatore": bel film di Matteo Garrone ispirato a veri fatti di cronaca, però trasportati in Campania. Oltre a tutto il resto, belle anche le musiche e le atmosfere nebbiose di periferie urbane senza speranza.
"E' per il tuo bene": tre genitori cercano di separare le figlie dai rispettivi fidanzati, considerati inadatti ad esse. Simpatica commedia recente (2020) riuscita abbastanza bene.
"Zero Theorem": film di fantascienza di Terry Gilliam, che ha fatto altrove cose egregie, ma che qui realizza quello che è probabilmente il suo peggior film in assoluto. A parte qualche suggestione visiva, non c'è davvero nulla. Inutile.
19 novembre 2020
Ante diem XIII Kalendas Decembres
MMXX
Ieri sera, per la prima volta ho fatto il castagnaccio!
Ho trovato la ricetta su internet ed ho cotto questo tipico dolce toscano.
Vi posso dire una cosa: ciò che si dice su questo cibo è tutto vero!
Peccato non poterne parlare con qualcuno...
19 novembre 2020
Ante diem XIII Kalendas Decembres
MMXX
Ecco un libro che dovete assolutamente leggere, perché è bellissimo. E' un po' difficile da trovare, ma nel caso non ve lo fate scappare!
Il titolo tradotto in italiano è "Un orafo delle parole" di Amadeu de Almeida Prado.
18 novembre 2020
Ante diem XIV Kalendas Decembres
MMXX
Oggi ho rispolverato qualche minima nozione universitaria e l'esperienza programmatoria derivante da 40 anni come informatico ed ho calcolato i parametri ottimizzati per la curva di previsione decessi.
Cosa molto interessante, la mortalità risultante è pari al 2%.
Purtroppo però con questi parametri si può stimare solo per 11 giorni nel futuro. Se funziona, sembra che siamo al picco del fenomeno.
Tra una settimana mostrerò sia il grafico precedente che quello attuale, con i dati aggiornati ma parametri inalterati.
18 novembre 2020
Ante diem XIV Kalendas Decembres
MMXX
Questo è lo stesso grafico precedente, con le previsioni estrapolate fino alla prima settimana di dicembre.
Se fosse così, sarebbe catastrofico, quindi speriamo che i dati reali continuino ad allontanarsi verso il basso rispetto alla curva.
18 novembre 2020
Ante diem XIV Kalendas Decembres
MMXX
Questo è il grafico aggiornato con i dati reali fino a ieri.
Continua ancora a funzionare, anche se i dati reali iniziano forse ad allontanarsi verso il basso, per fortuna.
17 novembre 2020
Ante diem XV Kalendas Decembres
MMXX
Questa è Blanca Suárez, attrice spagnola.
Nasce a Madrid e studia recitazione, ottenendo il primo ruolo secondario nel film Eskalofrio (Shiver).
Recita poi in due film di Pedro Almodóvar, "La pelle che abito" e "Gli amanti passeggeri" e poi in un ruolo importante nella serie tv "Carlo V".
Nel 2017 è la protagonista del film "El bar" e della serie tv "Las chicas del cable" (Le ragazze del centralino), che continua fino al 2020.
17 novembre 2020
Ante diem XV Kalendas Decembres
MMXX
Come sapete, se si va in un supermercato o centro commerciale, all'ingresso c'è sempre qualcuno che misura la temperatura a chi entra, giustamente.
Solo che ho notato che spesso NON SANNO USARE i termometri ad infrarossi. Io ne ho uno e ne ho regalato un altro al mio vecchio genitore e se si leggono le istruzioni si vede che questi termometri possono funzionare in due modalità: AMBIENTE e PERSONA (magari definiti ROOM e BODY o altro, a seconda dei modelli).
In modalità AMBIENTE, il termometro misura semplicemente la temperatura, mentre in modalità PERSONA la corregge per la differenza che c'è tra la temperatura della fronte e quella interna del corpo.
Misurando in modo corretto si ottiene la temperatura interna del corpo umano, mentre se si punta sulla fronte in modalità ambiente, si otterranno valori di circa 34 gradi, come mi è successo in qualche negozio. Usando il termometro in modo sbagliato, NON SI INDIVIDUERA' CHI HA LA FEBBRE (38 gradi appariranno magari come 36).
Insomma, come si diceva una volta... RTFM! 🙂
16 novembre 2020
Ante diem XVI Kalendas Decembres
MMXX
Dunque secondo il simpatico padre Livio le élite mondiali, cioè i produttori di petrolio e materie prime ed i grandi industriali delle multinazionali avrebbero diffuso il virus per distruggere le loro stesse imprese e i loro stessi commerci.
Non c'è niente da fare, le ideologie, che comprendono anche le religioni, bloccano il funzionamento del cervello umano, rendono stupidi.
(titolo da corriere it)
13 novembre 2020
Idus Novembris
MMXX
Questa è Georgina Amorós, giovanissima attrice spagnola (ha solo 22 anni).
Nasce a Barcellona e inizia a recitare nelle serie televisive dall'età di 16 anni. Segue anche un corso di recitazione a Los Angeles e continua a recitare, soprattutto in tv, avendo i primi ampi consensi con la serie catalana "Benvinguts a la família".
Interpreta poi Fátima Amin nella quarta stagione di "Vis a Vis" e in seguito Cayetana Grajera Pando nella seconda e terza stagione di "Elite".
Nel 2019 è nel cast di "Rifkin's Festival", film di Woody Allen in uscita nel 2020.
10 novembre 2020
Ante diem IV Idus Novembres
MMXX
Dispiace dirlo, ma la mia curva di previsione dei decessi Covid continua a funzionare.
In questo grafico la curva è esattamente la stessa di 3 settimane fa, ho solo 'inserito i dati reali dell'ultima settimana.
9 novembre 2020
Ante diem V Idus Novembres
MMXX
Questa è invece la seconda parte del viaggio del 2013, durata 15 giorni.
Elenco delle tappe (p=vista di passaggio, niente notte):
Porto, Coimbra (p), Estoril, Cabo da Roca (p), Sintra (p), Lisbona (p), Portimao (p), Lagos, Praia da Luz (p), Sagres (p), Cabo Sao Vicente (p), Salema (p), Albufeira (p), Huelva (p), Siviglia, Jerez de la Frontera (p), Cadice (p), Vejer de la Frontera (p), Tarifa (p), Algeciras, Gibilterra (p), Malaga, Almeria, Cabo de Gata (p), Elche (p), Alicante (p), Valencia, Tarragona (p), Barcellona, Civitavecchia (p), Roma.
9 novembre 2020
Ante diem V Idus Novembres
MMXX
Questa è la prima parte del viaggio del 2013, da Roma a Porto, durata 16 giorni.
Elenco tappe (p=solo di passaggio, senza notte):
Roma, Alassio, Girona, Valencia, Murcia, Granada, Antequera, Cordoba, Tavira (p), Olhao (p), Faro, Lisbona, Fatima (p), Porto.
5 novembre 2020
Nonis Novembribus
MMXX
"Diciamo a noi stessi che la peste è un mero spauracchio della mente, un brutto sogno che passerà via. Ma non sempre passano e, da un brutto sogno ad un altro, sono gli uomini che passeranno".
"Molti hanno continuato nella speranza che l’epidemia finisse presto e che loro e le loro famiglie fossero risparmiati. Così non hanno sentito l’obbligo di apportare alcuna modifica alle loro abitudini. La peste era un visitatore sgradito, destinato a prendere il suo congedo un giorno, inaspettatamente come era venuto."
"All'interno stesso della città si ebbe l'idea di isolare alcuni quartieri molto provati e di autorizzare ad uscirne solo coloro i cui servizi erano indispensabili. Quelli che ci vivevano, la presero come una punizione e comunque iniziarono a considerare gli abitanti degli altri quartieri come degli uomini liberi. Questi ultimi, invece, si consolavano nei momenti difficili pensando che c'era qualcuno più prigioniero di loro."
Da "La peste", di Albert Camus.
4 novembre 2020
Pridie Nonas Novembres
MMXX
Solita situazione in bilico nelle elezioni presidenziali americane. Curioso che non abbiano mai pensato di cambiare il sistema elettorale, noi lo facciamo ogni due anni. 🙂
Comunque in questo momento (4/11 ore 12:44) se Biden dovesse vincere negli stati dove è in vantaggio (Nevada, Artizona, Wisconsin, Michigan e Maine) arriverebbe a 271 voti elettorali e sarebbe eletto presidente.
Ma se perde in uno solo di questi, vincerà invece Trump.
In realtà leggo che sono in bilico anche altri stati, come Pennsylvania, North Carolina e Georgia.
Devono ancora essere elaborati molti voti arrivati per posta e Trump, che teme che possano ribaltare la situazione, ha chiesto di fermare subito il conteggio dei voti. Incredibile! 😲
3 novembre 2020
Ante diem III Nonas Novembres
MMXX
Questo grafico mostra invece le previsioni estese fino al 25 novembre.
Come si vede, se la previsione sarà corretta (spero di no!) ci avviamo ad una situazione preggiore di quella della primavera scorsa.
Notate che tutto ciò non dipende da quanti contagi ci saranno nei prossimi giorni, perché i decessi qui mostrati dipendono solo dai contagi che ci sono già stati finora!
Se la diffusione del virus inizierà a diminuire, vedremo un effetto sulla curva dei decessi solo dopo tre settimane. Se quindi questi parametri sono corretti, a fine mese avremo quasi 2000 morti al giorno, con la crisi di tutte le strutture sanitarie.
Spero di aver sbagliato...
3 novembre 2020
Ante diem III Nonas Novembres
MMXX
Ecco il grafico con i dati reali fino ad oggi.
I parametri di questo grafico li ho stabiliti oltre due settimane fa e come vedete i dati reali (linea rossa) seguono da vicino l'andamento delle previsioni (linea blu).
I parametri sono solo due:
  1. Mortalità di 11,2% sui tamponi positivi
  2. Decessi distribuiti uniformemente in un periodo di 22-50 giorni dal tampone positivo
29 ottobre 2020
Ante diem IV Kalendas Novembres
MMXX
Una proposta, serissima, per il mondo dello spettacolo.
Sappiamo che auditorium e teatri sono chiusi e chissà quando riapriranno, ma esistono sistemi diversi per fare spettacoli teatrali e concerti. Non serve molto.
Per il TEATRO: basta una telecamera puntata sul palcoscenico, per trasmettere in streaming (Zoom o altro) tutto lo spettacolo. E non gratis, si possono vendere prima i "biglietti" su Internet, con pagamento magari via PayPal. Poi la connessione sarà possibile solo per i codici di accesso venduti come biglietto.
Alternativamente si può fare un contratto con uno o più servizi di streaming (Netflix, Infinity, Amazon...) che provvederanno a vendere lo spettacolo in diretta (e anche poi in differita) con il sistema del "noleggio": è come un vero biglietto!
Per i CONCERTI: esattamente quanto ho proposto per il teatro!
Organizzandosi in modo adeguato si può guadagnare persino molto di più che con un normale spettacolo in sala! Quindi, teatranti e musicisti, aguzzate l'ingegno e datevi da fare, invece di stare sempre a lamentarvi!!!
p.s. visto che le riprese saranno effettuate in un teatro o in una sala concerti, anche la struttura avrà diritto ad una parte del guadagno, evitando così di fallire.
28 ottobre 2020
Ante diem V Kalendas Novembres
MMXX
Mentre la nave affonda...
28 ottobre 2020
Ante diem V Kalendas Novembres
MMXX
Siamo di fronte a qualcosa che potrebbe portare alla fine della civiltà umana come la conosciamo e c'è gente che protesta perché non si può andare a teatro...
26 ottobre 2020
Ante diem VII Kalendas Novembres
MMXX
Ecco un libro che dovete assolutamente leggere, perché è bellissimo.
È un po' difficile da trovare, ma nel caso non ve lo fate scappare!
Il titolo tradotto in italiano è "Un orafo delle parole" di Amadeu de Almeida Prado.
25 ottobre 2020
Ante diem VIII Kalendas Novembres
MMXX
E così stasera ho finito anche l'ultima stagione di Friends!
Negli anni '90 ne avevo visto solo alcune, ora grazie allo streaming e in alcuni mesi ho visto tutti gli episodi delle 10 stagioni della serie. In tutto sono stati 236 episodi.
Complimenti agli attori e poi soprattutto agli sceneggiatori, che davvero non capisco come possano aver mantenuto un così alto livello medio di divertimento per oltre 10 anni!
25 ottobre 2020
Ante diem VIII Kalendas Novembres
MMXX
Ho mantenuto due diversi grafici ed ora sto vedendo che quello con i secondi parametri (mortalità a 11,2% e decessi su 22-50 giorni dal tampone positivo) sta purtroppo funzionando meglio. Purtroppo, perché è quello con la previsione più pessimista. Questo dà l'idea della gravità della situazione.
21 ottobre 2020
Ante diem XII Kalendas Novembres
MMXX
USATE LA MASCHERINA !!! ☝️
20 ottobre 2020
Ante diem XIII Kalendas Novembres
MMXX
L'ultimo grafico precedentemente pubblicato funziona abbastanza bene, ma ho visto che inserendo i dati del periodo 7-14 settembre, per ridurre l'effetto finestra iniziale, e riducendo la mortalità sui tamponi positivi da 11,2% a 5,7%, migliora l'accordo tra previsioni e dati reali.
Manterrò quindi ora questi parametri, che danno come risultato il grafico qui a lato.
Come sempre, in blu le previsioni e in rosso i dati reali.
19 ottobre 2020
Ante diem XIV Kalendas Novembres
MMXX
Vecchi e nuovi semidei 🙂
19 ottobre 2020
Ante diem XIV Kalendas Novembres
MMXX
Ore fa ho ricevuto un lungo messaggio di fishing da una delle nuove "amicizie" di Facebook. Lo stile è quello dei famosi messaggi "nigeriani" che tutti avranno conosciuto, prima o poi.
Ho scritto sulla sua bacheca per chiedere spiegazioni, perché questo genere di messaggi può anche partire a causa di un virus presente nel computer. Nessuna risposta, eppure era online subito dopo...
Ok, cancello questa "amica", che dice di vivere in Spagna ma ripete messaggi su strane medicine vendute in Benin 🙂
16 ottobre 2020
Postridie Idus Octobres
MMXX
Bellissima lettura di Carlo Rovelli.
Che ore sono? Non importa, tanto il tempo non esiste 🙂
15 ottobre 2020
Idibus Octobribus
MMXX
La mia Valencia 🙂
Il primo giorno sono arrivato in auto da Barcellona e nel pomeriggio ho visitato il centro storico e le Torri di Serranos, cenando lì vicino.
Il secondo giorno ho visitato la Città delle Arti e delle Scienze, che comprende un enorme aquario diviso in vari padiglioni, un museo delle scienze, un cinema a cupola circolare e vaste aree con edifici dalla architettura avveniristica. Ho pranzato lì dentro e quando sono uscito era già sera! Sono tornato in centro per cenare.
La mattina del terzo giorno ho visto la cattedrale di Valencia e sono salito sulla sua torre, da cui si vede tutta la città. Sono tornato in hotel prima delle 12 e ho lasciato la città, fermandomi però un po' nella vicina zona delle paludi costiere dell'Albufera. Poi ho proseguito in direzione di Murcia.
Tutti i video di questo viaggio dell'agosto 2013 li potete vedere qui.
14 ottobre 2020
Pridie Idus Octobres
MMXX
Questo è il grafico con le previsioni iniziali (in blu) e i dati effettivi (in rosso). Come si vede la previsione è totalmente sbagliata, quindi ci sono da rivedere alcuni dei parametri utilizzati.
Se immaginiamo la curva blu spostata verso destra di 8 giorni, un certo accordo c'è, quindi l'ipotesi arbitraria dei decessi distribuiti in un periodo di 14-42 giorni dal tampone positivo può essere trasformata in 22-50 giorni. Vediamo che succede...
In realtà ho letto una statistica Istat/ISS secondo cui dal ricovero al decesso (per quelli che non si salvano, ovviamente) passano medianamente 12 giorni. Ma non si sa qual è la media o la mediana del tempo dal tampone al ricovero.
12 ottobre 2020
Ante diem IV Idus Octobres
MMXX
Itziar Ituño Martínez nasce a Basauri, nel Paese Basco, studia teatro e si laurea in sociologia urbanistica.
Inizia a recitare nel 1997 nel cinema e in televisione. La fama arriva con la partecipazione, dal 1999, alla serie tv basca "Goenkale", dove interpreta fino al 2015 l'agente di polizia Nekane Beitia.
Ulteriore salto e fama mondiale con la partecipazione, dal 2017, alla "Casa di Carta" (La Casa de Papel), dove è l'ispettrice Raquel Murillo, in seguito "Lisbona".
Fa anche la cantante in tre diversi gruppi musicali.
10 ottobre 2020
Ante diem VI Idus Octobres
MMXX
Úrsula Corberó Delgado nasce in provincia di Barcellona. Il padre fa il carpentiere e la madre è una commerciante. A 6 anni decide che vuole diventare attrice e inizia fin da bambina con la pubblicità.
A soli 11 anni recita nella sua prima serie televisiva e la fama arriva a 19 anni con la serie "Fisica o chimica". Continua con altre serie tv e dal 2017 interpreta Silene Oliveira, detta "Tokyo", voce narrante e una delle protagoniste della "Casa di Carta" (La Casa de Papel).
Questo ruolo la rende famosa a livello mondiale, tanto che diventa anche modella per una agenzia statunitense e per una francese. È la seconda persona spagnola più seguita su Instagram, con oltre 20 milioni di follower.
9 ottobre 2020
Ante diem VII Idus Octobres
MMXX
Marta González de Aledo nasce a Madrid e qui si laurea in scienze multimediali. Segue anche corsi di danza e recitazione e debutta in televisione nel 1997, continuando con molte altre serie tv. Nello stesso anno debutta anche nel cinema, in cui opera non solo come attrice, ma anche come regista di cortometraggi.
Una grande svolta arriva nel 2015, quando interpreta Teresa "Tere" González Largo in "Vis a Vis". Il personaggio è quello di una reclusa bona ma tossicomane, che cerca di fare a meno della droga, senza riuscirci. Alla fine della quarta stagione ci riserverà però una bella sorpresa.
Negli ultimi anni appare in altre serie tv, come "Élite" e "Las chicas del cable" (Le ragazze del centralino).
9 ottobre 2020
Ante diem VII Idus Octobres
MMXX
María Isabel Díaz Lago nasce all'Avana di Cuba, dove si laurea all'Instituto Superior de Arte e recita in spettacoli teatrali ed alcuni film.
Nel 1996 si trasferisce in Spagna, dove recita in varie serie televisive ed anche nel film "Volver", di Pedro Almodóvar.
Dal 2010 al 2015 vive a Miami, per partecipare ad un programma televisivo di Telemundo, poi torna in Spagna per partecipare a "Vis a Vis", dove interpreta la detenuta buona Soledad "Sole" Núñez Hurtado, ruolo che le dà grande fama.
Nel 2016 riceve il premio Ondas come miglior attrice, insieme a tutto il cast di "Vis a Vis".
8 ottobre 2020
Postridie Nonas Octobres
MMXX
Irene Arcos nasce a Madrid e si laurea nella stessa città in scienze audiovisive. Inizia quindi a lavorare come assistente nelle riprese di serie televisive e così facendo scopre la sua vocazione di attrice.
Studia così recitazione per alcuni anni e inizia soprattutto con il teatro. Passa poi alle serie tv, dapprima con parti secondarie, poi più importanti.
Appare nella serie "Élite" e poi anche in "Vis a Vis", quindi nel 2019 è coprotagonista del "Molo Rosso" (El Embarcadero) e successivamente di altre serie televisive.
7 ottobre 2020
Nonis Octobribus
MMXX
Verónica Sánchez nasce a Siviglia e dal 2003 inizia a recitare nel cinema, anche se i lavori seguenti saranno quasi tutti nelle serie televisive.
Dal 2003 al 2017 vince tre premi ed è candidata altre nove volte.
Qui in Italia l'abbiamo conosciuta come Alejandra Leyva, una delle protagoniste di El Embarcadero (Il Molo Rosso), dove recita davvero bene.
La serie successiva in cui appare è "Sky Rojo".
4 ottobre 2020
Ante diem IV Nonas Octobres
MMXX
Alba Flores nasce a Madrid ed è di origine gitana. Suo padre era un attore e cantautore, che muore quando lei ha 9 anni, mentre la madre è una produttrice di teatro. Tra i suoi parenti ci sono molti attori, cantanti e musicisti.
Studia dai 13 anni interpretazione drammatica e pianoforte e ha il primo ruolo importante nel 2005, nel film "Luna de miel en Hiroshima". Continua con il cinema, il teatro e alcuni ruoli in tv, poi dal 2015 fa parte del cast di "Vis a Vis", dove interpreta Saray, una reclusa gitana.
Dal 2017 è anche nella "Casa di Carta", dove interpreta Nairobi, ruolo che le darà una grande fama.
Dal 2015 al 2020 ha ricevuto quattro premi come miglior attrice, oltre a dodici candidature.
3 ottobre 2020
Ante diem V Nonas Octobres
MMXX
Najwa Nimri Urrutikoetxea, nasce a Pamplona. Il padre è un farmacista giordano di religione cristiana e la madre è una donna basca. La famiglia si sposta presto a Bilbao, dove i genitori si separano quando lei ha 11 anni. Rimane con la madre e studia musica, danza e recitazione. Inizia come cantante in gruppi jazz e poi fonda il suo gruppo. La sua attività di cantautrice è continuata fino ad oggi ed ha pubblicato vari album.
Inizia a recitare negli anni '90 e nel 1995 ha un ruolo importante nel film "Salto al vacío", che gli assicurerà vari premi come miglior attrice. Continua a recitare nel cinema, dove in alcuni film compone anche la colonna sonora, mentre il primo ruolo importante nella televisione arriva nel 2015 con "Vis a Vis", dove interpreta la crudelissima Zulema.
Nel 2019 entra nella terza stagione della "Casa di carta", dove è Alicia Sierra, ispettrice intelligente, incinta e golosa, ma non per questo meno crudele e sadica.
E' un'artista poliedrica e bravissima.
3 ottobre 2020
Ante diem V Nonas Octobres
MMXX
Maggie Civantos nasce a Malaga. Il padre è un tecnico del suono e la madre una cantante. Dal 2008 recita nel cinema e soprattutto nelle serie televisive. Ha ricevuto molti riconoscimenti.
Premio Imagen Award 2015 come miglior attriice protagonista per "Vis a Vis".
Premio Union de Actores 2016 come miglior attriice protagonista per "Vis a Vis"
Premio Ondas 2018 per il miglior cast femminile per "Vis a Vis".
Premio del Festival di Malaga 2019 come miglior attrice non protagonista per "Antes de la quema".
È nota soprattutto per aver recitato nelle serie "Vis a Vis", dove è la protagonista (2015-2020) e "Le ragazze del centralino" (Las chicas del cable), nel periodo 2017-2020.
3 ottobre 2020
Ante diem V Nonas Octobres
MMXX
Un gruppo di modelle della Pantène, Berta Vázquez è in alto a sinistra.
Berta Vázquez, una delle attrici della serie televisiva "Vis a Vis", ha una storia che è interessante quasi quanto quella dei suoi personaggi.
Di padre etiope e madre ucraina, nasce a Kiev e dall'età di 3 anni vive con la famiglia adottiva in Spagna. Frequenta una scuola di danza e poi tenta di fare la cantante, per approdare infine al cinema, con la prima parte ottenuta nel 2013.
Il grande successo arriva in televisione due anni dopo con "Vis a Vis", dove appare in 38 episodi, dal 2015 al 2019.
Ha ricevuto vari premi in Spagna. Premio Ondas 2015 come miglior interprete femminile per Vis a Vis (ex equo con le altre attrici), Premio Paramount Channel 2016 come miglior attrice esordiente, per Vis a Vis, Premio Unione degli Attori 2016 come miglior attrice esordiente per il film "Palmeras en la nieve".
2 ottobre 2020
Postridie Kalendas Octobres
MMXX
Qualche piccola riflessione sulla nuova ondata di contagi. Sicuramente è dovuta al fatto che abbiamo, tutti, voluto passare un'estate spensierata, facendo finta che il virus non ci fosse. D'altra parte questa è un'importante esigenza psicologica, visto che nessuno può vivere per molto tempo con un'angoscia simile.
Altro pensierino: tra il momento dei contagi e quello in cui la mortalità sale, passa un certo periodo di tempo. Quando ho visto che eravamo ai 1500 contagi al giorno, in media, ho fatto una piccola simulazione su Libreoffice Calc, ipotizzando un 16% di mortalità (dai dati ufficiali pubblicati finora), con i decessi distribuiti uniformemente in un periodo dalle 2 alle 6 settimane dopo il contagio. E' venuto fuori che a metà ottobre dovremmo tornare ad avere circa 200 morti al giorno.
Spero di sbagliarmi, anche perché nel frattempo la mortalità sembra diminuita, ma comunque i nostri politici non tengono conto del ritardo con cui si verificano questi fenomeni. La simulazione l'ho fatta 10 giorni fa ed ora, inizio di ottobre, vengono presi i primi timidi provvedimenti.
Il quotidiano La Repubblica online ha sparato giorni fa la notizia della scoperta fatta negli Usa di anticorpi in grado di uccidere il virus. Articolo enorme, in tutta evidenza. Peccato però che l'isolamento di anticorpi monoclonali in grado di uccidere il virus sia già stata fatta mesi fa da biologi italiani che lavorano in una ditta in provincia di Siena e che sono all'ultima fase dei test. Se funzionerà, la prima vera medicina anti-Covid sarà prodotta in Italia!
Nell'articolo in effetti si parla anche di questi biologi, ma la notizia che hanno dato, con titoloni, è che gli anticorpi monoclonali anti-Covid li hanno scoperti negli Usa...
Nell'iimmagine una mia analisi, inserendo i dati effettivi dei nuovi contagi giornalieri. C'è un effetto finestra iniziale, perché tengo conto dei dati solo a partire dal 15 settembre. Inoltre forse il periodo su cui sono distribuiti i decessi è troppo lungo, secondo dati ISS che ho letto.
Ecco comunque il grafico, con in blu le previsioni e in rosso i dati effettivi.
28 marzo 2020
Ante diem V Kalendas Martias
MMXX
Dovendo stare a casa e sapendo fare il programmatore, negli ultimi giorni ho scritto una applicazione Web per giocare a Scopa, il gioco di carte, a distanza.
Basta collegarsi e scegliere una partita, mettendosi d'accordo con un parente o amico lontano, perché entri nella stessa partita. Potrete così giocare e vedere alla fine chi ha vinto!
Non è necessario iscriversi, non servono password, non viene chiesto nessun dato personale e non c'è nessuna forma di pubblicità. Ovviamente è tutto gratis.
Nei prossimi giorni aggiungerò anche i giochi della Briscola e del Tressette.
Li trovate a questo indirizzo.
In English language it will be here.
17 novembre 2019
Ante diem XV Kalendas Decembres
MMXIX
Greta Thunberg è in viaggio dall'America all'Europa, attraverso l'Atlantico sul piccolo veliero La Vagabonde.
Spero che viaggino in sicurezza e arrivino in Portogallo quanto prima.